Il fumo di sigaretta e il tuo cuore

Nel nostro paese, 35.000 persone muoiono ogni anno a causa del fumo. È certo che questa cifra supererà le 100.000 nei primi anni 2000. Il consumo annuale di tabacco, che era di 30.000 tonnellate negli anni '60, è aumentato a circa 60.000 tonnellate negli ultimi anni, dimostrando le dimensioni allarmanti dell'evento.

Le sostanze nocive più importanti nel tabacco sono la nicotina e il monossido di carbonio. Nel tabacco sono presenti anche sostanze cancerogene (arsenico, benzene, acetaldeide, DDT, uretano, idrosina, formaldeide ecc.) E sostanze irritanti e tossiche (acido cianidrico, azotossidi, ammoniaca, acetone, acido formico, ecc.).

Il fumo, che è uno dei più importanti fattori predisponenti della malattia coronarica, agisce interrompendo il profilo lipidico nel sangue, diminuendo l'HDL e aumentando LDL e trigliceridi. Inoltre, l'ipertensione è più comune nei fumatori e questa situazione è resistente alla terapia farmacologica. Inoltre, è stato dimostrato che il fibrinogeno, che fornisce la coagulazione del sangue, aumenta nei fumatori.

Anche in questo caso, il tasso di collasso dei trombociti, che consentono al sangue di coagulare nella parete del vaso, aumenta nei fumatori. Oltre a tutto ciò, riduce la secrezione di prostaglandine, che provvede al rinnovamento della superficie interna della parete vascolare, interrompe il tono vascolare e accelera lo sviluppo dell'arteriosclerosi. Non si deve ignorare che il fumo è la causa più importante di aritmia nei pazienti cardiopatici. Inoltre, la nicotina e il monossido di carbonio interrompono la superficie interna dei vasi coronarici e causano il blocco dei vasi coronarici da uno spasmo diretto. La malattia coronarica diventa inevitabile con la diminuzione della fluidità del sangue e l'aggiunta di ipertensione.

È stato dimostrato che la gravità dell'attuale malattia coronarica e il rischio di infarto cardiaco pericoloso per la vita aumentano in proporzione diretta al numero di sigarette consumate in un giorno. Fumare 1-4 sigarette al giorno raddoppia il rischio di malattia coronarica. Il consumo di 5-14 sigarette al giorno aumenta questo rischio 3 volte. Gli inevitabili effetti nocivi del fumo in termini di malattia coronarica accelerano la malattia coronarica nei casi in cui ci sono altri fattori di rischio che preparano la malattia coronarica (diabete, ipertensione, colesterolo alto, obesità eccessiva) e fanno comparire la malattia in età precoce . Come si può vedere, il rischio di infarto cardiaco aumenta con ogni sigaretta fumata.

Sebbene il fumo sia il fattore di rischio più comune negli uomini nella malattia coronarica, è un fattore di rischio più importante nelle donne. Il fumo riduce notevolmente, distruggendo due preziosi amici che proteggono le donne dalla malattia coronarica:

  • Estrogeno (ormone femminile)
  • HDL (colesterolo benigno)

Ci dispiace vedere che il numero di donne che fumano si avvicina agli uomini. Studi nei paesi occidentali hanno dimostrato che gli uomini smettono di fumare più facilmente delle donne e le donne iniziano a fumare in tenera età. Inoltre, è noto che le donne che lavorano consumano più sigarette delle casalinghe. Le donne che usano la pillola anticoncezionale e il fumo hanno un rischio ancora più elevato di attesa di infarto. Quando si aggiungono gli effetti collaterali delle pillole anticoncezionali come l'aumento della pressione sanguigna e l'aumento del colesterolo, verrà rivelato quanto sia pericolosa la pillola contraccettiva con il fumo nelle giovani donne. È chiaro che la soluzione razionale è smettere di fumare, non la pillola contraccettiva.

Per essere protetti dagli effetti nocivi del fumo, è necessario non solo smettere di fumare, ma anche evitare gli ambienti fumatori (fumo in comune). Qui si vede che le famiglie e gli amici dei nostri pazienti con cui lavorano hanno grandi responsabilità. Sebbene l'importanza dell'uso del tabacco per la salute del cuore venga sottolineata ogni giorno, essere indifferenti al fumo delle persone intorno a noi è come guardare e non aiutare un gruppo di persone che vogliono suicidarsi collettivamente.

Non sarai mai considerato troppo tardi per smettere di fumare.

Prof. Dr. Bingür SÖNMEZ Memorial Hospital, capo del dipartimento di cardiochirurgia