I noduli al seno osservati nelle donne di età superiore ai 40 anni richiedono attenzione

Il cancro al seno, che rischia di essere colpito in 1 donna su 8 nella società, è una malattia mortale che richiede l'adozione di precauzioni nel primo periodo. Poiché l'incidenza negli uomini è estremamente bassa, il cancro al seno, noto soprattutto come malattia femminile; Grazie allo sviluppo di diagnosi e metodi di trattamento, i pazienti possono recuperare la loro salute in breve tempo. Gli specialisti del dipartimento di chirurgia generale del Memorial Antalya Hospital hanno rilasciato dichiarazioni sorprendenti sul cancro al seno prima del "mese della sensibilizzazione al cancro al seno".

Il rischio aumenta se è in famiglia!

Il fattore di rischio più importante che scatena il cancro al seno è essere una donna. Ogni donna ha un rischio del 12% di sviluppare il cancro al seno. Sebbene sia noto che un altro importante fattore di rischio è l'essere tra i 40 ei 55 anni, non va dimenticato che la malattia può manifestarsi anche nelle ragazze di 17 anni quando entra in gioco la predisposizione genetica. È noto che un paziente su cinque ha una storia familiare di cancro al seno. Le persone con cancro al seno nei loro parenti di primo grado, come la madre e le sorelle, sono considerate il gruppo a rischio più importante, poiché il rischio di sviluppare la malattia è 3 volte superiore rispetto alle altre donne. Sebbene raro, il cancro al seno, che può svilupparsi a causa di disturbi cromosomici, rappresenta anche un rischio per le donne che hanno avuto un cancro al seno in passato. D'altra parte, anche il mancato parto o l'allattamento, il sovrappeso, la vita di città e lo stress sono tra i fattori di basso rischio.

Attenzione al pubblico con più di 40 anni!

L'età è un fattore importante nello sviluppo del cancro al seno. Soprattutto nelle donne di età superiore ai 40 anni, quando viene rilevata una massa nel seno, la prima cosa che viene in mente dovrebbe essere la possibilità di cancro al seno. Conoscere l'età di incidenza della malattia fornisce un vantaggio importante per il successo nella diagnosi e nel trattamento. Quando i gruppi a rischio sono regolarmente seguiti con esame fisico e metodi avanzati di imaging; Aumenta anche la possibilità di diagnosi precoce e trattamento del cancro.

L'esame versatile è essenziale per la diagnosi più accurata!

I metodi di imaging danno risultati molto efficaci nella diagnosi del cancro al seno. L'uso combinato di diverse tecniche come l'ecografia, la mammografia e la risonanza magnetica nella diagnosi del cancro al seno rilevato dalla differenza di densità nel seno aiuterà a ottenere risposte più accurate. Uno dei motivi più importanti di ciò è che il tessuto mammario può differire a seconda della persona. Per esempio; Poiché il tessuto mammario ha già una struttura densa in giovane età, potrebbe non essere rilevato il cancro nelle tecniche di imaging. D'altra parte, al di sotto dei 40 anni, il valore diagnostico della mammografia è molto basso. Nelle masse sospette che si sviluppano principalmente in un seno singolo, sottoporre la biopsia prelevata dalla mammella all'esame microscopico aiuta nell'individuazione di malattie che potrebbero causare il cancro in futuro e può fornire indizi sulla minaccia del cancro.

Lo stadio della malattia determina il trattamento

Il trattamento della malattia può essere effettuato in due modi. Tra le modalità di trattamento denominate "trattamento locale" e "trattamento sistemico", quella appropriata per il paziente viene valutata in ogni aspetto e determinata tenendo conto della preferenza del paziente. Nel trattamento locale eseguito con interventi chirurgici e purificando il seno dal cancro, viene applicata la "radioterapia", nota come radioterapia, in base alle dimensioni della malattia. D'altra parte, nei casi con rischio di diffusione della malattia ad altri organi, anche la chemioterapia viene eseguita nell'ambito del trattamento sistemico.

La chemioterapia è applicata in fase avanzata

Il cancro al seno progredisce molto lentamente. Una massa di soli 2 cm indica che la malattia esiste da 7-8 anni e potrebbe essersi diffusa ad altri organi. La chemioterapia applicata ad alcuni pazienti affetti da cancro al seno, contrariamente a quanto si pensa, non viene utilizzata per curare il cancro al seno, ma per ridurre al minimo il rischio di diffusione ad altri organi. Le masse maggiori di 1 cm sono generalmente candidate per questo tipo di trattamento sistemico.

Niente più problemi estetici con la chirurgia conservativa del seno!

Grazie alle tecniche di sviluppo, il metodo di chirurgia conservativa del seno, che viene utilizzato soprattutto per i pazienti giovani, dà risultati di successo se eseguito da medici esperti. In questo metodo; È possibile rimuovere solo la massa cancerosa senza rimuovere il seno stesso. Questa procedura dovrebbe anche essere considerata come una chirurgia estetica. La chirurgia conservativa del seno deve essere eseguita meticolosamente, la parte rimossa non deve essere notata e non si deve avvertire una perdita di volume del seno che disturba l'occhio. Uno dei vantaggi del trattamento è che la paziente, che ha subito un intervento chirurgico al seno, può facilmente tornare a casa il giorno successivo.