Continua a muoverti con il robot ambulante

Le sessioni di riabilitazione dell'andatura assistita da robot sono possibili per ripristinare e migliorare le perdite della funzione dell'andatura causate da lesioni traumatiche al cervello e al midollo spinale, ictus, ragioni neurologiche o ortopediche. Memorial Şişli Hospital Physical Therapy and Robotic Rehabilitation Center President Prof. Dott. Engin Çakar ha fornito informazioni sul contributo positivo dei robot che camminano sul paziente.

Il robot ambulante, che viene utilizzato nel trattamento di pazienti che hanno una perdita della funzione di deambulazione a causa di disturbi neurologici, indipendentemente dall'età, aiuta la mobilizzazione in breve tempo.

Il trattamento riabilitativo dei pazienti neurologici si chiama "neuroriabilitazione". Infatti, questo metodo di trattamento, utilizzato da molti anni, è oggi noto come "neuroriabilitazione robotica" con l'aggiunta di dispositivi robotici. La neuroriabilitazione robotica viene utilizzata per garantire una rapida mobilizzazione del paziente nei casi che rendono difficile la deambulazione, come ictus dovuto a occlusione vascolare cerebrale o emorragia - ictus, danno cerebrale e relativa difficoltà nel movimento della mano e del braccio, paralisi che coinvolge le braccia o gambe dovute a SM o lesioni del midollo spinale e Parkinson.

Quando il paziente si rivolge al reparto di fisioterapia e riabilitazione, viene utilizzato un lettino deambulante robotico o un robot deambulatore diretto, a seconda della disfunzione che si manifesta nella fase post-malattia. Il robot ambulante del nostro centro di terapia fisica e riabilitazione robotica Memorial Şişli Hospital può contribuire alla deambulazione del paziente e alla correzione dello stile di deambulazione. Il letto di deambulazione robotico contribuisce alla progressiva deambulazione eretta e passiva del paziente con accompagnamento nella fase iniziale, mentre il sistema di deambulazione robotico contribuisce a ottenere gradualmente la normale funzione di deambulazione in futuro. Sebbene il robot che cammina a volte possa camminare, può anche essere preferito correggere lo stile di deambulazione nei pazienti che non sono in grado di eseguirlo correttamente, cioè camminano obliquamente, piegati, tenendo i piedi di lato e non possono lavorare i muscoli.

In quali malattie può essere utilizzato?

  • Ictus - paralisi
  • Emorragia cerebrale
  • Occlusione vascolare cerebrale
  • Lesione cerebrale - trauma cranico
  • Lesioni del midollo spinale
  • morbo di Parkinson
  • SM
  • Disturbi ortopedici dell'andatura
  • Disturbi dell'andatura dovuti all'invecchiamento

L'ictus si riscontra anche in giovane età

Quando si parla di ictus, vengono in mente i gruppi di età avanzata. Tuttavia, gli studi dimostrano che il 70% dei casi di ictus ha più di 65 anni e il 30% sono piccoli pazienti. Negli ultimi anni, i casi di ictus hanno iniziato a essere riscontrati frequentemente negli anni 20-30. Lo stile di vita e l'aumento di vari fattori di rischio fanno incontrare pazienti di tutte le età.

Viene applicato un trattamento personalizzato

Quanto prima si avvia la riabilitazione con il dispositivo di deambulazione robotico, tanto più rapidi ed efficaci saranno i risultati. La durata del trattamento varia da paziente a paziente. In situazioni di paralisi correlata all'ictus, le prime 19-20 settimane sono particolarmente importanti per una riabilitazione completa rapida ed efficace. Questi periodi corrispondono a rapidi processi di recupero. Inoltre, è stato detto che il paziente non si riprende dopo il secondo anno in passato. Ora sappiamo che, dopo due e tre anni, il paziente può trarre beneficio da un programma di terapia fisica e riabilitativo completo, intenso e continuo. C'è quindi qualcosa che si può fare per i pazienti in ogni periodo, ma è necessario personalizzarlo a seconda della persona ".