La rigidità vascolare può preparare il terreno all'ictus

Dieta malsana, sovrappeso, consumo di alcol e sigarette, rigidità vascolare in rapido aumento nelle condizioni odierne a causa della mancanza di controllo del colesterolo e dello zucchero nel sangue possono portare a malattie dell'arteria carotide che possono causare paralisi. Mentre i cambiamenti dello stile di vita svolgono un ruolo importante nella prevenzione di questa malattia, i moderni metodi di diagnosi e trattamento svolgono un ruolo importante nella lotta contro la malattia. Professore Associato di Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare presso il Memorial Dicle Hospital. Dott. Muzaffer Bahçivan ha fornito informazioni sulla diagnosi e il trattamento della malattia dell'arteria carotide.

Presta attenzione ai fattori di rischio!

La malattia carotidea, comunemente nota come malattia dell'arteria carotide, è il restringimento o l'occlusione della vena giugulare che alimenta il cervello. La malattia dell'arteria carotide è una delle cause più importanti di ictus, manifestata dalla paralisi o dalla perdita delle funzioni cerebrali. La causa più importante della malattia dell'arteria carotide è l'arteriosclerosi. I principali fattori di rischio dell'arteriosclerosi sono; fumo, diabete, ipertensione, colesterolo alto e malattie simili in famiglia e parenti.

La maggior parte dei pazienti con arteria carotide non presenta reclami o sintomi della malattia. Tuttavia, quando la malattia progredisce, può svilupparsi improvvisamente un ictus. L'ictus può talvolta verificarsi dopo disturbi più lievi e questi disturbi sono chiamati attacchi ischemici transitori (TIA). Di tanto in tanto, i coaguli vengono lanciati nel cervello dalla vena ristretta o ostruita e l'area del cervello bloccata dal coagulo perde le sue funzioni. Questi reclami di solito si risolvono entro poche ore o al massimo 24 ore.

Può causare cecità temporanea o invalidità permanente

La cecità può verificarsi negli occhi quando cala un sipario, ma questa situazione migliora spontaneamente dopo un po '. A volte può verificarsi paralisi nel braccio o nella gamba del paziente e il paziente può avere difficoltà a parlare ed esprimersi. Naturalmente, questi problemi si risolvono in breve tempo, ma va tenuto presente che potrebbero essere un presagio di ictus. In una media di 12 mesi dal momento in cui si è verificata questa situazione, in alcuni pazienti può svilupparsi un ictus e, di conseguenza, la vita del paziente può essere messa in pericolo, paralizzata o continuare la sua vita senza problemi.

È molto importante sottoporsi a un esame approfondito

Quando il paziente consulta un medico, il medico decide se desidera un ulteriore esame ascoltando il collo del paziente con uno stetoscopio in base ai reclami. Diagnosi definitiva, se necessaria; Viene eseguito mediante studi di imaging come l'ecografia color doppler carotidea, l'angiografia a risonanza magnetica, l'angiografia tomigrafica computerizzata e l'angiografia.

La malattia dell'arteria carotide può essere trattata comodamente.

Il trattamento della malattia dell'arteria carotide varia a seconda del grado della malattia, dell'afflusso di sangue al cervello e delle condizioni generali del paziente. Il metodo di trattamento più comune è l '"endoarteriectomia", che è il processo di rimozione della placca che causa la stenosi estraendola dalla vena, cioè rimuovendo la placca di ateroma nella vena. Un metodo alternativo a questa procedura è lo stent dell'arteria carotide. La procedura che può essere eseguita con l'anestesia locale è quella di allargare la stenosi nel vaso con un catetere e di posizionare all'interno una struttura metallica di supporto. Queste procedure dovrebbero essere attuate da squadre specializzate e in centri completamente attrezzati.