Non ritardare il trattamento dei peli incarniti

Il processo di consultazione di un medico può essere ritardato a causa della sensazione di imbarazzo nella malattia dei peli incarniti, che è un focolaio di infezione cronica che di solito si verifica nel coccige. Essere in ritardo nel trattamento porta ad un allargamento dell'area della malattia e complicazioni come ascesso e dolore, riducendo in modo significativo la qualità della vita. Dal Dipartimento di Chirurgia Generale del Memorial Ata┼čehir Hospital, op. Dott. Cenk Ersava┼č ha fornito informazioni sui peli incarniti e sui metodi di trattamento.

La perdita dei capelli non si vede solo negli uomini

Peli incarniti; È formato dall'accumulo dei peli che cadono dal collo, dalla schiena e dai glutei nel coccige nel punto inferiore e le sporgenze sui peli, come le punte, penetrano nella pelle come un cavatappi e creano un'infezione cronica in quella zona. Contrariamente alla credenza popolare, i peli incarniti possono essere visti non solo negli uomini ma anche nelle donne. Tuttavia, l'incidenza negli uomini è 4 volte superiore a quella nelle donne.

L'inalazione può anche essere vista nell'ombelico.

La rotazione dei capelli non si vede solo nella regione del coccige. Per ragioni simili, i peli del torace e dell'addome possono accumularsi nel foro dell'ombelico e apparire con un'immagine dolorosa dall'odore sgradevole nell'ombelico. Inoltre, può essere sperimentato tra le dita in gruppi professionali come parrucchieri e custodi di cani. Poiché la caduta dei capelli era comune nei soldati che usavano le jeep durante la seconda guerra mondiale, all'epoca era chiamata "malattia della jeep". Oggi, questo disagio è comune nelle persone che sono state a lungo sedute nella posizione sbagliata al computer.

La chirurgia non è la tua unica opzione

I peli incarniti, che sono una malattia cronica, possono presentare un quadro febbrile doloroso sotto forma di ascesso acuto. Oltre a questo, come infezione cronica, può anche manifestarsi come secrezione maleodorante e durezza in quella zona. Se la formazione di ascessi viene gestita con il giusto trattamento, la chirurgia potrebbe non essere necessaria. Tuttavia, in caso di ascesso, la persona dovrebbe consultare uno specialista invece di cercare di curarsi. La pelle sopra l'ascesso viene presa come copertura e viene eseguita la cura della ferita. In questo modo, potrebbe non essere necessario un intervento chirurgico secondario. La chirurgia non è l'unica opzione nel trattamento dei peli incarniti. Il focolaio dell'infezione cronica può essere rimosso chirurgicamente, può essere bruciato termicamente con laser, cauterizzazione o ustioni chimiche con metodi come nitrato d'argento e fenolo, il nido incarnito può essere interrotto. Il metodo da scegliere dipende dalla struttura anatomica della persona e dall'area coperta dai peli incarniti. Ogni metodo chirurgico può avere vantaggi e svantaggi che variano a seconda della persona. Le operazioni di chiusura primaria sono più facili ma la possibilità di recidiva è maggiore. Le operazioni secondarie in cui la ferita viene lasciata aperta richiedono poco dolore ma un lungo processo di medicazione. È meno probabile che gli interventi chirurgici dei lembi si ripetano in modo più confortevole, ma richiedono più abilità dal punto di vista del chirurgo.

Un nuovo metodo "trattamento endoscopico del seno pilonidale"

Il trattamento endoscopico del seno pilonidale, che fornisce un rapido miglioramento nel trattamento dei peli incarniti, si distingue come il metodo più aggiornato. Nel trattamento del seno pilonidale endoscopico sia nei bambini che negli adulti; Entrando nel seno pilonidale con una sottile telecamera, il seno interno viene bruciato termicamente sotto una visione diretta diversa dal laser.

In tutti i metodi utilizzati nel trattamento dei peli incarniti, è possibile alzarsi, sedersi e sdraiarsi a piacere senza danneggiare la ferita. A seconda del metodo utilizzato, è possibile tornare alla vita lavorativa tra 1-5 giorni.