Attenzione alla sete per la salute dei reni durante il Ramadan!

Quando il Ramadan coincide con la stagione estiva, la disidratazione di chi digiuna per 16 ore al giorno può causare problemi urologici e deterioramento della salute dei reni in alcune persone. Poiché il rischio di calcoli renali aumenta durante questo periodo, è necessario prestare attenzione a un consumo di acqua sufficiente durante i periodi di sahur e iftar. Dipartimento di Urologia dell'Ospedale Memoriale di Antalya Op. Dott. Egemen İşgören ha formulato raccomandazioni speciali per il mese di Ramadan per la salute dei reni.

Il rischio aumenta per i pazienti con problemi renali a digiuno

È inevitabile essere disidratati durante il Ramadan, soprattutto con l'effetto del caldo. È rischioso che i reni siano disidratati e questo mese i pazienti con problemi renali devono essere nutriti con maggiore attenzione durante il digiuno. Il paziente deve consultare attentamente il proprio medico e ottenere consigli. In questi casi, tutti i suggerimenti possono variare a seconda della situazione. I reni delle persone sane possono sopportare la disidratazione per lunghi periodi di tempo. Tuttavia, in caso di disidratazione superiore a 16 ore, il rischio aumenta nei pazienti con funzionalità renale bassa o borderline.

Bevi molti liquidi dopo l'iftar

La maggior parte dei pazienti con malattia renale è a rischio di insufficienza renale a causa della disidratazione. Sebbene sia un po 'difficile soddisfare il fabbisogno di liquidi del corpo dopo l'iftar, è necessario prestare attenzione a consumare in media 3 litri di liquidi. Le malattie renali possono portare a insufficienza renale a causa della disidratazione. Con i test eseguiti su questi pazienti, viene determinata la condizione dei reni e il paziente può digiunare prestando attenzione ad alcuni problemi, ma se è necessario utilizzare farmaci regolari, l'uso non deve essere interrotto. Tuttavia, se pensano di poter incontrare il fluido di cui hanno bisogno, possono digiunare.

Il digiuno prima di suhoor è difficile per i reni

Una delle questioni più importanti da considerare durante il digiuno per la salute dei reni è evitare pasti pesanti durante l'iftar. Il consumo di cibi con proteine ​​in eccesso, sottaceti molto salati e cibi in salamoia può danneggiare i reni. Uno degli errori più importanti commessi durante il digiuno è non alzarsi per il sahur. Mangiare solo all'iftar e dopo e iniziare a digiunare senza alzarsi per il sahur può causare problemi di salute. La durata della disidratazione corporea aumenta in una persona che non si alza per il pasto prima dell'alba. I pazienti renali che sudano molto quando fa caldo e perdono troppo sale nelle urine possono avere seri problemi di salute in questi casi.

Anche il consumo di sale è importante

La quantità di sale che una persona dovrebbe consumare al giorno è di 5 grammi. Le persone a digiuno devono anche consumare 5 grammi di sale con i pasti che mangiano tra iftar e sahur. Tuttavia, un dettaglio importante a questo punto è che prendono il sale con una quantità sufficiente di acqua. Pertanto, è importante per le persone a digiuno bere 2,5-3 litri di acqua tra iftar e sahur per proteggere la salute dei loro reni.