Sintomi e trattamento del cancro alla prostata

Cancro alla prostataÈ uno dei tipi di cancro più comuni negli uomini e la sua frequenza è del 28 per centomila nel mondo, mentre questo tasso è leggermente più alto nel nostro paese, del 37 per centomila. Secondo i dati dell'American Cancer Society, il life-long cancro alla prostata È stato segnalato che il rischio di contrarre la malattia è del 16,7% e il rischio di morte è del 2,5%. Uno su ogni 5-6 uomini nella loro vita cancro alla prostataC'è il rischio di incontrare. Una persona ogni 3 minuti nel mondo cancro alla prostata Al momento della diagnosi, ogni 14 minuti al cancro alla prostata si verificano perdite di vite correlate.

Cancro alla prostata, Quando viene diagnosticato in una fase iniziale, è tra i tipi di cancro con un elevato successo di trattamento. Poiché è un cancro che non mostra alcun sintomo nella sua fase iniziale, ogni uomo a partire dai 40 anni deve sottoporsi a un esame prostatico annuale ed esami del sangue. Con il “Da Vinci Robotic Surgery System”, che è un rivoluzionario nel mondo medico, tra le pratiche chirurgiche che hanno un posto molto importante nel trattamento del cancro alla prostata, il paziente ha importanti privilegi in termini di qualità della vita oltre a raggiungere una vita senza cancro. Con la chirurgia robotica è possibile proteggere i nervi che assicurano la ritenzione urinaria e il proseguimento della vita sessuale.

Dov'è la ghiandola prostatica e quali funzioni ha?

Fanno parte del sistema riproduttivo maschile prostata, Appena sotto la vescica, nella parte anteriore dell'intestino, è una ghiandola che circonda l'uscita della vescica. Il suo compito principale è produrre il fluido che protegge lo sperma e mantenere lo sperma in questo fluido in modo sano. prostata,Previene anche l'incontinenza urinaria schiacciando la bocca della vescica con i muscoli dello sfintere. La capsula prostatica, che è divisa in tre regioni circondate da capsule, separa la prostata dalle altre parti del corpo.

Che cos'è l'allargamento benigno della prostata?

Man mano che gli uomini invecchiano ghiandola prostatica mostra anche una crescita. Questo ingrossamento è chiamato iperplasia prostatica benigna (ingrossamento benigno della prostata) e di solito si verifica nella regione di transizione della prostata che circonda l'uretra (uretra). Una prostata ingrossata può bloccare la vescica o l'uretra, impedendo il flusso di urina. Gli uomini possono manifestare problemi di urina o sperma frequenti, dolorosi, sanguinanti, rigidità lombare e dolore. Questi sintomi possono essere il risultato di un ingrossamento benigno della prostata o possono apparire come un segno di cancro.

Cos'è il cancro alla prostata?

Cancro alla prostataSi verifica quando le cellule della ghiandola prostatica crescono senza controllo. Le cellule cancerose mostrano prima una crescita incontrollata e si diffondono nella prostata. Quindi si estende alla capsula che circonda la prostata, perfora la capsula e si diffonde fuori dalla prostata. Cancro alla prostata, A differenza dell'ingrandimento benigno della ghiandola prostatica, non ha origine dal centro della prostata, ma dalla regione vicino alla capsula e lontano dal centro. Perciò nel cancro alla prostata i disturbi urinari disturbano il paziente nel periodo successivo. Durante il periodo di crescita e diffusione, può diffondersi agli organi vicini, al sistema linfatico e ad altre parti del corpo attraverso la circolazione sanguigna. Cancro alla prostata Poiché ha un decorso lento, il tumore può diffondersi alle ossa e ad altri organi, mostrando un carattere molto aggressivo.

Sintomi del cancro alla prostata

Sintomi del cancro alla prostata,Può verificarsi a seconda della progressione della malattia. Sotto questo aspetto, è una malattia dal carattere insidioso. Soprattutto nelle prime fasi, non si possono vedere sintomi e reclami. Psintomi del cancro della rostata Quando si verifica, il paziente può perdere alcune delle possibilità di trattamento, quindi controlli medici regolari sono di grande importanza per il successo del trattamento.

