Non rovinare la tua salute con la vitamina sbagliata quando dici "non ammalarti"

Lo squilibrio delle temperature dell'aria negli ultimi giorni sta quasi diffondendo la malattia. Mentre chi è malato assume vitamine oltre ad antidolorifici e antipiretici, chi vuole mantenersi in salute assume inconsciamente integratori vitaminici senza consultare un medico. Tuttavia, l'uso occasionale di vitamine fa più male che bene. I nostri specialisti di medicina interna del Memorial Şişli Hospital hanno fornito importanti informazioni sugli effetti nocivi delle vitamine assunte in quantità eccessive sul nostro corpo.

B6 per un sistema nervoso sano, A per un buon occhio e una buona pelle, E per la protezione dal cancro, vitamina K per le nostre ossa ... Come puoi vedere, il modo per proteggere la tua salute e la tua bellezza è attraverso le vitamine. Bene, lo sapevi che quando le vitamine e i minerali sono usati in modo eccessivo, non solo possono risolvere i problemi causati da una dieta sbagliata, ma anche danneggiare il nostro corpo?

Vitamine e minerali sono sostanze organiche che sono una parte indispensabile della vita sana. Il nostro corpo ha bisogno di queste sostanze in quantità molto piccole per continuare il suo funzionamento. Tuttavia, quando queste vitamine sono sovradosate, possono causare mal di testa, nausea, vomito, disturbi del tratto urinario e persino la morte.

Il modo migliore per soddisfare il tuo fabbisogno vitaminico è seguire una dieta equilibrata.

La maggior parte delle vitamine si trova negli alimenti vegetali e animali. Il fabbisogno vitaminico giornaliero del corpo è soddisfatto da una dieta equilibrata in quantità sufficienti con i principali nutrienti come carboidrati, grassi e proteine. Tuttavia, varie condizioni fisiologiche (come gravidanza, sport, età evolutiva), patologiche (febbre, diarrea, traumi, ecc.), Fattori ambientali (clima, regione geografica) e trattamenti farmacologici possono aumentare il fabbisogno vitaminico.

Il livello di istruzione influisce sull'uso delle vitamine

È noto che l'uso di vitamine è più comune nelle donne, negli anziani, in quelli con reddito alto, istruiti, non fumatori (soprattutto ex fumatori), in quelli che non bevono troppo e in quelli che lo ritengono buono la nutrizione sarà benefica per le malattie.

Malattie causate da un eccessivo consumo di vitamine!

Eccesso di vitamina A; Mostra sintomi come vertigini, visione doppia, mal di testa, convulsioni, desquamazione delle labbra e dei palmi, vomito grave, aumento della pressione intracranica e questi sintomi si verificano 6 ore dopo l'uso. La tossicità cronica, che possiamo anche chiamare avvelenamento da vitamina A, si sviluppa se usata alla dose di 15 mg al giorno per più di 3 mesi. In questo caso, si possono osservare pelle secca, vomito, calvizie, dolore osseo, aumento del calcio, ingrossamento delle ghiandole linfatiche, aumento dei lipidi nel sangue, mancanza di mestruazioni, falsi sintomi di tumore cerebrale, irritabilità, irrequietezza, anemia.

Le persone anziane sono più suscettibili all'avvelenamento da vitamina A.

Quando vengono somministrate dosi elevate di vitamina A a donne in gravidanza, si possono verificare aborti spontanei e anomalie cardiache e della testa nel bambino. Durante la gravidanza, la dose giornaliera di vitamina A non deve superare un certo livello. Gli anziani, gli alcolisti e quelli con malattie del fegato sono più suscettibili all'avvelenamento da vitamina A. Studi clinici hanno dimostrato che alte dosi di assunzione di beta-carotene nelle persone a rischio di sviluppare il cancro ai polmoni (come la storia familiare, il fumo, l'esposizione a sostanze cancerogene) aumentano il rischio di sviluppare il cancro.

Un eccesso di vitamine del gruppo B.; di solito non causa avvelenamento. Tuttavia, se assunto a dosi molto elevate, può verificarsi avvelenamento. I sintomi possono essere visti come intorpidimento, incapacità di camminare, disturbi della pelle, sensibilità alla luce negli occhi, insonnia, affaticamento, mal di testa, palpitazioni, diarrea.

Eccesso di vitamina C; Se assunto più di 2 grammi, si manifesta sotto forma di dolore addominale, nausea e vomito. Si teme che l'uso a lungo termine e ad alte dosi possa causare calcoli renali. Un altro possibile effetto collaterale è il sovraccarico di ferro nei pazienti che utilizzano preparati a base di ferro. L'assunzione di più di 1 grammo interrompe le misurazioni del glucosio ottenute dall'urina. Inoltre, può causare la distruzione delle cellule del sangue in pazienti con qualche carenza enzimatica.

Eccesso di vitamina D; Può causare aumento del calcio nel sangue, malattie renali, problemi vascolari, calcoli renali. Anche la morte può verificarsi a causa di insufficienza renale o insufficienza cardiaca causata dalla tossicità della vitamina D, cioè l'avvelenamento. La tossicità si verifica dopo aver assunto 10000 UI al giorno per diversi mesi. I primi segni di tossicità sono dolore osseo, costipazione, vertigini, secchezza delle fauci, mal di testa persistente, aumento della sete, perdita di appetito, battito cardiaco irregolare, dolore muscolare, sapore metallico in bocca, nausea, vomito. La tossicità cronica può manifestarsi con dolore osseo, urine torbide, arrossamento degli occhi, riluttanza sessuale, aumentata sensibilità alla luce, prurito cutaneo, nausea, vomito, forte dolore allo stomaco e problemi psichiatrici.

Eccesso di vitamina E; previene la coagulazione del sangue. Non è raccomandato per i pazienti che usano fluidificanti del sangue. È stato segnalato che può causare nausea, flatulenza e diarrea a dosi superiori a 1 grammo.

Eccesso di vitamina F; Può causare la guarigione delle ferite nel corpo in ritardo e una sensazione di affaticamento.

Eccesso di vitamina K; Può causare problemi di coagulazione e rottura del sangue.

Eccesso di vitamina B6; Può anche causare intorpidimento ai piedi e perdita di sensibilità alle mani.

Di conseguenza, non è corretto dire "Questa è una vitamina, non un medicinale, non esiste una condizione medica". Prima di assumere integratori vitaminici, è necessario consultare un medico.