La tubercolosi non si vede solo nei polmoni

Frequenti infezioni del tratto urinario, febbre e debolezza, sangue nelle urine… Tutti questi sintomi possono indicare la tubercolosi renale. "La tubercolosi, cioè la tubercolosi, contrariamente a quanto è noto al pubblico, non è solo una malattia legata ai polmoni e può manifestarsi anche a livello renale" ha detto Op. Dott. Doğukan Sökmen ha fornito informazioni sulla tubercolosi, comune nei reni e nel tratto urinario ma spesso difficile da diagnosticare, e sui metodi di trattamento.

L'abilità mimica della tubercolosi è il microbo di maggior successo

L'agente eziologico della tubercolosi è noto come il microbo chiamato "Mycobacterium tuberculosis". Sebbene di recente non sia stato all'ordine del giorno con i primi vaccini e i trattamenti disponibili per i polmoni, esiste la possibilità che si ripresenti nel rene e nel tratto urinario con microbi resistenti.

Approfittando della debolezza del sistema immunitario

La tubercolosi non polmonare copre il 10% di tutti i casi. La tubercolosi renale e urinaria costituisce il 30-40% di questo 10%. La diffusione della tubercolosi ai reni e ai genitali si verifica quando il microbo prelevato dall'esterno si diffonde in tutto il corpo attraverso il sangue e la linfa. Cioè, la tubercolosi è un'infezione batterica che metastatizza. Dopo che il germe della tubercolosi è stato preso, crea un'infezione o diventa passivo. I focolai microbici che diventano passivi dopo molti anni si riattivano nei malati di cancro, in malattie come l'AIDS che sopprimono il sistema immunitario, in condizioni che riducono la resistenza del corpo come la chemioterapia e nell'uso del cortisone, causando malattie in altri organi interni come reni e prostata. Oltre al rene, questa malattia può essere osservata anche in altri organi dell'apparato riproduttivo ed escretore; Può anche causare problemi alla ghiandola surrenale, alla vescica, ai testicoli, alla prostata e alle vie urinarie interne.

Considera i sintomi del tratto urinario e della tubercolosi renale

Le vie urinarie o la tubercolosi renale possono presentarsi con molti segni e sintomi diversi. Disturbi della minzione particolarmente inspiegabili e infezioni che non sono dimostrate nell'urinocoltura possono essere i precursori di questa malattia. Se le colture di urina effettuate in un paziente con infezione persistente delle vie urinarie sono sempre negative e le lamentele del paziente persistono, deve essere presa in considerazione la tubercolosi delle vie urinarie.

È più comune negli uomini

Questa malattia è due volte più comune negli uomini rispetto alle donne e di solito si verifica negli anni '40. La lombalgia e il sanguinamento nelle urine sono un sintomo grave osservato in 1/3 dei pazienti con tubercolosi renale. In pazienti con malattia più avanzata; All'immagine si aggiungono anche sintomi generali come febbre, perdita di appetito, perdita di peso e sudorazione notturna.

La diagnosi precoce previene sia i reclami che i problemi più gravi

Oltre a prendere la storia del paziente e l'esame nella diagnosi della malattia; I batteri vengono rilevati nei campioni di urina prelevati al mattino, vengono esaminate le colture relative alla ricerca dei batteri nelle urine e vengono eseguiti speciali test diagnostici (PCR). Pellicola renale medicata, tomografia; Anche se necessario, la diagnosi può essere fatta eseguendo l'endoscopia (cistoscopia) delle vie urinarie ed esaminando le parti prelevate. La fase più importante del trattamento è la diagnosi precoce e l'inizio del trattamento. Oltre all'uso a lungo termine di farmaci durante il trattamento, dovrebbero essere presi in considerazione anche la rimozione chirurgica della parte interessata e trattamenti volti a correggere l'area danneggiata. È importante applicare trattamenti personalizzati nella tubercolosi renale.