Sintomi del cancro alla prostataPuò essere elencato come segue;

  • Difficoltà a urinare
  • Diminuzione della forza del flusso di urina
  • Sangue nello sperma o nelle urine
  • Dolore durante l'eiaculazione
  • Disagio nella zona inguinale
  • Dolore osseo
  • Disfunzione erettile

Questi sintomi che segnalano il cancro alla prostata a volte possono essere un indicatore di un ingrossamento benigno della prostata. Sintomi e disturbi simili possono essere visti nell'iperplasia prostatica benigna (ingrossamento benigno della prostata) che si sviluppa a causa dell'allargamento della ghiandola prostatica. Se il cancro alla prostata si è diffuso ad altre parti e organi del corpo, può anche dare sintomi correlati a quell'area. Per esempio; Se si è diffuso all'osso, è come il dolore alle ossa ...

Fattori di rischio di cancro alla prostata

Cancro alla prostataMotivonon è noto esattamente. Cancro alla prostataSi verifica quando alcune cellule della prostata crescono senza controllo e sostituiscono le cellule normali a causa di difetti genetici a livello cellulare. Può quindi diffondersi ai tessuti circostanti e, a livelli avanzati, agli organi distanti.

Le cause del cancro alla prostata e i fattori di rischio possono essere elencati come segue;

  • Fattori ereditari o genetici

Cancro alla prostata Il 9% di loro è ereditario e nel 15% di quelli con cancro alla prostata la malattia viene trasmessa dai parenti maschi di primo grado. È stato osservato che la mutazione nel gene BRCA2, noto per essere associato al cancro al seno e alle ovaie nelle donne, aumenta il rischio di cancro alla prostata negli uomini.

  • Fattori non genetici (ambientali)

Nel cancro alla prostata i fattori ambientali sono più efficaci dei fattori genetici. Ad esempio, mentre un cinese che vive in Cina ha un rischio molto basso di sviluppare il cancro alla prostata rispetto a un americano, quando lo stesso individuo cinese vive in America per molto tempo, inizia ad avere un rischio di cancro alla prostata simile a un americano.

  • Effetto dell'età

    Cancro alla prostata il rischio aumenta con l'età. Il cancro alla prostata, raro negli uomini di età inferiore ai 50 anni, è comune negli uomini di età superiore ai 55 anni. È noto che a 1 uomo su 6 verrà diagnosticato un cancro alla prostata durante la loro vita.

  • Fattore di razza

  • Nutrizione

L'effetto diretto della nutrizione sul cancro alla prostata non è stato dimostrato. Mentre ricerche precedenti hanno dimostrato che il selenio e la vitamina E possono ridurre il rischio di cancro alla prostata, risultati più chiari da studi successivi hanno dimostrato che nessuno dei due è benefico. Tuttavia, poiché una dieta sana riduce il rischio di cancro, il consumo di cibi malsani può aumentare direttamente il rischio di cancro alla prostata.

Diagnosi di cancro alla prostata

Se esiste la possibilità di cancro alla prostata in base ai risultati del test del sangue PSA del paziente e / o dell'esame del dito rettale, il sospetto deve essere confermato dalla biopsia. Il cancro alla prostata viene diagnosticato a seguito di una o più biopsie della ghiandola prostatica. La biopsia determina l'iperplasia prostatica benigna, il cancro o altri problemi medici presenti nel paziente. Durante la biopsia, alcuni piccoli pezzi di tessuto prostatico vengono prelevati dal retto con l'aiuto di un ago. Questi campioni di tessuto vengono esaminati al microscopio e vengono rilevate eventuali cellule tumorali.

Le seguenti scansioni vengono eseguite per diagnosticare il cancro alla prostata;

Analisi del sangue PSA:Il livello di PSA nel sangue del paziente a cui è stato diagnosticato un cancro alla prostata è uguale alla quantità di cancro nel suo corpo. Il PSA (Prostate Specific Antigen) è una proteina prodotta dalle cellule della prostata, maggiore è la sua quantità nel sangue, più avanzato è il cancro alla prostata. Allo stesso tempo, il livello di PSA è estremamente utile per monitorare il successo del trattamento dato o per determinare la recidiva dopo l'intervento chirurgico.

