Trattamento delle malattie delle ossa e delle articolazioni con il proprio sangue

Anche i metodi di cura biologica, sempre più diffusi in ogni campo della medicina, offrono soluzioni ai problemi ortopedici. Nelle malattie delle ossa e delle articolazioni, applicare il giusto metodo e la giusta quantità di PRP o cellule staminali aumenta le possibilità di successo del trattamento. Gli specialisti del dipartimento di ortopedia e traumatologia del Memorial Ataşehir Hospital hanno fornito informazioni sul PRP e sulle terapie con cellule staminali nelle malattie delle ossa e delle articolazioni.

Il successo si ottiene anche nella risoluzione di problemi cronici

Il PRP (Platelet Rich Plasma) è brevemente definito come fluido sanguigno ricco di piastrine. Il sangue prelevato dalla persona è sottoposto a un processo speciale. Ci sono sferoidi del sangue nel PRP. Contiene i fattori necessari per la guarigione del corpo nei fiocchi e nel fluido plasmatico. Questi fattori avviano direttamente un miglioramento nell'area problematica. Inoltre, questi fattori consentono ad altre cellule curative esistenti nel corpo di fluire nell'area problematica. Pertanto, il recupero viene attivato in caso di lesioni precoci o problemi cronici.

Il PRP può essere utilizzato per speroni calcaneari e disturbi del menisco

Il PRP è un metodo di trattamento biologico efficace nel trattamento dei problemi ortopedici. Viene utilizzato principalmente in molte aree come tendinite del gomito e di Achille, speroni calcaneari, lesioni muscolari e tendinee precoci, calcificazioni precoci del ginocchio, lesioni cartilaginee e menisco, recupero post-chirurgico e problemi ai tendini della spalla e si ottengono risultati positivi.

Deve essere applicato da persone esperte

Ciò che è importante nel trattamento del PRP è selezionare la parte del fluido sanguigno da utilizzare ricca di "piastrine" e iniettarla al paziente alla velocità più appropriata. Sebbene il trattamento PRP sia applicato in molti centri oggi, potrebbero esserci situazioni come il plasma da iniettare non può essere standardizzato nella stessa ricchezza o la dose di applicazione non può essere regolata correttamente. Queste differenze possono anche influenzare il tasso di successo del trattamento. Per questo, il contenuto e la velocità del fluido sanguigno devono essere determinati correttamente. Inoltre, è anche importante se il PRP verrà somministrato attivandolo durante la somministrazione al paziente.

Terapia con cellule staminali con pancia o grasso pubico

Sebbene le loro aree di utilizzo siano talvolta le stesse, il PRP e la terapia con cellule staminali sono metodi di trattamento diversi. La terapia PRP non è una terapia con cellule staminali. Le cellule staminali vengono preparate e applicate in modo diverso dal PRP.

La scelta della cellula staminale giusta è importante

Le cellule staminali si ottengono in 3 modi diversi. Le prime di queste sono cellule staminali ottenute dal grasso della pancia o dell'inguine, il cui nome generico è "frazione vascolare stromale". Questi oli presi in anestesia locale o generale; Contiene densamente cellule staminali. Le cellule staminali vengono raccolte insieme passando attraverso processi, enzimi e filtri speciali.

Il trattamento può anche essere pianificato con cellule staminali derivate dal midollo osseo prelevate da ampie parti del bacino o delle ossa delle gambe con speciali iniettori. I materiali prelevati vengono resi pronti per l'uso passando attraverso processi quali enzimi e filtri.

Infine, può essere pianificato il trattamento con colture di cellule staminali. Le cellule staminali prelevate vengono riprodotte in laboratori privati ​​in modo sterile mediante coltura cellulare e si ottengono più cellule staminali. Viene applicato al paziente circa 3-4 settimane dopo.

Le aree di utilizzo delle cellule staminali sono molto ampie.

Trattamenti con cellule staminali; Viene utilizzato nelle lesioni della cartilagine articolare, calcificazioni del ginocchio, problemi ai tendini con guarigione prolungata, fratture da mancato consolidamento, necrosi avascolari e applicazione di cerotti cartilaginei. Il chirurgo ortopedico decide e applica quale cellula staminale e quanto applicare a quale paziente.


$config[zx-auto] not found$config[zx-overlay] not found