8 Precauzioni contro le malattie cardiovascolari nelle donne

Questo rischio aumenta ancora di più nelle donne che rientrano nel gruppo a rischio in termini di occlusioni delle arterie coronarie, ictus, infarto, ecc., A causa della vita irregolare e dell'incuria dei controlli. Anche se si pensa che sia più comune negli uomini, le malattie cardiache si stanno diffondendo rapidamente anche tra le donne. Guardando le statistiche mondiali in termini di perdita di vite umane, si è visto che circa un terzo delle donne muore di malattie cardiovascolari. Dal dipartimento di cardiologia dell'ospedale Memorial Bahçelievler di Uz. Dott. Gülsüm Bingöl ha fornito informazioni sulle malattie cardiovascolari e sui metodi di prevenzione nelle donne.

Dopo i 40 anni, il rischio nel corso della vita di una donna di ricevere una diagnosi di malattia cardiovascolare è di circa il 50%. Ciò indica che una donna su due sperimenterà una malattia cardiovascolare come infarto, dilatazione aortica o ictus dopo i 40 anni. Si ha la percezione che questi disturbi siano visti meno nelle donne a causa del fatto che sono visti in un'età più avanzata rispetto alla popolazione maschile, è difficile da diagnosticare, i controlli sono interrotti e c'è meno sospetto di una tale malattia. Tuttavia, al contrario, queste malattie possono portare a un decorso più fatale nelle donne provocando situazioni più rischiose.

Rischi specifici di genere

Quando si tratta di malattie cardiache nelle donne, la malattia coronarica, cioè l'occlusione dei vasi che alimentano il cuore, può avere un decorso diverso. Perché in questi casi differiscono sia i meccanismi di sviluppo dell'occlusione vascolare nelle donne, sia i metodi e i reclami dopo la malattia cardiovascolare, sia l'accuratezza dei test utilizzati per la diagnosi.

I tradizionali fattori di rischio svolgono un ruolo importante nell'insorgenza di malattie cardiovascolari nelle donne. Fattori come ipertensione, diabete, fumo, sovrappeso, stile di vita sedentario, dieta malsana e rapporti di colesterolo ridotti aumentano il rischio di malattie cardiovascolari nelle donne e negli uomini. Oltre a questi, anche alcuni fattori specifici di genere giocano un ruolo importante. Per esempio; Le malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, il lupus e la sindrome dell'ovaio policistico, che sono particolarmente osservate nelle donne di mezza età, aumentano il rischio di malattie cardiovascolari. Il diabete durante la gravidanza, l'ipertensione e la preeclampsia, in altre parole l'avvelenamento da gravidanza, aumentano anche il rischio di malattie cardiovascolari e di morte in futuro.

Ascolta questi suggerimenti per proteggere la tua salute cardiovascolare

Sebbene i tassi di mortalità per malattie cardiovascolari siano più alti nelle donne rispetto agli uomini a causa di alcuni fattori di rischio generali e di genere, questo rischio può essere ridotto adottando misure.

  1. Dovrebbe essere sensibilizzata sul fatto che le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle donne e dovrebbero essere prese le necessarie precauzioni.
  2. Consumo di sigarette; Aumenta il rischio di infarto più nelle donne che negli uomini. Mentre il rischio è tre volte per gli uomini, aumenta a cinque per le donne. Il fumo dovrebbe essere definitivamente smesso e non dovrebbe essere in ambienti fumatori.
  3. L'eccesso di peso è anche uno dei fattori che aumentano il rischio di malattie cardiache. In particolare, la circonferenza della vita dovrebbe essere inferiore a 80 cm per le donne.
  4. È importante seguire una dieta sana e fare esercizio fisico regolarmente e camminare almeno cinque giorni alla settimana e per almeno 30-45 minuti.
  5. È necessario combattere i fattori di rischio che influiscono negativamente sulla salute cardiovascolare come il diabete, l'ipertensione e il colesterolo alto.
  6. Se le donne che usano la pillola anticoncezionale fumano, il rischio di infarto aumenta in modo significativo. Le misure per questo dovrebbero essere prese sotto il controllo di esperti.
  7. Le donne che sviluppano ipertensione e diabete durante la gravidanza devono continuare a essere monitorate attentamente dopo il parto.
  8. Poiché le malattie cardiovascolari aumentano soprattutto dopo la menopausa, i programmi di controllo non dovrebbero essere trascurati.