Esame anale con le dita: È uno dei test di screening del cancro alla prostata più utilizzati. Toccando la prostata del paziente con il dito, le anomalie vengono controllate in base alle loro dimensioni e caratteristiche.

Ecografia transrettale: Durante l'ecografia transrettale, una piccola sonda viene inserita nel retto. La sonda emette onde sonore ad alta frequenza che generano eco e rimbalzano nella prostata. Il computer crea l'immagine con l'ecografia, che può mostrare aree anomale utilizzando questi echi. La ricerca continua a dimostrare che l'ecografia transrettale riduce il rischio vitale nel cancro alla prostata.

Test PSA avanzato: È in corso lo sviluppo del test PSA per risultati più specifici sul cancro del pancreas. Più chiari sono i risultati del PSA, minore è l'ansia del paziente e minore è la necessità di altri test.

Fattore di crescita simile all'insulina: Il fattore di crescita insulino-simile (IGF) è un importante fattore di crescita e antiapoptotico per le cellule tumorali in molti tipi di cancro. Il fattore di crescita insulino-simile che lega la proteina 3 (IGFBP-3) stimola l'apoptosi indipendente dall'IGF-1 (morte cellulare) e inibisce la crescita. Studi recenti indicano che livelli più elevati di IGF-I e GFBP-3 bassi, o entrambi, sono associati a un aumentato rischio di cancro alla prostata.

Diagnosi precoce nel cancro alla prostata

Nel cancro alla prostata, come in altri tumori, la diagnosi precoce può ridurre il tasso di perdita della vita. Un altro vantaggio della diagnosi precoce è che gli effetti collaterali associati al trattamento del cancro alla prostata sono ridotti al minimo. L'analisi del sangue, l'esame digitale-rettale e / o i metodi a ultrasuoni transrettali vengono utilizzati per rilevare precocemente il cancro alla prostata, misurando il livello proteico noto come antigene prostatico specifico (PSA). Tuttavia, lo screening nel cancro alla prostata è una questione complessa e controversa e non sono state ancora ottenute prove sufficienti che riduca il fattore di rischio vitale. Inoltre, tutti i test di screening comportano alcuni rischi. È importante discutere le incertezze relative ai suoi benefici e ai possibili danni con un medico specialista prima dei test di screening per il cancro alla prostata. Dopo aver discusso i potenziali benefici, incertezze e rischi dei test di screening, questi dovrebbero o non dovrebbero essere eseguiti in base alle preferenze personali del paziente.

Fasi del cancro alla prostata

Il cancro alla prostata è suddiviso in fasi in base alla diffusione che mostra. Se il tumore alla prostata si è diffuso ai tessuti circostanti come la vescica o il retto e se colpisce i linfonodi e le ossa sono i criteri più importanti nella stadiazione. Anche il punteggio di Gleason e il livello di PSA, che indicano il grado del tumore, sono importanti per determinare gli stadi del cancro alla prostata.

  1. Fase

Nella prima fase, il tumore è solo nella prostata. A volte può essere troppo piccolo per essere sentito durante l'esame rettale. Il punteggio di Gleason è 6 o meno. Il livello di PSA è inferiore a 10.

  1. Fase
  2. stadio, il tumore è nella prostata. Tuttavia, la struttura del tumore è diventata aggressiva. Può essere chiaramente percepito all'esame delle dita o il grado del tumore può essere alto.
  3. Fase
  4. stadio del cancro alla prostata è fuoriuscito dalla prostata. Di solito si è diffuso alle sacche seminali. Tuttavia, non si è diffuso alle ossa e ai linfonodi.
  5. Fase

In questa fase, il cancro alla prostata si è diffuso alla vescica, al retto o ai tessuti circostanti (ad eccezione delle sacche seminali). Inoltre, si può vedere la diffusione ai linfonodi e alle ossa circostanti.

