Avvertimento per il caldo estivo per i pazienti con pressione alta

Il caldo estivo, che raggiunge livelli che possono sconvolgere l'equilibrio dell'intero corpo anche di individui sani, influisce negativamente sui pazienti con pressione sanguigna. Nella stagione calda, che aumenta di gravità con l'umidità nell'aria e prepara il terreno alle malattie, i malati di pressione sanguigna devono prendere una serie di precauzioni. Specialista del dipartimento di cardiologia del Memorial Antalya Hospital. Dott. Hakan Hasdemir ha fornito informazioni sugli effetti negativi del caldo estivo sui pazienti con pressione sanguigna.

Se hai più di 50 anni, fai più attenzione!

Dicendo che la pressione alta può essere vista, soprattutto dopo i 50 anni, il più delle volte senza motivo. Dott. Hasdemir; “Negli individui sani, il valore della pressione sanguigna è accettato come 120/80. Sebbene questo valore possa essere al massimo 135/85, la pressione nei pazienti con pressione alta è superiore a questa misurazione. L'ipertensione, che si osserva in una persona su due negli adulti di età superiore ai 50 anni, è una malattia che si sviluppa principalmente a causa di fattori genetici. Nelle persone con ipertensione nella loro famiglia, la possibilità di ipertensione aumenta con l'avanzare dell'età. D'altra parte, circa il 10% delle persone con pressione alta è accompagnato da un'altra malattia come l'ipertensione, malattie ormonali, malattie cardiache e renali o diabete ", ha detto.

Devono essere protetti da temperature estreme

Sottolineando che il clima umido non è adatto per i pazienti ipertesi, Uz. Dott. Hasdemir ha continuato la sua spiegazione come segue; “La secchezza dell'aria aiuterà anche ad abbassare la temperatura corporea in quanto consente al sudore di evaporare. Tuttavia, quando l'aria è umida, anche la pressione sanguigna sarà influenzata negativamente in quanto non è in grado di bilanciare la temperatura corporea. Il caldo può anche aumentare il rischio di emorragia cerebrale, specialmente nei pazienti anziani con ipertensione. I pazienti con pressione alta non dovrebbero rimanere sotto il sole per lungo tempo durante le ore in cui il sole è ripido e dovrebbero fare attenzione a proteggere le aree della testa. Nel frattempo, è necessario prestare attenzione per eliminare l'aumento del fabbisogno idrico e, se si avverte un forte mal di testa, è necessario attivare l'allarme. È molto importante che i pazienti utilizzino regolarmente i medicinali e non trascurino i controlli del medico. L'aumento della temperatura corporea con il calore provoca un eccessivo abbassamento della pressione sanguigna soprattutto nei pazienti diabetici con neuropatia (danno ai nervi), nei pazienti che assumono farmaci "antipertensivi" (abbassanti la pressione sanguigna) con diuretici e non consumano abbastanza liquidi. Queste fluttuazioni della pressione sanguigna comportano anche il rischio di morte a causa di malattie cardiache. Quando si riscontrano reclami inaspettati, è necessario dimostrare la sensibilità per effettuare le misurazioni necessarie sotto la supervisione di un medico specialista ".