Supporto psicologico nei bambini

Specialista del dipartimento di psicologia infantile e dell'adolescenza del Memorial Ataşehir Hospital. Psk. Elit Bilge Bıyıkoğlu ha fornito informazioni su quando i bambini dovrebbero ricevere supporto psicologico.

Affrontano problemi emotivi man mano che crescono

I bambini / adolescenti incontrano problemi emotivi e comportamentali durante la crescita. Conflitti sull'addestramento alla toilette domestica, sull'ora di andare a letto e sui limiti in giovane età; Cambiare le amicizie con lo sviluppo dell'identità in età successive e crescenti problemi con le difficoltà della scuola… Quando il bambino affronta nuove situazioni, richieste e aspettative, è comune sperimentare alti e bassi emotivi. Nei casi in cui questi sono prolungati e gravi ei tentativi dei genitori sono inconcludenti, si raccomanda il supporto di esperti.

Sfortunatamente, ottenere supporto psicologico quando necessario può essere considerato una situazione negativa nella nostra società. A volte, i genitori possono preoccuparsi di ciò che diranno gli altri e ignorare i problemi del bambino. Pertanto, è possibile ritardare la risoluzione dei problemi. Tuttavia, proprio come portiamo nostro figlio dal medico quando è malato, dovremmo chiedere aiuto a uno psicologo specializzato in bambini / adolescenti mentre risolviamo i problemi comportamentali ed emotivi vissuti dal bambino senza esitazione su ciò che potrebbero pensare gli altri.

Chi è uno psicologo dell'infanzia e dell'adolescenza?

Psicologo infantile e dell'adolescenza; Si occupa di problemi mentali, emotivi, comportamentali, evolutivi, cognitivi e familiari di neonati, bambini e giovani. Fornisce servizi sanitari nella diagnosi, prevenzione e cura di questi. Psicologi dell'infanzia e dell'adolescenza; Lavora con bambini e giovani in collaborazione con i genitori e, quando necessario, con la scuola.

Quando mio figlio ha bisogno di supporto psicologico?

Se tuo figlio ha comportamenti e atteggiamenti che interrompono la sua famiglia, l'istruzione e la vita sociale, dovresti cercare una consulenza esperta senza perdere tempo. Prima di consultare uno specialista su un comportamento problematico che vedono nei loro figli, i genitori dovrebbero anche considerare le risposte alle seguenti domande:

  • Con che frequenza vedo questo comportamento in mio figlio? Ogni giorno? Una volta a settimana?
  • Quanto è grave mio figlio che sperimenta questo comportamento? È consapevole? Può controllarlo?
  • I coetanei di mio figlio si comportano così?
  • Cosa succederà in futuro se non ricevo aiuto con il comportamento di mio figlio?

Trascurare i problemi psicologici irrisolti nell'infanzia e nell'adolescenza può essere la fonte di molti problemi nell'età adulta.

Che cos'è la psicoterapia e la consulenza per l'infanzia e l'adolescenza?

Il processo di consulenza psicologica con i bambini è diverso da quello degli adulti. Mentre gli adulti decidono di andare da uno specialista con la loro volontà e volontà, i bambini iniziano il processo con la guida di un adulto. Mentre gli adulti possono dire chiaramente e direttamente cosa vogliono aiuto e cosa hanno vissuto, i bambini possono trasmetterlo in un ambito più ristretto. Gli psicologi dell'infanzia e dell'adolescenza mirano a risolvere le emozioni e i problemi del bambino utilizzando comunicazioni, giochi, giocattoli, storie, immagini appropriate all'età e la relazione terapeutica con il bambino e instillare strategie di coping funzionali per questi problemi.

La psicoterapia del bambino e dell'adolescenza è una forma di trattamento psicologico che include la conversazione e l'interazione terapeutica tra il terapeuta e il bambino, l'adolescente o la famiglia. Aiuta i bambini / giovani e le famiglie a comprendere e risolvere i loro problemi, a cambiare i comportamenti problematici e ad apportare cambiamenti positivi nelle loro vite. Nel processo di psicoterapia possono essere utilizzati molti metodi di terapia come la Terapia Cognitivo Comportamentale, la Terapia Psicoanalitica, la Play Therapy, la Family Therapy a seconda delle esigenze individuali del bambino e del giovane e della situazione.

Il processo di psicoterapia non è un processo che progredisce rapidamente e risolve i problemi in una volta. Questo processo è un processo complesso e ricco, che riduce i problemi di bambini e adolescenti, fornisce loro informazioni e aumenta la loro qualità di vita e funzionalità.

Come spiego a mio figlio che andrà da uno psicologo?

Quando si decide che il bambino ha bisogno di aiuto, questo dovrebbe essere spiegato al bambino. La risposta a questa domanda varia a seconda del periodo di età del bambino e del giovane. Mentre si fa questa affermazione, è necessario prestare attenzione a questi punti:

  • Aspetta un momento tranquillo per spiegare. Non dire che ti porterai da uno psicologo quando tuo figlio ti sconvolge o ti turba o dopo una discussione con tuo figlio.
  • Sii onesto e aperto sul motivo per cui dovrebbe andare dallo psicologo. Racconta a tuo figlio la situazione che ti preoccupa. Per esempio; “So che ultimamente hai avuto problemi con i tuoi amici. Penso che sarebbe bene ricevere aiuto da un esperto in questo argomento. " Si può dare una spiegazione.
  • Trasmettere correttamente al bambino che riceverà aiuto per il problema ". Spiega che invece di andare da un medico / insegnante / sorella, riceverai l'aiuto di un "esperto" o di uno "psicologo". Dovresti descrivere questa persona come qualcuno con cui parlare della situazione in cui si trova il bambino e aiutarlo ad affrontarla.
  • Nei giovani; Sottolinea che l'andare in terapia non è causato dal loro cattivo comportamento e spiega che ciò che viene detto in terapia sarà confidenziale tra il terapeuta e l'adolescente.
  • Spiega a tuo figlio che lavorare con uno psicologo darà un contributo positivo a tutta la famiglia. Pertanto, il bambino non sarà escluso dalla famiglia come individuo problematico.