Per proteggere dall'allergia ai pollini

Non aprire la finestra al mattino per evitare l'allergia ai pollini

Non appena molte persone si svegliano al mattino, aprono le finestre per ventilare l'ambiente e respirano aria fresca nei polmoni. Nei mesi primaverili, quando le temperature dell'aria aumentano e il sole splende in modo diverso nel cielo, questa situazione regala alle persone un piacere diverso. Tuttavia, per chi soffre di allergia ai pollini, i mesi primaverili non sono diversi dagli incubi.

Bisogna fare attenzione quando si apre la finestra, figuriamoci quando si esce per strada.

Specialista del dipartimento delle malattie toraciche dell'ospedale Memorial Şişli. Dott. Füsun Soysal ha fornito informazioni sui modi per evitare le allergie primaverili.

La stagione primaverile, che arriva alla nostra porta con i suoi alberi, fiori e copertura verde, porta alcuni guai e può rendere la vita difficile a chi soffre di allergie.

La densità del polline aumenta in primavera

Il polline, la cui densità aumenta in primavera, provoca allergie ai pollini. Queste piccole particelle di diverso peso e diametro provocano reazioni allergiche nel naso e nei bronchi, nella pelle e negli occhi tramite la respirazione. La densità del polline aumenta soprattutto in marzo-aprile-maggio. Le fonti più comuni sono gli alberi in primavera e l'erba a fine estate.

Oltre a tosse e starnuti, si possono osservare prurito cutaneo ed eruzione cutanea.

Quando il polline entra nel corpo attraverso le vie respiratorie, può causare una condizione chiamata "rinite allergica" o "rinite" con l'effetto di "istamina" rilasciata nel corpo. Il naso inizia a colare e prude, si vedono crisi di starnuti, congestione nasale e secrezione nasale. Inoltre, possono essere colpiti i bronchi e possono verificarsi attacchi di asma allergico, manifestati da tosse, mancanza di respiro e respiro sibilante. Potrebbero verificarsi lacrimazione, gonfiore e prurito agli occhi. Prurito e arrossamento possono essere visti sulla pelle. In generale, ci possono essere affaticamento, debolezza, irritabilità e disturbi della concentrazione nel corpo.

Prestare attenzione a questi per evitare allergie primaverili!

  • Nelle ore mattutine, quando il polline è più intenso, non dovresti uscire e la casa non dovrebbe essere ventilata durante queste ore.
  • Gli sport non dovrebbero essere praticati all'aperto nelle stagioni in cui il polline è intenso.
  • Poiché polline, capelli e vestiti possono essere portati a casa, gli indumenti indossati all'esterno dovrebbero essere cambiati quando tornano a casa e i capelli dovrebbero essere lavati ogni sera.
  • Il filtro antipolline deve essere utilizzato nei condizionatori d'aria.
  • Cappelli e occhiali dovrebbero essere indossati durante la stagione dei pollini quando si va all'aperto.

Il punto più importante nel trattamento è rilevare l'allergene.

Il problema più importante nel trattamento di tutte le malattie allergiche è rilevare il polline che causa l'allergia e evitarlo. Oltre a questo, per alleviare i disturbi vengono utilizzati farmaci per l'allergia, gocce di cortisone per occhi e naso, spray presi attraverso le vie respiratorie. È importante usare questi farmaci regolarmente per tutta la stagione. Se i disturbi allergici non possono essere controllati con i farmaci, si può tentare un trattamento vaccinale.