L'obesità aumenta il rischio di calcoli renali

Abitudini alimentari malsane, vita sedentaria, sovrappeso, insufficiente assunzione di liquidi e consumo eccessivo di sale sono fattori importanti che predispongono alla formazione di calcoli renali.

I calcoli renali, che si osservano nel 12% degli uomini e nel 6% delle donne, possono compromettere le funzioni renali ed essere pericolosi per la vita se non trattati.

Gli specialisti del dipartimento di urologia del Memorial Dicle Hospital hanno fornito suggerimenti per eliminare i rischi che causano la formazione di calcoli renali.

Perdere peso

Uno dei fattori più importanti che aumentano il rischio di formazione di calcoli renali è l'obesità. Per questo motivo, le persone con problemi di peso dovrebbero raggiungere il loro livello di peso ideale con programmi nutrizionali personalizzati. Anche gli esercizi quotidiani svolgono un ruolo efficace nella prevenzione dei calcoli renali, poiché prevengono l'aumento di peso. Di conseguenza, le diete malsane, in particolare le diete proteiche che si ritiene aiutino a perdere peso, dovrebbero essere evitate. L'ipertensione aumenta anche il rischio di formazione di calcoli per i pazienti. I pazienti con pressione sanguigna alta dovrebbero usare regolarmente i loro farmaci e limitare l'assunzione di sale.

Consumare molta acqua contro la formazione di calcoli

La quantità di liquidi da assumere giornalmente varia a seconda della persona e del clima. Il più accurato è consumare una quantità di liquido che fornirà 2 litri di urina dal corpo al giorno. Tuttavia, l'assunzione di liquidi dovrebbe essere distribuita intorno ad ogni ora del giorno e non dovrebbe essere consumata troppo in una certa parte. Un bicchiere d'acqua ogni ora è il più pratico e ideale.

Scegli succhi di frutta fresca

La limonata fatta in casa e il succo d'arancia appena spremuto sono bevande che prevengono la formazione di calcoli renali. Esiste una sostanza ricca di citrato chiamata inibitore che impedisce la formazione di calcoli in queste bevande. La mancanza di citrato nel corpo aumenta il rischio di formazione di calcoli. Pertanto, è molto importante consumare tali bevande in abbondanza. Tuttavia, i succhi di frutta pronti e in scatola e il succo di pompelmo non sono raccomandati.

Mangia cibi ricchi di fibre

Il cibo quotidiano dovrebbe essere variato. Il consumo eccessivo di un singolo alimento dovrebbe essere evitato. Gli alimenti con un alto contenuto di fibre dovrebbero essere preferiti. Perché la stitichezza, che si verifica a causa del consumo di cibi poveri di fibre, accelera anche la formazione di calcoli. Alimenti come verdura, frutta e legumi ad alto contenuto di fibre prevengono la stitichezza. Gli alimenti fibrosi riducono il tempo di transito del cibo attraverso l'intestino e quindi riducono l'assorbimento di ossalato.

Limita l'assunzione di cibi ricchi di proteine

Il consumo di proteine ​​animali dovrebbe essere ridotto. L'eccessivo ingresso di cibi animali come carne rossa, frattaglie, pollo nel corpo aumenta la formazione di calcoli riducendo la quantità di citrato, che agisce come agente protettivo nella formazione di calcoli renali. Pertanto, l'assunzione di proteine ​​deve essere calcolata accuratamente su base individuale. Nel programma nutrizionale quotidiano, il consumo di proteine ​​animali e vegetali dovrebbe essere bilanciato. Se una grande quantità di proteine ​​animali viene consumata in un pasto, l'equilibrio dovrebbe essere mantenuto scegliendo le verdure per l'altro pasto. In generale, se gli individui non hanno restrizioni proteiche, un individuo che pesa 70 kg può consumare 70 grammi di proteine ​​al giorno.

Presta attenzione all'uso del sale

Il cibo dovrebbe essere meno salato. Un consumo eccessivo di sale aumenta l'escrezione di calcio e ossalato nelle urine e accelera la formazione di calcoli. Pertanto, cibi altamente salati non dovrebbero essere consumati. Gli individui che sono geneticamente suscettibili alla formazione di calcoli dovrebbero consumare 3-5 grammi (circa un cucchiaino) al giorno.

Nella nutrizione quotidiana; Non va dimenticato che c'è sale nelle verdure, nella frutta e nel pane. Per questo motivo le farine vegetali dovrebbero essere preparate senza l'aggiunta di sale extra.

Riduci i nutrienti che accelerano la formazione di calcoli

L'ossalato è una delle sostanze più rischiose in termini di formazione di calcoli renali. Pertanto, gli alimenti ricchi di ossalato dovrebbero essere eliminati nella dieta quotidiana. I pazienti con calcoli renali dovrebbero evitare il più possibile il consumo dei seguenti alimenti;

  • Bevande: tè, caffè e alcol ...
  • Verdure: spinaci, bietole, barbabietola, gombo, mais, fagiolini, patate, pomodoro, soia, prezzemolo, aneto, ibisco, rucola, crescione ...
  • Frutta: fichi, lamponi, prugne rosse, fragole, more, ribes ...
  • Frutta a guscio: noci, nocciole, mandorle, arachidi ...
  • Altri alimenti: sesamo, cioccolato, cacao, senape, soia ...