Aumento del rischio di attacchi di cuore nei pazienti con psoriasi

Conosciuta come psoriasi tra le persone, la "psoriasi" è presente in media nel 2% della società in tutto il mondo. Si stima che ci siano circa 700mila pazienti affetti da psoriasi in Turchia. Questa cifra è superiore alla popolazione di molte province. È noto che ci sono circa 7 milioni di pazienti affetti da psoriasi negli Stati Uniti.

Dagli anni '50, sono stati rilevati risultati che mostrano che esiste una stretta relazione tra psoriasi e malattie cardiovascolari, e questa relazione è stata dimostrata da studi su larga scala negli ultimi anni.

Menzionando l'importanza di vivere una vita di qualità per avere un cuore sano durante la Settimana della salute del cuore, gli esperti del dipartimento di cardiologia dell'ospedale Memorial Diyarbakır hanno fornito informazioni sulla relazione tra psoriasi e malattie cardiovascolari.

Puoi scoprire il tuo rischio di attacco cardiaco utilizzando il calcolatore del rischio di attacco cardiaco.

I pazienti con psoriasi sono a rischio di infarto

Nelle persone con psoriasi, la frequenza di infarti e ictus dovuti a malattie cardiovascolari, inclusi vasi cerebrali e problemi neurologici, aumenta di 2 volte rispetto alle persone senza psoriasi. È noto che le malattie cardiovascolari si sviluppano come conseguenza del processo di "infiammazione cronica", una condizione infiammatoria che coinvolge le articolazioni. È stato stabilito che la psoriasi è una malattia "infiammatoria cronica" come risultato di un processo simile.

I pazienti con psoriasi dovrebbero sottoporsi a regolari controlli cardiaci

Il trattamento della psoriasi non riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Tuttavia, i pazienti affetti da psoriasi dovrebbero adottare misure protettive per la salute cardiovascolare e il trattamento delle loro malattie. Oltre a prendere misure a misura di cuore che aumentano la qualità della vita, come non fumare, fare esercizio regolarmente, controllare il peso e lo stress, prendersi cura della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo, è molto importante fare regolari controlli cardiologici.