Attenzione quando si utilizzano prodotti cosmetici durante la gravidanza!

La gravidanza è un periodo delicato che richiede attenzione a molti punti della vita quotidiana e le future mamme sperimentano varie preoccupazioni sull'uso dei prodotti cosmetici durante questo periodo. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata all'uso di creme idratanti, coloranti per capelli, materiali per il trucco e prodotti per la protezione solare. I nostri specialisti del dipartimento di ginecologia e ostetricia del Memorial Ankara Hospital hanno fornito informazioni su ciò che dovrebbe essere considerato quando si utilizzano prodotti cosmetici durante la gravidanza.

La tintura e la piastra per capelli dovrebbero essere evitate durante la gravidanza.

Le tinture per capelli sono il problema più preoccupante per le future mamme riguardo ai prodotti cosmetici utilizzati durante la gravidanza. Gli studi sulle tinture per capelli più comunemente utilizzate sul mercato non hanno riscontrato un effetto permanente sul bambino. Tuttavia, ci sono risultati di ricerca che dimostrano che le tinture per capelli utilizzate durante la gravidanza possono essere collegate a malattie che si verificano nel bambino in età successive. Per questo motivo, si consiglia di utilizzare tinture per capelli dopo la nascita, se possibile. L'uso dei tagliacapelli non è raccomandato durante la gravidanza a causa delle formazioni chimiche chiamate idrossido di sodio e bisolfito. Inoltre, le sostanze chimiche utilizzate durante metodi come la permanente possono essere assorbite dal cuoio capelluto e mescolate con il sangue, quindi non dovrebbe essere fatto durante la gravidanza.

La protezione solare dovrebbe essere usata contro le macchie durante la gravidanza.

Non c'è abbastanza ricerca scientifica per stabilire se profumi, deodoranti, shampoo, prodotti per il trucco e altri prodotti per la cura della pelle abbiano effetti negativi sullo sviluppo del bambino. Tuttavia, finora non sono stati segnalati problemi. Durante la gravidanza è possibile utilizzare creme idratanti e creme solari in consultazione con il medico. Soprattutto con tempo soleggiato, creme solari dovrebbero essere utilizzate quando si esce. Evitare il sole, che è un'intensa fonte di luce ultravioletta, e usare una crema solare con almeno 20 fattori mentre ci si espone al sole è molto efficace per prevenire le macchie. Non c'è nulla di male nel coprire le aree macchiate con il trucco. Cacao, oli idratanti e creme alla lanolina possono essere utilizzati per ridurre l'insorgenza di crepe cutanee che possono essere viste nell'addome e nei fianchi e persino nel seno durante la gravidanza.

I farmaci per l'acne possono causare anomalie congenite

I cambiamenti fisiologici si verificano su molti sistemi del corpo durante la gravidanza. Durante questo periodo, si osservano alcuni cambiamenti nella pelle con l'effetto del cambiamento degli ormoni. Questi cambiamenti possono essere elencati come pelle secca, crepe nella zona dell'addome e dell'anca, reazioni allergiche sulla pelle, acne sul viso, oleosità e aumento della pelosità. Soprattutto l'acne vista nella zona del viso mette nei guai le donne incinte. Il punto più importante da considerare nel trattamento dell'acne durante la gravidanza è che è scomodo utilizzare "farmaci contro l'acne" contenenti isotretinoina. È stato dimostrato che l'uso di farmaci contenenti isotretinoina durante la gravidanza causa anomalie congenite nei bambini. Per questo motivo, le donne incinte che hanno bisogno di usare farmaci per il trattamento dell'acne durante la gravidanza dovrebbero assolutamente consultare il proprio medico.

Presta attenzione al prurito ostinato!

Un altro cambiamento della pelle comune durante la gravidanza sono le macchie che possono verificarsi su tutto il corpo, specialmente sul viso. Macchie brune delimitate in modo irregolare su guance, fronte, labbro superiore, naso e mento sono spesso indicate come "maschera per la gravidanza". Questo aumento del pigmento diminuisce o scompare dopo la nascita. Sono comuni anche cambiamenti della pelle sotto forma di arrossamento e prurito sui palmi e raramente sulle piante dei piedi, chiamati "eritema palmoplanter". Si pensa che la fonte di questo problema della pelle possa essere l'aumento dell'ormone estrogeno durante la gravidanza. Le creme idratanti possono essere utili quando il prurito è grave. Si consiglia di consultare un medico per il prurito che non risponde alle creme idratanti. Il prurito che si manifesta in tutto il corpo o solo nelle mani e nei piedi durante la gravidanza può essere un precursore della condizione chiamata "colestasi gestazionale" e può portare a conseguenze negative. Pertanto, il prurito persistente è una scoperta che le donne incinte dovrebbero informare il proprio medico.

L'uso dello smalto durante la gravidanza può rendere l'unghia più sottile.

Le unghie, che sono considerate un'estensione della pelle, possono diventare fragili ammorbidendosi e assottigliandosi per effetto degli ormoni che aumentano durante la gravidanza. L'uso dello smalto per unghie può peggiorare la situazione. L'uso di guanti di gomma durante il lavaggio dei piatti e del bucato e l'applicazione di una lozione idratante su mani e unghie è utile nella maggior parte dei casi.