Sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS)

All'inizio degli anni '80, era interessante notare che c'era un aumento della frequenza di un tumore chiamato sarcoma di Kaposi negli uomini omosessuali e ci si aspettava che fosse visto principalmente negli anziani e nell'infiammazione polmonare correlata a pneumocystis carinii negli uomini omosessuali. È stato notato che immagini simili possono essere viste in coloro a cui sono stati somministrati in seguito sangue e prodotti sanguigni, tossicodipendenti per via endovenosa e loro partner sessuali. L'agente eziologico HIV (virus dell'immunodeficienza umana) è stato definito nel 1983. I test diagnostici sono entrati in uso nel 1985. L'HIV si trasmette attraverso il sangue e il contatto sessuale. Il modo più comune di trasmissione è attraverso il contatto sessuale. È possibile essere trasmesso dalla madre che porta la malattia al bambino prima, durante o dopo la nascita. Il latte materno può causare la trasmissione del virus. Se si è verificato un contatto con una persona con infezione da HIV (come un contatto sessuale o una lesione con contaminazione del sangue), è necessario consultare immediatamente uno specialista in malattie infettive per misure preventive e monitoraggio. Si raccomanda che tutte le donne in età fertile siano informate sull'AIDS e, se necessario, sottopongano a test. La contaminazione può essere prevenuta in modo significativo somministrando farmaci preventivi alla madre incinta e al bambino dopo la nascita. L'uso del preservativo durante il contatto sessuale riduce il rischio di trasmissione, ma non lo elimina completamente. Il sangue e gli emoderivati ​​vengono testati per l'HIV, l'epatite B, l'epatite C e la sifilide. Ridurre l'uso di droghe per via endovenosa e prevenire l'uso di aghi comuni in queste persone ridurrà la contaminazione. Il personale sanitario deve accettare tutti i fluidi corporei come infetti e utilizzare l'equipaggiamento protettivo necessario (guanti, ecc.). Baciare guancia a guancia, stringere la mano, lavorare nello stesso ambiente al lavoro, usare lo stesso telefono, usare lo stesso bicchiere, insetti come zanzare e cimici non causa contaminazione. Il virus HIV non viene trasmesso per via aerea. L'infezione da HIV inizia come un'infezione influenzale dopo il contagio e poi entra in un periodo di silenzio che dura per anni. In questo lungo termine, il virus continua a esistere nel corpo. La lotta continua tra il sistema immunitario e il virus. Alla fine di un periodo che può superare i 10 anni, inizia a manifestarsi una carenza nel sistema immunitario. La quantità di virus nel sangue aumenta, la quantità di alcune cellule speciali del sistema immunitario diminuisce e le funzioni del sistema immunitario sono compromesse. Di conseguenza, vi è un aumento delle infezioni come il mughetto orale ricorrente e diffuso e la diarrea prolungata. Alcune malattie infettive, che si vedono raramente, e alcuni tipi di cancro nelle fasi successive sono più comuni in questi pazienti. Nella diagnosi, viene ricercata una sostanza chiamata anticorpo anti-HIV formato contro il virus dell'HIV nel corpo. Il test ELISA viene solitamente utilizzato a questo scopo. ELISA è il nome di un test utilizzato nella diagnosi di molte malattie, non è solo un test specifico per l'AIDS. Se questo test viene trovato positivo, vengono applicati i test di conferma (Western Blot) che mostrano l'anticorpo anti-HIV in modo più dettagliato. I test che rilevano la presenza e la quantità del materiale genetico del virus sono utilizzati sia come ausilio nella diagnosi in casi speciali, sia nel follow-up del trattamento e nel monitoraggio dell'efficacia dei farmaci. Quando necessario, vengono utilizzati anche test che indagano su alcune proteine ​​strutturali del virus. Esistono vari farmaci utilizzati nel trattamento dell'infezione da HIV. Le terapie a tre farmaci oggi utilizzate riducono notevolmente la quantità di virus nel sangue e possono proteggere a lungo il sistema immunitario. Tuttavia, non è possibile eradicare completamente l'infezione da HIV con i farmaci. Questi farmaci devono essere usati per tutta la vita. La ricerca è in corso per il vaccino contro l'HIV. Non esiste alcun vaccino attualmente in uso o che dovrebbe essere disponibile nei prossimi anni.