L'ingrossamento della prostata può provocare insufficienza renale

L'ingrossamento della prostata, che inizia a farsi sentire negli uomini a partire dai 40 anni, può mostrare sintomi fino all'insufficienza renale a meno che non venga trattato. L'allargamento della prostata, che si manifesta con sintomi come minzione frequente, sensazione di bruciore durante la minzione, a volte progredisce in modo insidioso e non dà alcun sintomo.Dipartimento di Urologia dell'Ospedale Memoriale di Antalya Op. Dott. Mehmet Necip Ekinci ha fornito informazioni sull'allargamento della prostata e sui metodi di trattamento.

Il cancro alla prostata non deve essere confuso con l'allargamento benigno della prostata

La ghiandola prostatica è un organo situato appena sotto la vescica urinaria negli uomini, che circonda il canale urinario e ha la forma di una castagna. La ghiandola prostatica, che pesa 25-30 grammi in un maschio adulto e contribuisce alla produzione di liquido seminale, inizia a crescere dall'età di 40 anni. La ghiandola prostatica, che normalmente ha le dimensioni di una castagna, può raggiungere le dimensioni di un mandarino o anche di un'arancia, e questa condizione è chiamata "ingrandimento benigno della prostata". Negli studi condotti, è stato riportato che l'allargamento benigno della prostata si osserva nel 50% degli uomini di 60 anni e nel 90% degli uomini di 80 anni. Il cancro alla prostata e l'allargamento benigno della prostata sono malattie diverse. Sebbene l'IPB non causi il cancro alla prostata, entrambe le malattie possono coesistere.

La minzione frequente può essere un segno di malattia

L'allargamento della prostata inizia a bloccare il flusso di urina bloccando le vie urinarie del paziente dopo un po '. A seconda del grado di ostruzione, i pazienti si lamentano della minzione. A volte la prostata può crescere senza sintomi. Tuttavia, minzione frequente nei pazienti, necessità di urinare improvvisamente, incontinenza urinaria, sensazione di bruciore e dolore durante la minzione, diminuzione della forza e dello spessore urinario, difficoltà a iniziare l'urina, minzione intermittente, gocciolamento alla fine dell'urina, sensazione di minzione incompleta o sangue nelle urine Si possono vedere uno o più sintomi.

L'allargamento della prostata può danneggiare i reni se non trattato.

Man mano che la prostata cresce, influisce negativamente anche sul tratto urinario della persona. Alcuni degli effetti avversi noti della malattia sono improvvisa ostruzione urinaria, infiammazione delle vie urinarie, disturbi della vescica urinaria e insufficienza renale.

L'esame e il valore del PSA sono importanti nella diagnosi

Poiché le persone con ingrossamento benigno della prostata possono anche avere contemporaneamente il cancro alla prostata e il cancro alla prostata non ha i suoi primi sintomi, è necessario effettuare esami da entrambi i lati per raggiungere la diagnosi corretta. Quando vengono rilevati alcuni reclami sulla malattia, è necessario prima controllare il valore "Prostate Specific Antigen" (PSA) nel sangue del paziente. Oltre all'esame digitale della prostata, l'esame ecografico e l'analisi delle urine, anche la "misurazione della portata di urina" chiamata "uroflussometria" sono i principali metodi utilizzati per la diagnosi.

Consultare uno specialista per la giusta opzione di trattamento.

L'allargamento benigno della prostata potrebbe non richiedere sempre un trattamento. A volte, il medico che valuta i risultati del test deciderà quando iniziare il trattamento della malattia, che può essere seguito solo con controlli regolari. Inoltre, non esiste un'opzione di trattamento giusta per tutti. Il metodo di trattamento può anche variare a seconda della persona. Oggi esistono trattamenti farmacologici estremamente efficaci nel trattamento delle ostruzioni dovute alla prostata. D'altra parte, se si ritiene che la terapia farmacologica non sia sufficiente, si può prendere in considerazione un intervento chirurgico. Tuttavia, prima di prendere la decisione dell'intervento chirurgico, è molto importante valutare molto bene il paziente da parte dei medici specialisti e scegliere il metodo di trattamento più adatto per il paziente.