Differenza O-Arm nella chirurgia del nervo cerebrale e del midollo spinale

O Arm, noto anche come tomografia computerizzata intraoperatoria, è un sistema di imaging di nuova generazione.

Cos'è O-Arm?

Utilizzando l'O Arm, è possibile ottenere informazioni dettagliate prima che il paziente lasci la sala operatoria. In precedenza, veniva eseguita in sala operatoria con un braccio a C e un dispositivo radiografico bidimensionale chiamato Skopi. L'alta tecnologia di O-Arm offre l'opportunità di essere un'immagine tridimensionale nell'ambiente della sala operatoria. Poiché l'O Arm è mobile, non è necessario spostare il paziente per l'imaging.

In quali malattie viene utilizzato O Arm?

O Arm (tomografia computerizzata intraoperatoria) viene utilizzata principalmente nelle operazioni di chirurgia del cervello, dei nervi e del midollo spinale. Negli interventi chirurgici sui tumori cerebrali, oltre alla visualizzazione istantanea dell'area a rischio durante l'intervento, può essere frequentemente utilizzato nella strumentazione della colonna vertebrale, ovvero nelle operazioni di avvitamento della colonna vertebrale. Operazioni di avvitamento della colonna vertebrale;

  • Fratture spinali
  • Vita scivolata
  • Tumori spinali
  • Curvature spinali, vale a dire scoliosi
  • Collasso spinale dovuto a infezione
  • Situazioni in cui l'osso in eccesso viene rimosso chirurgicamente a causa dello stretto canale
  • La chirurgia di avvitamento della colonna vertebrale può essere applicata in casi come deformità della colonna vertebrale dovute all'invecchiamento.

O Arm vantaggi (caratteristiche distintive)

Le operazioni di avvitamento della colonna vertebrale vengono solitamente eseguite con un dispositivo a raggi X a 3 bracci chiamato fluoroscopia. Le immagini ottenute con la fluoroscopia sono bidimensionali, mentre le immagini ottenute con O Arm sono tridimensionali.

  • Il margine di errore è ridotto al minimo nelle operazioni di avvitamento eseguite con il braccio.
  • Fornisce informazioni critiche al chirurgo in ogni fase dell'intervento.
  • Il rischio di recidiva è ridotto
  • A causa del breve tempo di esposizione, il paziente è esposto a pochissime radiazioni.
  • Il sistema di imaging O-Arm fornisce un rapido recupero al paziente con una piccola incisione.
  • Questo sistema riduce al minimo i grandi rischi di interventi chirurgici complessi.
  • Riduce il rischio di infezione.
  • Il rischio di ictus dovuto alla vite viene eliminato.