9 avvertenze sul coronavirus per le future mamme

Mentre si segue il decorso del coronavirus, che è diventato un problema comune a tutti i paesi del mondo, anche le future mamme dovrebbero fare attenzione in questo processo. Memorial Şişli Hospital Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia op. Dott. Müzeyyen Almora Güleryüz ha fornito informazioni su ciò a cui le donne incinte dovrebbero prestare attenzione riguardo al coronavirus.

Gli studi scientifici secondo cui il nuovo tipo di coronavirus (SARS-CoV-2) sono più rischiosi per le donne in gravidanza non sono ancora sufficienti; tuttavia, i cambiamenti immunologici e fisiologici nelle donne in gravidanza le rendono più suscettibili alle infezioni virali. Per questo motivo, si può affermare che le donne in gravidanza sono nel gruppo più a rischio contro le infezioni virali in termini di malattie gravi e pericolose per la vita. Nella prima e unica pubblicazione sulle donne incinte realizzata in Cina, dove il virus è stato visto per la prima volta; Nel follow-up di 9 donne in gravidanza che si trovano negli ultimi mesi di gravidanza, oltre a risultati generali come febbre alta, tosse, dolori muscolari, mal di gola e debolezza, risultati gravi come cambiamenti nei valori del sangue ( linfopenia), è stato riscontrato un aumento degli enzimi epatici, ma è stato osservato che questi casi non causavano pericolo di vita.

I primi 3 mesi di gravidanza sono importanti

Nelle malattie con precedenti varianti di coronavirus, sono stati segnalati casi di aborti spontanei e nati morti. Tuttavia, nell'unico articolo scientifico pubblicato su Lancet riguardante l'effetto del coronavirus (malattia COVID-19) che causa l'attuale epidemia sulla gravidanza, non sono stati riscontrati problemi di salute legati al coronavirus nei neonati postnatali di madri infette e nessun decesso infantile. sono stati segnalati nell'utero. Tuttavia, questo articolo è stato scritto su uno studio condotto con un numero molto limitato di donne in gravidanza, non esiste ancora alcuna pubblicazione che copra il periodo precedente della gravidanza e l'aborto correlato, la natimortalità o l'anomalia. Qui, la febbre alta causata dalla malattia può potenzialmente causare anomalie agli organi del bambino, specialmente durante il periodo di sviluppo degli organi nei primi 3 mesi.

Non passa al nascituro

Dalle informazioni limitate ottenute da altri focolai di coronavirus sperimentati in passato, si è visto che la trasmissione da madre a figlio è possibile. Tuttavia, nessuna positività al test del virus è stata rilevata in nessun bambino nato da madri che avevano un'infezione in una singola pubblicazione di una serie di casi relativa a questo virus. Inoltre, nessun virus è stato rilevato in campioni prelevati da liquidi per neonati e latte materno.

L'effetto sulla salute dei bambini non è ancora noto

Nell'unico caso di studio condotto su questo, la nascita pretermine e i rischi correlati nei bambini nati da madri positive al COVID-19 sono stati identificati come condizioni avverse, ma non ci sono informazioni certe sull'effetto sulla salute del bambino a lungo termine. In generale, la prematurità, cioè la nascita pretermine e il basso peso alla nascita, possono essere problematiche per la salute del bambino a lungo termine.

Nessun virus è stato trovato nel latte materno, ma ...

L'infezione da virus è un'infezione che viene trasmessa da persona a persona tramite stretto contatto attraverso goccioline o tossendo e starnutendo. In una singola serie di casi, nessun virus è stato trovato nel latte materno di una madre con infezione da COVID-19. Tuttavia, questo risultato attualmente non fornisce informazioni sufficienti sullo stato di trasmissione di questo virus nel latte materno.

Le donne incinte dovrebbero prestare attenzione a questi punti

Le principali modalità di protezione suggerite per ridurre il rischio generale di trasmissione di infezioni respiratorie acute possono essere elencate come segue:

  1. Le mani devono essere lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi e devono essere utilizzati antisettici per le mani a base di alcool al 60% in assenza di acqua e sapone. Non è necessario utilizzare un sapone antisettico o antibatterico.
  2. Evitare il contatto con bocca, naso e occhi senza lavarsi le mani.
  3. Evitare il contatto con persone malate; se possibile, dovrebbe essere ad almeno 1 metro di distanza
  4. Lavarsi le mani frequentemente, soprattutto dopo il contatto diretto con persone malate o il loro ambiente.
  5. Coprire il naso e la bocca con un fazzoletto usa e getta quando si tossisce o si starnutisce e si usa l'interno del gomito quando la carta velina non è disponibile,
  6. Se possibile, evita i luoghi affollati. Usare una mascherina medica se si entra in luoghi affollati.
  7. Evitare di mangiare prodotti animali crudi o poco cotti. Mangiare cibi ben cotti.
  8. Evitare le aree ad alto rischio di infezioni generali come le fattorie, i mercati del bestiame e le aree in cui gli animali possono essere macellati
  9. Se possibile, è importante che le donne incinte non viaggino all'estero durante questo periodo. In caso di disturbi alle vie respiratorie entro 14 giorni dal viaggio, rivolgersi all'istituto sanitario più vicino indossando una maschera e informare il medico della storia del viaggio.