Il sangue nelle urine può essere un segno di grave malattia

Il fumo è uno dei fattori di rischio nel cancro della vescica, che si presenta con disturbi come sangue nelle urine e minzione frequente. Mentre la quantità di fumo e la durata dell'uso aumentano il rischio, i sintomi che si verificano soprattutto negli anni successivi non dovrebbero essere trascurati. Evitare il fumo, una dieta sana e uno stile di vita attivo, nonché consumare molti liquidi ed evitare la sensazione di urinare sono tra le misure da adottare contro il cancro alla vescica. Prof. Dott. Turhan Çaşkurlu ha fornito informazioni sul cancro della vescica e sui metodi di trattamento.

Gli uomini sono più a rischio

Il cancro alla vescica è più comune negli uomini rispetto alle donne. Il cancro alla vescica, che di solito si manifesta dopo i 50 anni, è circa 2,5 volte più comune nei fumatori rispetto ai non fumatori. Oltre a utilizzare tabacco e prodotti del tabacco; Anche le persone in gruppi professionali come la chimica, le vernici e l'industria delle batterie sono a rischio di cancro alla vescica.

Presta attenzione al sangue nelle urine

Sebbene possa essere causato da molti disturbi, il sangue nelle urine è il sintomo più importante del cancro della vescica. Il primo segno di cancro alla vescica può essere sangue nelle urine. L'emorragia è per lo più indolore. Può verificarsi sanguinamento nell'intera urina o può verificarsi coagulazione. Non va dimenticato che il sanguinamento invisibile che si verifica nell'analisi delle urine può anche essere un segno di cancro alla vescica. Oltre al sanguinamento;

  • Minzione frequente
  • Una sensazione di urgenza nelle urine
  • Difficoltà a urinare a causa di coaguli o addirittura incapacità di urinare
  • Ci possono essere dolore e perdita di peso nei tumori della vescica progressivi.

Non trascurare la tua routine di analisi delle urine

Il sanguinamento nelle urine, che è il sintomo più importante del cancro della vescica, può essere visibile oltre che microscopico. L'esecuzione di analisi delle urine di routine è importante in termini di diagnosi precoce del cancro della vescica. In casi sospetti, è possibile determinare se c'è un tumore nella vescica con ultrasuoni e altri metodi di imaging radiologico. Nei pazienti che hanno sanguinamento ma non possono essere rilevati con mezzi radiologici, la vescica, il tratto urinario e la prostata possono essere controllati con un metodo chiamato cistoscopia e, se necessario, possono essere rimosse parti.

Non fare tardi per andare in bagno

Il fumo dovrebbe essere evitato per prevenire il cancro alla vescica. Tuttavia; È importante adottare uno stile di vita attivo, consumare più alimenti naturali possibile, evitare cibi trasformati e integrati, non trattenere l'urina troppo a lungo bevendo molti liquidi. La vescica, che è l'organo di escrezione, è l'ultima fermata dell'urina che viene filtrata dai reni prima di lasciare il corpo. L'attesa della necessità del bagno fa sì che le sostanze tossiche che devono essere rimosse dal corpo entrino in contatto con la vescica per un tempo più lungo. Inoltre, può essere vitale per le persone che lavorano in gruppi professionali a rischio in cui vengono utilizzate sostanze chimiche prendere le necessarie precauzioni come maschere e indumenti protettivi.

I trattamenti per il sistema immunitario mostrano speranza

Nel trattamento del cancro alla vescica, ci sono sviluppi promettenti nell'immunoterapia, cioè i trattamenti per il sistema immunitario. Nei tumori superficiali ma ricorrenti, la somministrazione di bacilli della tubercolosi nella vescica per rafforzare l'immunità era tra i trattamenti precedentemente applicati. Invece dei farmaci chemioterapici tossici che possono danneggiare l'intero corpo, i nuovi farmaci che mirano a controllare i tumori attivando il sistema immunitario, che è il meccanismo di difesa naturale del corpo, sono un raggio di speranza anche nei pazienti con metastasi. Combinando questi farmaci mirati con meno effetti collaterali con altri farmaci, è possibile ottenere risultati efficaci anche nei tumori della vescica metastatizzati.

Ci sono sviluppi positivi nel trattamento

Il cancro della vescica derivante da cellule epiteliali di transizione che rivestono l'interno del tratto urinario è visto nella stragrande maggioranza dei pazienti, come il 90%. La malattia di solito inizia localmente e superficialmente, un quinto dei pazienti può essere avanzato ai muscoli della vescica locale o addirittura diffondersi dalla vescica quando compare per la prima volta. Il trattamento del cancro della vescica che si manifesta in modo superficiale, locale o invasivo può differire a seconda del tipo e del grado di cancro. I tumori superficiali della vescica di basso grado possono essere rimossi con un intervento chirurgico chiuso e si può ottenere un trattamento completo. Tuttavia, in questi tumori può verificarsi una recidiva o addirittura una progressione. Pertanto, anche se il tumore è completamente trattato, viene seguito con l'endoscopia e la cistoscopia a intervalli regolari. Nei tumori della vescica ad alto rischio, a seconda del numero e del volume del tumore, la chemioterapia o l'immunoterapia devono essere applicate alla vescica in modo che non si ripresenti dopo la procedura chirurgica. Potrebbe essere necessario rimuovere completamente la vescica per evitare che il cancro si diffonda al corpo nei tumori gravi ricorrenti e progressivi nonostante i metodi chirurgici chiusi e la terapia farmacologica. Grazie alle opzioni di trattamento laparoscopico e robotico, il paziente non solo si sbarazza della malattia, ma può tornare alla sua vita normale molto prima.