Rimodellare il cuore: interventi chirurgici per aneurisma cardiaco

La malattia chiamata "Aneurisma" in medicina è una formazione che può essere descritta come un palloncino a pareti deboli che può svilupparsi in tutte le arterie del corpo. Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare del Memorial Hospital op. Dott. Oğuz Yılmaz ha fornito informazioni sugli "interventi di rimodellamento del cuore" applicati per il trattamento dell'aneurisma. Più comunemente, è noto che gli aneurismi si verificano nei vasi cerebrali o nel vaso aortico, che è il vaso principale. Tuttavia, l'aneurisma può anche verificarsi nel cuore.

Come si forma l'aneurisma nel cuore?

Gli aneurismi cardiaci possono verificarsi da 2 a 6 settimane dopo un attacco di cuore molto grave. Se uno dei principali vasi del cuore è completamente occluso nel paziente e non vi è alcun intervento medico nelle prime 6-12 ore, l'intera parete alimentata da questo vaso può morire irreversibilmente. Naturalmente, anche il rischio di perdere la vita del paziente durante questo periodo è molto alto. Se il paziente è in grado di superare questa crisi, questa zona morta può trasformarsi in un aneurisma dopo un periodo da 2 a 6 settimane. Fortunatamente, negli ultimi anni, la formazione di aneurisma è diminuita in modo significativo con la capacità dei pazienti che hanno avuto un attacco di cuore di raggiungere gli ospedali più rapidamente e di intervenire tempestivamente.

Dov'è un aneurisma cardiaco più comune nel cuore?

È visto principalmente nella parte superiore e antero-laterale del cuore come risultato dell'occlusione della vena discendente anteriore sinistra (LAD) nella parte anteriore del cuore. La formazione di aneurisma nella parte inferiore e posteriore del cuore è meno comune.

Quali sono i sintomi di un aneurisma cardiaco?

Alcuni pazienti potrebbero non provare alcun disagio a causa dell'aneurisma. Tuttavia, molti pazienti possono avvertire stanchezza costante, mancanza di respiro e palpitazioni a causa di insufficienza cardiaca a causa di una grave perdita di contrazione nel cuore. Molti pazienti possono avere dolori toracici ricorrenti, poiché anche altri vasi coronarici possono avere malattie. Questo mongolfiera nel cuore ha anche alcuni gravi effetti negativi, questi sono: 1- Poiché la parte in espansione non può contrarsi, non può supportare la forza di pompaggio generale del cuore e questa zona morta si muove in direzione opposta alle altre regioni di contrazione (movimento paradosso), impedendo la corretta trasmissione del sangue al corpo. 2- Poiché il sangue si muove più lentamente in quest'area di mongolfiera, qui possono formarsi dei coaguli che possono raggiungere il cervello o altri organi (embolia), paralisi, ecc., Creando gravi rischi per la vita. 3- Il tessuto aneurismatico può essere la fonte di gravi disturbi del ritmo cardiaco potenzialmente letali. 4- Puoi pensare al tessuto dell'aneurisma come al mongolfiera in una gomma di un'auto o di una bicicletta. Quando viene applicata una pressione costante a una struttura così debole, il muro diventa progressivamente più debole e un giorno potrebbe strapparsi improvvisamente. In tal caso, è quasi inevitabile che il paziente muoia.

Come dovrebbe essere trattato l'aneurisma?

I reclami del paziente, le dimensioni dell'aneurisma e il tempo trascorso dopo la crisi sono importanti per decidere il tipo di trattamento. La chirurgia è necessaria se il paziente ha un grande aneurisma, dolori al petto, segni di insufficienza cardiaca o eventi embolici (coagulazione) che ne derivano. D'altra parte, se il paziente non ha lamentele evidenti, ha un aneurisma di piccole dimensioni, non ha un coagulo e non cresce per più di un anno, può essere seguito con i farmaci.

Come viene eseguito il trattamento chirurgico?

Anche i periodi preoperatorio e postoperatorio del paziente sono molto importanti in ogni fase. Dopo un periodo di preparazione molto buono, la percentuale di successo di un'operazione eseguita da un team esperto, in cui le tecniche più appropriate sono pienamente utilizzate e dopo il quale è pronto un ottimo supporto di terapia intensiva è molto alta. La procedura eseguita in chirurgia sta rimodellando brevemente il cuore, che è completamente deformato. La dimensione della procedura varia in base alla dimensione dell'aneurisma. Se non è un aneurisma molto grande, i tessuti morti possono essere rimossi e le pareti solide possono essere cucite insieme in modo che si uniscano. Questa è chiamata "riparazione primaria". Negli aneurismi più grandi, viene utilizzata la tecnica della plastica nota come "riparazione dorica", che viene applicata più frequentemente. In questa tecnica, l'interno dell'aneurisma viene aperto, le pareti solide vengono avvicinate l'una all'altra e viene creata una nuova parete sul cuore con un cerotto speciale. Il vantaggio di questa tecnica è creare una forma più compatibile con la normale geometria del cuore.

È stato fatto qualcosa in aggiunta a questo processo?

Questo intervento ha diversi complementi molto importanti. La possibilità di formazione di coaguli nel cuore all'interno del tessuto dell'aneurisma è molto alta. Pertanto, se c'è un coagulo nel cuore, è molto importante pulirlo completamente. Poiché questi pazienti possono spesso avere stenosi in altri vasi cardiaci, è necessario eseguire bypass anche in questi vasi. A seconda della crescita generale del cuore, potrebbe esserci una perdita di accompagnamento nella valvola mitrale all'interno del cuore. La migliore riparazione di questa valvola è ancora una volta molto importante per il successo dell'intervento. In questi pazienti, è molto importante essere in grado di vedere tutto nel suo insieme e correggerlo.

Qual è il rischio di interventi di rimodellamento del cuore?

Gli interventi di aneurisma cardiaco sono ovviamente più rischiosi dei normali interventi di bypass. Tuttavia, oggi, con lo sviluppo di tecniche chirurgiche e il miglioramento delle condizioni di terapia intensiva e sala operatoria, questo tipo di intervento chirurgico può essere eseguito con alte percentuali di successo. Qui, la migliore preparazione del paziente per l'operazione, l'esperienza dell'équipe chirurgica e le migliori condizioni ospedaliere sono fondamentali.