8 suggerimenti per affrontare l'influenza

Di recente, molte persone intorno a noi soffrono di febbre alta, debolezza, mal di gola e tosse. Questo quadro, che fa mettere a letto i bambini e sale al vertice tra i motivi del ricovero, è causato da un virus chiamato influenza A. L'infezione influenzale, che causa epidemie durante i mesi invernali, è generalmente trasmessa per via respiratoria. Tuttavia, l'uso congiunto di superfici che vengono a contatto nella vita quotidiana è particolarmente rischioso per i bambini. Sebbene l'infezione influenzale possa essere leggermente superata nei bambini sani, raramente può portare a immagini fatali. Specialista in Nefrologia Pediatrica Prof. Dott. Mahmut Çivilibal ha fornito informazioni sull'influenza e sui metodi di prevenzione.

Il periodo di incubazione varia tra 1 e 4 giorni

L'infezione influenzale si trasmette da persona a persona, solitamente attraverso la respirazione; Tuttavia, le superfici come tavoli, maniglie delle porte e giocattoli che vengono contattati nella vita quotidiana svolgono un ruolo importante nella contaminazione. In questo modo è particolarmente importante che i bambini vengano infettati. Il periodo di incubazione è di 1-4 giorni; raramente possono essere necessari fino a 7 giorni. La diffusione del virus raggiunge il picco 24-48 ore dopo l'inizio della malattia, quindi diminuisce gradualmente.

Più giovane è l'età del bambino, più gravi sono i sintomi

La forma classica di influenza inizia con febbre, mal di testa, dolori muscolari (mialgia) e debolezza. Questi primi sintomi sono seguiti da mal di gola, tosse e naso che cola. Il quadro clinico dipende dall'età del bambino, con febbre più alta nei bambini piccoli; Disturbi gastrointestinali come anoressia, nausea e vomito possono essere più frequenti e tendenza ad avere convulsioni febbrili. Nei bambini piccoli, la tosse può continuare per settimane. Nei bambini più grandi, si è visto che l'esaurimento e l'affaticamento durante la malattia continuano per molto tempo. L'influenza dovrebbe essere sospettata nei bambini se c'è un aspetto gravemente malato con febbre o ipotermia, segni di infezione acuta delle vie respiratorie con febbre, febbre ed esacerbazione della malattia polmonare cronica sottostante nei bambini durante i mesi invernali.

La metà dei bambini piccoli contraggono ogni anno infezioni influenzali

Ogni anno circa la metà dei bambini in età prescolare e scolare sono infettati dall'influenza. La maggior parte di loro viene curata a casa, un piccolo numero di loro deve essere ricoverato in ospedale. Più giovane è l'età, più è probabile che venga ricoverato in ospedale. I bambini di età inferiore ai due anni, quelli con malattie croniche (asma, diabete, insufficienza renale, insufficienza epatica, malattie del sangue, ecc.), Immunocompromessi, estremamente obesi e che vivono in case di cura; bambini che hanno maggiori probabilità di avere un'influenza complicata (pericolosa per la vita).

I farmaci antivirali usati per l'influenza sono efficaci oggi. È stato stabilito che riducono la durata dei sintomi in media di un giorno e riducono la probabilità di contrarre l'influenza del 70-90%. Oltre all'uso di farmaci antivirali; Farmaci antipiretici e antidolorifici, farmaci per alleviare il naso che cola e la congestione, il riposo a letto, l'assunzione di molti liquidi, l'aerazione frequente della stanza del paziente sono i cardini del trattamento dell'influenza. Il farmaco viene utilizzato per via orale ed è commercializzato sotto forma di capsule e sospensione.

Chi dovrebbe essere vaccinato contro l'influenza?

I gruppi raccomandati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per la vaccinazione annuale sono i seguenti:

  • Gravidanza in qualsiasi fase della gravidanza
  • Bambini da 6 mesi a 5 anni
  • Adulti dai 65 anni in su
  • Quelli con problemi di salute cronici
  • Operatori sanitari

Prestare attenzione a queste raccomandazioni per la protezione dall'influenza e da altre influenze.

  • Il modo più efficace per prevenire l'influenza è la vaccinazione.
  • Per prevenire la contaminazione, la bocca e il naso devono essere coperti con un fazzoletto durante la tosse e gli starnuti e il tessuto deve essere gettato nella spazzatura.
  • Le persone con l'influenza dovrebbero evitare il contatto ravvicinato con gli altri e non dovrebbero andare al lavoro oa scuola quando la malattia è contagiosa.
  • Indossare una maschera (maschera chirurgica, maschera standard) per i malati di influenza aiuterà a prevenire la trasmissione ad altre persone.
  • La contaminazione può derivare dal contatto con occhi, naso o bocca dopo aver stretto la mano a persone malate o dopo il contatto con superfici contaminate da secrezioni respiratorie. Si consiglia di pulire le superfici che vengono toccate frequentemente come le maniglie delle porte e i ricevitori del telefono intorno a noi.
  • Il lavaggio frequente delle mani con acqua e sapone aiuta a prevenire le malattie.
  • I farmaci antivirali possono essere efficaci se utilizzati entro 48 ore dall'insorgenza dei reclami del paziente, o anche entro le prime 24 ore. Non ci sono prove scientifiche che l'uso di questi farmaci dopo le prime 48 ore possa curare la malattia.
  • Anche il riposo a letto, l'assunzione di molti liquidi, la ventilazione frequente della stanza del paziente sono efficaci per raggiungere il successo in breve tempo.