13 miti sul cancro al seno

Il cancro al seno è visto in 1 donna su 8 nel nostro paese. Con una diagnosi precoce e un'adeguata pianificazione del trattamento, è possibile recuperare completamente e sbarazzarsi della malattia. Tuttavia, gli errori sul cancro al seno noti al pubblico possono influire negativamente sul processo di diagnosi e trattamento e causare immagini fatali. Prof. Dott. Serkan Keskin ha elencato ciò che si dovrebbe sapere sul cancro al seno in "Breast Cancer Awareness Month, 1-31 ottobre".

"Non ho il cancro al seno nella mia famiglia, nemmeno io."

Falso! Come con tutti i tipi di cancro, il cancro al seno comporta anche fattori di rischio genetici. Tuttavia, l'85% dei tumori al seno si sviluppa al di fuori di ragioni genetiche. Può anche essere visto in donne che non hanno una storia familiare di cancro al seno.

"Ho solo bisogno di controllare il mio seno da solo"

Falso! La diagnosi precoce è molto importante nel cancro. Il punto più importante per il cancro al seno è andare dal medico senza lamentele. La massa nel seno può essere rilevata dalla mammografia molto prima che diventi palpabile. Anche prima dello stadio del cancro, possono essere rilevate lesioni che possono trasformarsi in cancro al seno. Pertanto, dovrebbe essere controllato senza reclami.

"La mammografia frequente provoca il cancro"

Falso! La mammografia non causa il cancro o la diffusione del cancro. Al contrario, fornisce l'accesso a informazioni importanti nel processo di trattamento che previene la diffusione della malattia. La dose di radiazioni somministrata nella procedura mammografica è molto bassa. Se una donna ha una mammografia ogni anno per 50 anni, il tessuto mammario verrà irradiato solo nella misura in cui ha avuto una radiografia del polmone. Non è dannoso sottoporsi a mammografia a intervalli regolari. Non provoca il cancro al seno. Tuttavia, anche la mammografia non necessaria dovrebbe essere evitata. Inoltre, va bene avere una mammografia in giovane età. Tuttavia, nelle donne di età inferiore ai 30 anni, a causa della natura del tessuto mammario, non è possibile ottenere immagini adeguate con la mammografia, quindi l'ecografia è solitamente preferita alla mammografia in età più giovane.

"Le donne che hanno partorito e allattate non hanno il cancro al seno"

Falso! Il parto e l'allattamento al seno proteggono le donne in una certa misura in termini di cancro al seno. Tuttavia, ciò non significa che le donne che partoriscono e allattano non avranno il cancro.

"Le donne non si ammalano di cancro al seno prima della menopausa"

Falso! Il cancro al seno è un tipo di cancro che si manifesta a qualsiasi età. Può manifestarsi in tenera età prima della menopausa, anche prima del parto. Oggi ci sono pazienti con cancro al seno tra i 20 ei 20 anni.

"Gli uomini sono fortunati a non avere il cancro al seno"

Falso! Il cancro al seno è uno dei tipi più comuni di cancro nelle donne. Tuttavia, questo non significa che la malattia non sarà vista negli uomini. L'1% di tutti i tumori al seno si osserva negli uomini.

"Ho sentito un gonfiore al seno mentre lo controllavo a mano, sono sicuro che il cancro al seno"

Falso! Le cisti al seno osservate nella maggior parte delle donne non sempre indicano il cancro. Queste formazioni possono essere evacuate quando crescono e causano dolore o quando sospettano di cancro al seno. Inoltre, non vi è alcuna connessione tra il dolore della massa mammaria e il cancro. Non tutti i tessuti palpabili del seno significano una massa e non ogni massa significa cancro.

"Ho avuto una secrezione al seno, ho avuto il cancro"

Falso! In ogni donna può esserci qualche secrezione schiacciando dal seno. Questa condizione non è un segno di cancro. Le correnti spontanee, unilaterali e sanguinose sono un presagio di pericolo. Dovrebbe essere esaminato.

"Fare una biopsia fa sì che la massa diventi cancerosa"

Falso! La diagnosi di qualsiasi cancro può essere fatta mediante biopsia. È il modo più sicuro per nominare un pubblico. La biopsia non modifica la qualità della massa. Non provoca la diffusione della malattia.

"La rimozione chirurgica di una massa cancerosa provoca la diffusione del cancro al corpo"

Falso! Se il cancro deve diffondersi in tutto il corpo, si diffonde attraverso le cellule che si separano dalla massa cancerosa. L'assunzione di questa massa impedisce la diffusione. Se è in ritardo nella rimozione della massa, le cellule che si sono diffuse nel corpo prima dell'operazione possono formare nuove masse dopo un po 'anche se la massa stessa viene rimossa. Questa situazione non ha nulla a che fare con la chirurgia.

"Ho rilevato un cancro al seno, perderò il seno"

Falso! Se non è troppo tardi, non è più necessario rimuovere l'intera mammella negli interventi chirurgici per il cancro al seno. Il trattamento si completa solo rimuovendo il tessuto canceroso. Anche se il seno deve essere completamente rimosso in casi ritardati, il seno del paziente può essere sostituito nella stessa seduta con tessuti propri del paziente o con protesi già pronte.

"Dopo l'intervento chirurgico al cancro al seno, non sarò in grado di usare il braccio come prima"

Falso! Generalmente non è necessario rimuovere tutti i linfonodi dell'ascella. Molti dei linfonodi vengono contrassegnati ed esaminati utilizzando vari metodi durante l'intervento chirurgico. Se non ci sono problemi, gli altri linfonodi non vengono toccati. Anche se è necessario rimuovere altri linfonodi, ciò non significa necessariamente gonfiore del braccio. Devono essere prese misure per prevenire il gonfiore del braccio.