Prendi la prevenzione prima che le malattie invernali bussino alla tua porta

Sei pronto ad affrontare infezioni respiratorie che sfruttano il raffreddamento del tempo? Se la tua risposta è "no", riconoscendo infezioni che possono farti ammalare e metterti a letto; Devi imparare a prevenire queste malattie. Gli esperti del dipartimento delle malattie toraciche dell'ospedale Memorial Ataşehir hanno fornito informazioni sulle infezioni del tratto respiratorio e sui metodi di prevenzione che di solito si osservano in inverno.

Non prendere antibiotici se hai il raffreddore

Comunemente visto nei mesi autunnali e invernali, il comune raffreddore è un'infezione respiratoria che può durare per 1-2 settimane. La contaminazione del virus si verifica con il contatto della mano con gli occhi / viso dopo che viene a contatto con i microbi che si diffondono nell'aria o gli oggetti con i microbi. Ci sono sintomi che iniziano con secrezione nasale e congestione, starnuti, mal di gola, tosse e continuano con febbre lieve. Di solito, il recupero può essere raggiunto in 1 settimana; Tuttavia, se la malattia dura più di 2 settimane, dovrebbe sicuramente venire in mente la possibilità di una malattia allergica. Il comune raffreddore può portare a infezioni dell'orecchio e sinusite come complicanza. Grave dolore sinusale, tosse, produzione di espettorato, febbre alta possono indicare un'infezione batterica aggiunta al raffreddore. Poiché il raffreddore non è un'infezione batterica, non può essere trattato con antibiotici. Durante il trattamento è possibile riposare, bere molti liquidi, alcuni collutori / spray o pastiglie e farmaci per alleviare i sintomi. Per essere protetti è necessario evitare il più possibile ambienti chiusi e senz'aria e lavarsi le mani frequentemente.

Tastiere, maniglie e telefoni aprono la strada alla trasmissione dell'influenza

L'influenza, che viene trasmessa attraverso la tosse o gli starnuti e il contatto diretto, è un'infezione che può essere trasmessa da oggetti comuni come maniglie delle porte, tastiere di computer e telefoni. La persona è contagiosa 24 ore prima e cinque giorni dopo la comparsa dei sintomi. I sintomi dell'influenza includono febbre, mal di gola, naso che cola, starnuti, tosse, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni e debolezza. Di solito, si osserva un miglioramento entro 1-2 settimane. Tuttavia, può essere più grave negli anziani, nei diabetici e nelle persone con malattie croniche del rene, del cuore o del sistema respiratorio sottostanti. Inoltre, può preparare il terreno a malattie come la polmonite.

Non dire "non mi disturberà"

Poiché l'influenza è una malattia virale, non risponde al trattamento antibiotico. I farmaci per il virus sono utili nel primo periodo. Si raccomanda ai pazienti di bere molti liquidi, riposo a letto e farmaci per i sintomi. Per evitare l'influenza;

  • Evitare il contatto con persone con influenza,
  • Lavaggio frequente delle mani (ad esempio dopo aver stretto la mano),
  • Evitare ambienti chiusi e affollati
  • Il vaccino antinfluenzale può essere raccomandato.

Si consiglia di somministrare il vaccino antinfluenzale all'inizio dell'autunno, ma sebbene sia principalmente protettivo, il vaccino antinfluenzale non significa che una persona non avrà mai l'influenza quell'anno. Inoltre, è necessario prestare attenzione alla pulizia e alla nutrizione.

Presta attenzione alla durata della tosse!

Per bronchite si intende una malattia infiammatoria delle principali vie aeree chiamata "bronchi". Sia i virus che i batteri possono causare bronchite acuta. Tosse; Può durare più di 5 giorni e può durare fino a 20 giorni. Raramente può superare 1 mese. L'espettorato è solitamente di colore scuro. La bronchite acuta è una malattia diversa dalla bronchite cronica, che è principalmente dovuta al fumo. La bronchite cronica è un disturbo progressivo con tosse ed espettorato per almeno due anni consecutivi e almeno tre mesi di questi due anni.

La polmonite viene trasmessa attraverso le vie respiratorie

La polmonite, che significa infiammazione dei polmoni dovuta a germi o sostanze chimiche, viene solitamente trasmessa dal rilascio di goccioline contenenti germi nell'aria quando la persona malata tossisce o starnutisce e la persona la respira. Inoltre, alcuni microbi che possono essere trovati nella bocca, nel naso o nella gola di una persona senza causare malattie possono diventare malattie quando la resistenza del corpo diminuisce. I sintomi includono tosse, espettorato (di solito di colore scuro), febbre, dolore toracico, mancanza di respiro e talvolta tosse con sangue. A volte può esserci "polmonite non tipica". In questo caso, il fuoco non è molto evidente. Ci possono essere dolore alla testa, al corpo e alle articolazioni e persino dolore addominale. Per la diagnosi vengono utilizzati i raggi X del polmone, le analisi del sangue e gli esami dell'espettorato. Poiché gli eventi tumorali a volte possono causare polmonite ostruendo i bronchi, i pazienti con anamnesi di fumo dovrebbero essere studiati a questo riguardo, specialmente in età avanzata. La polmonite, che era estremamente fatale prima della scoperta degli antibiotici, ora può essere curata con successo.

Soprattutto gli anziani dovrebbero stare molto attenti

Il vaccino contro i microbi chiamato "pneumococco", che è una delle cause più comuni di polmonite, viene somministrato alle persone nel gruppo a rischio. Quelli con deficienza immunitaria, quelli con una malattia cronica sottostante (come polmoni, cuore, reni, alcune malattie del sangue e diabete), quelli di età superiore ai 65 anni e quelli con una milza rimossa hanno un rischio maggiore di sviluppare la polmonite. Può essere fatto in qualsiasi momento dell'anno. Di solito è sufficiente una singola dose di vaccino, ma un secondo vaccino può essere richiesto 5 anni dopo il primo, soprattutto nei soggetti di età superiore ai 65 anni e in quelli con immunodeficienza. Gli anziani, quelli con malattie cardiache o respiratorie sottostanti (come la bronchite cronica), quelli con diabete, insufficienza renale, quelli con deficit immunitario (come i malati di AIDS, disturbi immunitari congeniti) e gli alcolisti sono particolarmente a rischio.

Per essere protetti dalle malattie;

  • Segui le regole generali di pulizia
  • Fornire una dieta equilibrata e buona
  • Evita il fumo
  • Ottieni un sonno di qualità
  • Stai lontano da luoghi chiusi e affollati
  • Guarda sempre la vita in modo positivo