Hai preso la tua vitamina D?

  • Se ti senti depresso
  • Se soffre di dolori muscolari e ossei
  • Se ti lamenti di stanchezza cronica e debolezza
  • Se hai raffreddori e influenza frequentemente, se hai costantemente freddo
  • Se hai problemi a perdere peso
  • Se hai lividi sotto gli occhi
  • Evitare il sole o usare creme solari con filtri solari alti
  • Se soffre di problemi digestivi come l'intolleranza al lattosio (sensibilità allo zucchero del latte)
  • Se sei in menopausa
  • Se hai problemi di equilibrio

Potresti anche avere una carenza di vitamina D… Specialista in endocrinologia e metabolismo Memorial Wellness Wellness Consultant Assoc. Dott. Gökhan Özışık ha fornito informazioni sull'importanza della vitamina D per una vita sana.

CHE COS'È LA VITAMINA D?

La vitamina D-vitamina, una delle 13 vitamine conosciute, è in realtà il più antico ormone scoperto sul nostro pianeta (è stato dimostrato che è prodotto da un microrganismo che si stima abbia vissuto negli oceani per 750 milioni di anni). attivato dal metabolismo può legarsi direttamente al DNA, è anche considerato un ormone.

QUALI SONO LE FONTI DELLA VITAMINA D?

Parte della vitamina D nel nostro corpo è ottenuta dalla catena alimentare naturale di pesce, funghi, alcune verdure, lievito, uova, latte e altri prodotti animali e la maggior parte si ottiene con l'aiuto del sole.

QUAL È IL MIGLIOR INDICATORE DI ASSUNZIONE DI VITAMINA D SUFFICIENTE?

Il miglior indicatore se il livello di vitamina D proveniente sia dal cibo che dal sole è sufficiente è misurare il livello dell'ormone chiamato "25-idrossi-colecalciferolo" nel sangue, cioè avere un "test della vitamina D3".

CHE COSA CAUSA LA CARENZA DI VITAMINA D?

Incapacità di beneficiare del sole a sufficienza, inutilmente (senza il consiglio del medico) utilizzando filtri solari ad alto fattore di protezione, non purificando regolarmente la pelle da strati di cellule morte, abitudini alimentari sbagliate, malfunzionamento della colecisti, deterioramento della flora intestinale e sua cronicità, sostanze chimiche note come "confondenti endocrini" e alcuni farmaci sono tra le principali cause di carenza di vitamina D.

Ricerche recenti suggeriscono che la privazione prolungata di vitamina D può aumentare il rischio di alcuni tumori.

CANDIDATI SEMPRE A UN ESPERTO

Il fabbisogno di vitamina D3 è di 600-800 unità / giorno negli adulti, di età superiore ai 50 anni e in media di 1000-1500 unità durante la gravidanza e l'allattamento. Per coloro che non sono in grado di soddisfare le proprie necessità quotidiane attraverso l'alimentazione, si consigliano integratori vitaminici per soddisfare questa esigenza. La vitamina D deve essere assunta sotto la supervisione di un medico.