Essere un Super Papà non è affatto difficile!

Tutti i bambini descrivono i loro padri come "il pilastro della casa" o "la persona che porta i soldi a casa". Tuttavia, potresti voler essere un amico e confidente con tuo figlio. Se vuoi essere un "super papà" per i tuoi figli, quello che devi fare prima è dare loro tempo, anche se brevemente. Gli esperti del dipartimento di psicologia infantile e dell'adolescenza del Memorial Health Group hanno fornito informazioni su una sana comunicazione padre-figlio.

Seduci le basi di una relazione solida

Un modello paterno che partecipa alle cure di base e ai bisogni del bambino nella condivisione con la madre fin dall'infanzia, gode, gioca e comprende il bambino senza trascurare i confini e le regole, crea un modello ideale per il rapporto padre-figlio e pone le basi per affrontare meglio i problemi degli adolescenti.

Che tipo di "papà" vogliono i bambini?

Molto importante è il rapporto instaurato tra padre e figlio nel primo periodo. Durante l'infanzia, il padre e il bambino giocano e comunicano tra loro trascorrendo del tempo influenzano anche il processo dell'adolescenza. Gli adolescenti vogliono avere una figura paterna autorevole e affidabile. L'età dai tre ai cinque anni è l'età in cui inizia a formarsi l'identità sessuale e, a questa età, la figura identificativa del ragazzo diventa il "padre".

Sii il "rassicurante" lui

L'adolescenza è crescita, cambiamento. È necessario conoscere e riconoscere questi periodi in cui l'adolescente cambia fisicamente e mentalmente. L'adolescente cerca di ottenere una nuova identità nella società, emergono nuovi sistemi di pensiero e credenze. In questa fase, il padre dovrebbe supportare e guidare. Dovresti condividere i problemi senza minacce o rimproveri. Trascorrere del tempo insieme ed essere in una posizione di rassicurazione sono i punti principali della relazione padre-adolescente. Ciò garantisce che i conflitti siano ridotti al minimo.

La condivisione è importante indipendentemente dalla differenza di età tra voi

Indipendentemente dalla differenza di età tra te e tuo figlio, la condivisione è molto importante. Trascorrere del tempo giocando e svolgendo attività insieme aumenta l'interazione padre-figlio. Un padre che comanda e minaccia costantemente non può comunicare bene con il bambino. È necessario capire, ascoltare e condividere pensieri. Come padre, trova una varietà di attività a cui partecipare con tuo figlio. In breve, crea un ambiente in cui trascorrere il tempo. Certo, considera cosa potrebbe piacere al bambino: concentrarsi sulla differenza di età impedisce di trascorrere del tempo di qualità con il bambino. Non preoccuparti per il tempo che trascorri. L'importante è passare del tempo di qualità; In altre parole, ciò che condividi durante il tempo che trascorri con tuo figlio è il momento della buona comunicazione.

Amore e rispetto sono un tutt'uno

L'amore e il rispetto sono un tutt'uno nella comunicazione. Non c'è una buona comunicazione senza i due. I padri che cercano di mostrare un amore eccessivo lasciano di tanto in tanto l'autorità del padre al figlio; In altre parole, si verifica una situazione in cui il bambino governa e stabilisce le regole. Questo è sbagliato, devi dimostrare al bambino che sei sempre un padre e che hai stabilito le regole di confine. Allo stesso tempo, dovresti essere in grado di divertirti con lui, condividere i suoi problemi con lui e farti sentire che sei con lui. In questo modo, quando si formano le basi per l'amore e il rispetto reciproci, si gettano le basi di un buon rapporto padre-figlio.

I padri dovrebbero essere gli ultimi ad ascoltare tutto?

In questa situazione, il ruolo della madre è molto importante. Se la madre e il padre possono incontrarsi in un punto comune, la preoccupazione su come reagirà il padre è minima. Il bambino può prevedere come reagiranno il padre e la madre a un evento. Può regolare il suo comportamento di conseguenza. Il problema del comportamento indesiderato è condiviso con il padre e il padre parla con il bambino, comprende le ragioni del bambino e cerca di spiegare come comportarsi condividendo i propri pensieri. A questo punto, è importante non intimidire o minacciare. Una figura paterna temuta induce il bambino a commettere più errori. Il bambino non condivide molti argomenti, può mentire. Pertanto, condividere i problemi parlando direttamente in modo chiaro e comprensibile aiuterà a risolverli meglio.