Il freddo può perdere i denti

Poiché il freddo favorisce le malattie invernali, di tanto in tanto può anche influire negativamente sulla nostra salute dentale. Diventa inevitabile che, specialmente quelli con sensibilità ai denti, avranno difficoltà a passare dal caldo al freddo. Dott. Dt. Ezel Yıldız Elmas ha fornito informazioni sulla sensibilità dei denti.

Con l'emergere della sensibilità dei denti, i denti che sono doloranti in determinati momenti possono indicare molte situazioni negative. Carie in bocca, recessioni gengivali, serraggio e digrignamento dei denti, fratture e crepe dei denti e talvolta delle radici, cattive abitudini di spazzolamento dei denti, errori nelle abitudini alimentari possono portare a mal di denti e dolore. La più alta percezione di sensibilità si verifica quando il tessuto cariato ha completamente distrutto lo smalto dei denti. Sebbene non vi sia carie, le "lesioni da abfrazione" che hanno perdita di materiale sulla superficie del dente possono mostrare un'elevata sensibilità e possono progredire fino al tessuto vivente del dente. Questo può farti sentire sensibilità nei denti.

Lo spazzolino da denti non dovrebbe essere troppo duro o troppo morbido.

La struttura del dente può essere danneggiata dall'uso di uno spazzolino da denti duro o dalla caratteristica abrasiva di uno spazzolino da denti estremamente morbido. L'abrasione nella zona dove solitamente coincide la mano dominante dopo un uso eccessivo di pasta o una spazzolatura scorretta può causare recessione gengivale; Provoca anche dolore avvertito dall'esposizione della superficie della radice molle a causa della recessione gengivale.

Gli alimenti che consumi possono aumentare le tue lamentele

A causa dei liquidi acidi e degli alimenti con un pH basso e un alto contenuto di carbonati come pomodori, succhi di frutta, cola, può verificarsi sensibilità sulla superficie del dente danneggiata per qualsiasi motivo. La dieta può anche aggravare questa sensibilità. Cola, frutta e bevande energetiche causano la perdita di materiale privo di carie dalla superficie del dente. L'abitudine di utilizzare tali bevande farà sì che lo smalto o la dentina, che vengono ammorbiditi superficialmente con l'acido, vengano facilmente rimossi con lo spazzolamento dei denti. Le malattie del sistema gastrointestinale come il reflusso e la bulimia possono danneggiare le superfici dei denti rivolte verso la lingua. I farmaci che causano secchezza delle fauci (come antistaminici, farmaci per la pressione sanguigna) riducono la quantità di saliva e ne compromettono l'effetto protettivo e causano traumi che possono verificarsi con l'alimentazione o aumento della placca batterica. Diminuzione del flusso di saliva; Con l'invecchiamento e l'assunzione di farmaci, il pH della saliva diminuisce a un livello tale da provocare la formazione di carie dentali e lesioni da erosione.

Contatta immediatamente il tuo dentista

Il tuo dentista vorrà imparare da te la natura della tua sensibilità (come acuto, luminoso, improvviso, dolore), in quali aree della tua bocca è concentrata la tua sensibilità, la gravità della tua sensibilità e in quali situazioni inizia la tua sensibilità. Il dentista esaminerà tutte le possibilità e creerà una diagnosi e un piano di trattamento accurati e di conseguenza determinerà una strategia di trattamento che punti a tutti i fattori che causano e prevengono la sensibilità. I trattamenti vanno dai materiali medici applicati dalla persona ai denti a casa, al trattamento canalare e agli interventi chirurgici alle gengive. La frequenza e il modello di sensibilità determinano la scelta tra le opzioni di trattamento.

Prendi delle precauzioni per evitare che i denti brucino

Si consigliano dentifrici desensibilizzanti contenenti sali minerali e che offrono facilità di applicazione solo su denti sensibili. Questi sali passano facilmente attraverso il tessuto dello smalto e della dentina dentale e raggiungono il tessuto nervoso vitale del dente in pochi minuti. Spesso i dentifrici desensibilizzanti a base di potassio contengono fluoro per proteggere il tessuto dentale. Alcuni dentifrici desensibilizzanti sono offerti ai consumatori con diversi gusti, proprietà sbiancanti, controllo del tartaro e contenuto di carbonato. È stata osservata una diminuzione della sensibilità negli interventi clinici dopo l'uso di dentifrici desensibilizzanti due volte al giorno per circa due settimane. Nel frattempo, la persona dovrebbe continuare a spazzolare due volte al giorno come parte della sua pratica di igiene orale, anche seguendo le raccomandazioni del produttore.