Trattamento del cancro alla prostata

Nel trattamento del cancro alla prostata possono essere preferiti trattamenti diversi a seconda del tasso di crescita del cancro, della sua diffusione, dello stato di salute generale del paziente e dell'efficacia del trattamento da applicare, nonché dei possibili effetti collaterali. Se il cancro alla prostata è in una fase iniziale, può essere raccomandato il follow-up invece del trattamento immediato. L'opzione chirurgica è uno dei metodi di trattamento più comuni ed efficaci per il cancro alla prostata. Sono disponibili metodi robotici, laparoscopici e chirurgici aperti e ogni metodo chirurgico dovrebbe essere preferito a seconda del paziente. Lo scopo dell'approccio chirurgico è rimuovere l'intera prostata. In casi appropriati, i nervi intorno alla prostata che aiutano a indurire il pene possono essere preservati.

La chirurgia di scelta nel carcinoma prostatico in stadio iniziale è la laparoscopia. Inoltre, la radioterapia della prostata in fase iniziale (radioterapia) è un'opzione di trattamento importante per i pazienti idonei. La chirurgia laparoscopica fornisce al paziente un processo operativo confortevole e ha alte percentuali di successo in termini di controllo del cancro. Dopo questi interventi chirurgici eseguiti attraverso 4-5 piccoli fori, il paziente avverte meno dolore e può tornare alle sue attività quotidiane in breve tempo. Poiché non vi è alcuna incisione chirurgica, questi interventi forniscono un elevato grado di soddisfazione del paziente esteticamente. I principali progressi nella diagnosi e nel trattamento del cancro alla prostata rendono questa malattia non una malattia temuta.

Trattamento per stadio del cancro alla prostata

Se il cancro alla prostata si trova al 1 ° e al 2 ° stadio, può essere trattato con un intervento chirurgico o con la radioterapia. Quindi, è possibile avviare la terapia ormonale o agire in base alle condizioni del paziente. Nel trattamento del cancro alla prostata, il piano di terza fase dovrebbe essere la chirurgia o la radioterapia. Secondo le ricerche, dopo l'intervento chirurgico e la radioterapia, una chemioterapia di 5 mesi aspettativa di vita nel cancro alla prostata È stato deciso di prolungare. La chemioterapia deve essere considerata in aggiunta alla terapia ormonale dopo l'intervento chirurgico o la radioterapia nei pazienti con PSA superiore a 40, coinvolgimento dei linfonodi o punteggio di Gleason superiore a 7. Nella fase 4, il trattamento principale del cancro alla prostata dovrebbe essere la terapia ormonale. Con il trattamento ormonale, le ovaie del paziente possono essere rimosse chirurgicamente o l'ormone maschile può essere bloccato con iniezioni ogni 1-3 mesi. Dopo il 2010, ci sono state molte innovazioni nel trattamento del cancro alla prostata in stadio 4. Alcuni farmaci utilizzati e la chemioterapia Aspettativa di vita nella fase 4 È stato dimostrato che aumenta in modo significativo. Inoltre, sono stati sviluppati alcuni agenti che vengono utilizzati nei casi in cui i farmaci bloccanti ormonali tradizionali non funzionano. Il vaccino contro il cancro alla prostata, d'altra parte, non ha mostrato l'effetto atteso, sebbene sia stato provato. L'efficacia degli agenti radioterapici è stata dimostrata solo per i pazienti con metastasi ossee. Inoltre, i trattamenti con PSMA combinato con lutezio radioattivo sono possibili nel cancro alla prostata nel nostro paese.

Da Vinci Robotic Surgery

Gli interventi chirurgici sul cancro alla prostata eseguiti con il sistema robotico Da Vinci sono particolarmente importanti affinché il paziente non abbia disfunzioni sessuali post-operatorie. Per il chirurgo laparoscopico esperto, le braccia del robot da Vinci, che fornisce una qualità tridimensionale "ad alta definizione" e un ingrandimento 10-20 volte, possono proteggere facilmente i nervi e le vene del corpo e anche nei luoghi più difficili, e può rimuovere la prostata cancerosa e fornire una cura radicale.

Puoi trovare informazioni dettagliate su Da Vinci Robotic Surgery qui.