Quelli che trascorrono la maggior parte del loro tempo davanti allo specchio Attenzione!

Potresti trovare il tuo naso inarcato, le gambe storte e vuoi apparire più bello per te stesso e per l'ambiente circostante. Ogni persona può avere alcune parti del proprio corpo che non gli piacciono; Tuttavia, esagerare questa situazione può indicare problemi psicologici o anche psichiatrici. Il "disturbo da dismorfofobia corporea", che è definito come la preoccupazione costante per un difetto immaginario che non è reale nel proprio aspetto, induce i pazienti a isolarsi dalla vita quotidiana. Gli esperti del dipartimento di psichiatria del Memorial Şişli Hospital hanno fornito informazioni sulla dismorfofobia.

Il paziente trascorre la maggior parte del tempo davanti allo specchio

Il disturbo da dismorfofobia si verifica quando una persona sopravvaluta un dettaglio del proprio aspetto corporeo e trascorre molto tempo ad affrontarlo in vari modi, con quel dettaglio o indirettamente correlato ad esso. Questa situazione influisce negativamente sulla qualità della vita della persona e causa alcune negatività nella sua vita sociale e professionale. I dettagli corporei che sono scomodi per la persona possono effettivamente essere impercettibili o una caratteristica leggermente evidente. Ciò che si intende con questo disturbo non è l'umore causato da un difetto corporeo pronunciato. Con queste caratteristiche, questo disturbo è uno dei disturbi somatoformi che è evidente quando si trascorre un tempo eccessivo a causa di una malattia che si ritiene esista, ed è simile nelle caratteristiche comportamentali. Il paziente trascorre la maggior parte del suo tempo davanti allo specchio o per provare il problema che crede esista.

La chirurgia estetica non è sufficiente per risolvere il problema

Nel disturbo somatoforme, la persona crede di avere una malattia, crede che i medici non la riconoscano e non possano fare una diagnosi, cambia costantemente i medici e cerca di convincere coloro che lo circondano dell'esistenza di questa malattia. Nel disturbo da dismorfismo corporeo, lo stesso comportamento si concentra su un difetto corporeo immaginario o incerto. I destinatari di questo difetto sono solitamente i chirurghi plastici; tuttavia, la natura del difetto che si ritiene esista può portare al coinvolgimento di esperti di diversi settori nel processo. Nel frattempo, le persone intorno al paziente sono costantemente costrette ad ascoltare affermazioni che cercano di essere convincenti sull'esistenza di questo difetto.

La dismorfofobia non deve essere confusa con un disturbo alimentare.

Altre diagnosi psichiatriche spesso accompagnano il disturbo dismorfico del corpo. Prima di tutto, il disturbo ossessivo (disturbo ossessivo compulsivo), i disturbi d'ansia (disturbi d'ansia) e la depressione possono spesso essere visti insieme al disturbo dismorfico del corpo. Tuttavia, il disturbo da dismorfismo corporeo non deve essere confuso con il vedersi grassi, che fa parte dei disturbi alimentari.

Non essere malato

Sebbene vengano descritti tratti comportamentali tipici, molte persone potrebbero pensare di avere anche forme lievi di tratti comportamentali simili di volta in volta. Questa situazione porta le persone a preoccuparsi della propria salute psichiatrica ea credere di avere malattie psichiatriche dopo aver letto vari articoli. Tuttavia, questo non è vero. I sistemi diagnostici psichiatrici contemporanei si preoccupano tanto quanto la presenza di un sintomo, quanta disfunzione crea nella vita quotidiana.

Uno psichiatra dovrebbe essere consultato.

Di tanto in tanto, il paziente può essere stato sottoposto a tali pratiche chirurgiche e mediche, poiché si ritiene che la rimozione di difetti non chiari o la pretesa di essere eliminati correggerà questa situazione. Tuttavia, i tentativi di fingere di risolverlo difficilmente funzionano. Poiché il disturbo da dismorfismo corporeo è un disturbo basato sull'ansia come altri disturbi nevrotici, il suo trattamento si basa sul principio di base del controllo dell'ansia. Raramente, nei casi in cui i casi sono a livelli deliranti, l'approccio può essere simile al trattamento delle malattie psicotiche. In caso di tali disturbi, dovrebbe essere consultato uno specialista psichiatrico.