Proteggi il tuo bambino dagli effetti nocivi del sole

Gli specialisti del Memorial Etiler Medical Center Child Health and Diseases Department hanno sottolineato che i bambini stanno sotto il sole per lunghe ore mentre giocano e nuotano in piscina durante la stagione estiva, e hanno fornito informazioni sui punti che dovrebbero essere presi in considerazione per proteggere i bambini dagli effetti nocivi del sole.

"Certo, ci manca molto il sole, ma allo stesso tempo dobbiamo stare attenti alle scottature solari. Il nostro dovere più importante nei confronti dei nostri figli come genitori è quello di educarli e proteggerli. Pertanto, dobbiamo proteggere i nostri figli dal sole. , perché coloro che non sono protetti dai raggi nocivi del sole potrebbero avere il cancro della pelle in futuro ".

Come si protegge dai raggi solari?

È necessario proteggere i bambini dalla luce solare dannosa per prevenire la formazione di tumori della pelle come scottature solari e melanoma che possono verificarsi in futuro. Poiché la pelle è molto sottile nei primi anni di vita ed è difficile controllare i bambini nella fascia di età 9-12, la possibilità di scottature aumenta soprattutto a quelle età. Pertanto, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata a questi gruppi di età.

I filtri solari sono creme che contengono vari prodotti chimici, impediscono ai raggi nocivi del sole di penetrare nella pelle e hanno caratteristiche diverse a seconda della loro tipologia. Le caratteristiche principali che differenziano le creme sono:

  • Fattore SPF / Protezione:Questa caratteristica è solitamente la prima ad essere vista e può andare da 2 a 50 o anche superiore. Nei bambini, di solito è sufficiente un fattore di 20-30. C'è una differenza di protezione del 3% tra un fattore di 30 e 50.
  • Protezione da UVA e UVB: Soprattutto UVB, ma entrambi i tipi possono provocare il cancro, quindi il prodotto è protetto da entrambi i raggi.
  • Impermeabile / resistente all'acqua (resistente all'acqua / resistente all'acqua): Dopo essere stata in acqua per 80 minuti, la crema waterproof mantiene il suo effetto protettivo e quella resistente all'acqua continua per 40 minuti. Quindi l'impermeabilità è più forte.
  • La protezione solare dovrebbe essere aggiornata ogni 80 minuti.

Non applicare la crema solare al tuo bambino sotto i sei mesi senza il consiglio del tuo medico

Secondo le ultime raccomandazioni, i filtri solari contenenti ossido di zinco (il contenuto è chiamato ossido di Zn) possono essere applicati ai bambini di età inferiore ai sei mesi. I bambini di questa fascia di età non dovrebbero essere esposti alla luce solare diretta, dovrebbero essere protetti con vestiti leggeri e cappelli rimanendo all'ombra.

Alcuni filtri solari possono causare allergie cutanee significative. Soprattutto le creme rimanenti dell'anno scorso possono causare questo, quindi gettale via. Se tuo figlio crea allergie dopo aver applicato la tua nuova crema solare il primo giorno di vacanza per la prima volta, ciò causerà un malessere del tuo bambino e le tue vacanze saranno negative. Quindi, consiglio il seguente metodo. Il giorno prima di esporsi al sole, applica la tua nuova crema su un'area di uno o due centimetri del braccio del tuo bambino e coprila con un cerotto. Rimuovere il cerotto al sole il giorno successivo. Se non ci sono arrossamenti, gonfiori o pruriti in quella zona in 15 minuti, torna indietro, applica la crema solare completamente e dopo 30 minuti, inizia il divertimento!

Oltre alla protezione solare, i metodi molto importanti che proteggono i nostri bambini sono i seguenti:

  • Indumenti in cotone leggero come le T-shirt forniscono circa 7 fattori di protezione (SPF 7), quindi non è sufficiente da solo, ma è molto utile.
  • Il cappello protegge soprattutto le orecchie e il viso.
  • Particolarmente essenziale nei primi sei mesi di vita per evitare la luce solare diretta.
  • È importante non uscire tra le 10:00 e le 16:00. È meglio non esporsi al sole nelle ore in cui i raggi solari sono più intensi e quindi più efficaci. Non lasciarti ingannare dal tempo nuvoloso, perché i raggi nocivi del sole possono facilmente penetrare tra le nuvole. Potresti non vedere il sole, ma assicurati che ti veda.