È possibile un parto normale dopo il taglio cesareo

Il numero di donne che danno alla luce un bambino sano con parto normale (VBAC) dopo il taglio cesareo, che è un concetto nuovo nel nostro paese, sta gradualmente aumentando. Sebbene il VBAC non sia preferito per tutte le future mamme, è possibile ottenere parti sane in persone adatte e con un follow-up regolare del processo di gravidanza. Memorial Kayseri Hospital Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia op. Dott. Özgüç Altun ha fornito informazioni sul parto normale dopo il taglio cesareo, che negli ultimi anni è diventato molto popolare tra le donne.

Le future mamme dovrebbero essere informate di questo problema

Dopo il parto cesareo, il processo delle future mamme per partorire il loro prossimo bambino con un parto normale non è stato generalmente preferito considerando che comporta alcuni rischi. La ragione più importante di ciò era che le incisioni praticate nell'utero durante il taglio cesareo non avevano proprietà curative come il tessuto normale. Il rischio di rottura della cicatrice, cioè del tessuto cicatriziale, durante la contrazione durante il parto normale rappresentava un pericolo per la vita della madre e del bambino. Considerando questo rischio che varia tra l'1-3% nelle pubblicazioni, l'opzione di un parto normale dopo il taglio cesareo è ora all'ordine del giorno. Tuttavia, se le future mamme e i padri devono essere informati in dettaglio dal medico su questi rischi.

Il tempo richiesto per il VBAC è di 2-2,5 anni.

Ci sono situazioni che aumentano o diminuiscono il rischio nel parto normale dopo il taglio cesareo. Se una madre candidata al VBAC ha avuto in precedenza un parto normale o ha avuto un bambino con un parto normale dopo il taglio cesareo, la possibilità di avere un parto normale con VBAC è alta. Se la madre ha partorito una volta normale e il suo secondo figlio è stato partorito con taglio cesareo, la possibilità di partorire il terzo figlio in modo normale aumenta. L'intervallo richiesto per un parto normale dopo il taglio cesareo è determinato in media in 2-2,5 anni e si raccomanda alle future mamme di aspettare durante questo periodo. Il recupero dei tessuti dopo il taglio cesareo richiede tempo e il rischio di rottura uterina chiamata rottura nelle nascite normali al di sotto di questo periodo sono le ragioni più importanti per il periodo di attesa.

Il dolore artificiale può essere rischioso

Dopo la 36a settimana di gravidanza, il bambino si sistema gradualmente nell'utero. La visita ginecologica della futura mamma dovrebbe essere eseguita con attenzione a 38-39 settimane. L'apertura uterina, il peso del bambino, il canale del parto e la posizione del bambino devono essere valutati attentamente. Per un parto senza problemi, se anche la salute della madre e del bambino è adatta, si può attendere fino alla settimana 40-41. È molto più appropriato aspettare che il dolore del paziente si manifesti durante il parto normale dopo il taglio cesareo, affinché il bambino si stabilisca nel canale del parto. La posizione della testa del bambino entra nell'utero con cambiamenti settimanali millimetrici. In questo caso, il dolore artificiale da somministrare prematuramente potrebbe impedire al bambino di assumere la posizione corretta. Allo stesso tempo, il dolore artificiale aumenta il rischio di rottura dell'utero durante il parto normale dopo il taglio cesareo e non è raccomandato. È molto importante che il bambino si senta a suo agio mentre si sistema nell'utero e che la madre sia psicologicamente pronta per il parto.

Esercizi per facilitare il parto normale ...

In passato, il parto normale era più agevole di quanto lo sia oggi, a causa della vita attiva che rafforza i muscoli pelvici agendo come amache tra la vescica e l'utero. Tuttavia, lo stile di vita sempre più inattivo impedisce anche lo sviluppo dei muscoli pelvici delle donne. Per questo motivo, una serie di esercizi di gravidanza sono raccomandati alle future mamme dopo la 28a settimana di gravidanza e questi muscoli nel canale del parto sono rafforzati. Gli “esercizi di Kegel”, che possono essere eseguiti per 15-20 minuti al giorno e che forniscono la contrazione dei muscoli pelvici, facilitano il parto e riducono la frequenza di problemi come l'incontinenza urinaria e il prolasso uterino che possono manifestarsi in età successive. Anche lo yoga e il pilates regolari sono molto utili. Inoltre, il massaggio perineale, che aumenta l'afflusso di sangue, l'elasticità e il rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico, contribuisce al naturale processo di nascita.

In quali casi non è possibile effettuare un parto normale dopo il taglio cesareo?

  • La continuazione del requisito cesareo per la futura mamma o la presenza di un problema di salute che impedisce il normale parto ...
  • Incisione verticale dell'utero durante il taglio cesareo
  • Precedente intervento chirurgico per qualsiasi motivo correlato all'utero
  • La futura mamma ha il diabete e l'ipertensione
  • Il canale del parto non è adatto o è presente una stenosi congenita in quest'area
  • Trovare il rischio di raggiungere le istituzioni sanitarie che eseguiranno il taglio cesareo d'urgenza