8 regole per i bambini per avere un sonno confortevole

Il bisogno di sonno dei bambini e la loro durata del sonno differiscono a seconda del loro periodo di crescita. Affinché il bambino cresca e si sviluppi adeguatamente, ha bisogno di dormire regolarmente la notte. È di grande importanza assicurarsi che il bambino dorma e si svegli a una certa ora dall'infanzia per acquisire una sana abitudine al sonno. Specialista del Memorial Antalya Hospital, Dipartimento per la salute e le malattie dei bambini. Dott. Erkan Uçlar ha fornito informazioni su cosa si dovrebbe fare per un sonno sano e di qualità dei bambini.

Assicurati che il tuo bambino non sia eccessivamente stanco

I tempi di sonno dei bambini dovrebbero essere organizzati secondo il ritmo biologico. Il sonno tardivo non significa che il bambino dormirà più a lungo. Infatti, se il bambino è stanco per questo motivo, il suo ritmo del sonno ne risente, ha difficoltà ad addormentarsi e rimanere addormentato e dopo un po 'può svilupparsi insonnia cronica. Per questo motivo, i sintomi della stanchezza del bambino dovrebbero essere osservati bene. Il momento in cui il bambino è stanco ma non troppo stanco è molto importante.

8 regole d'oro per far dormire il bambino in modo confortevole;

  1. Fare un bagno caldo
  2. Massaggiare con olio di mandorle, camomilla o lavanda
  3. Leggere un libro o una fiaba
  4. Cantare
  5. Per ascoltare musica leggera
  6. Alimentazione
  7. Non prendere l'abitudine di dormire sul seno
  8. Assicurati che la sua stanza sia buia

Impediscigli di addormentarsi succhiando

Dovrebbero essere sviluppate routine per andare a dormire per i bambini. Questa routine, eseguita un'ora prima di coricarsi, segnala che è ora che il bambino dorma e lo aiuta a prepararsi per dormire. Se un bambino si addormenta essendo costantemente allattato al seno o allattato artificialmente, può associare l'allattamento al seno al sonno. Questa situazione gli impedisce di addormentarsi in altri modi nel tempo. Se al bambino viene chiesto di addormentarsi senza alcun aiuto, dovrebbe essere allattato al seno fino a quando non si addormenta, ma in questo modo si dovrebbe evitare che si addormenti.

Nota come suona quando ti svegli

Per aiutare il bambino a dormire più a lungo, il primo passo è essere in grado di identificare i suoni che emette durante il sonno e quelli che emette quando si sveglia. In questo caso, iniziare a nutrire il bambino mentre si sta effettivamente svegliando o accarezzarlo dolcemente con le parole che usi per addormentarsi può aiutarlo a dormire di nuovo senza interrompere il suo sonno. Altrimenti, se il bambino viene coccolato, nutrito, accudito o scosso al minimo movimento, pensa di aver bisogno di questa routine per addormentarsi nel tempo.

Prestare attenzione a questi per ottenere una sana abitudine al sonno;

  • Rendi la stanza in cui il bambino dorme il più buio possibile di notte
  • Muoviti con calma e lentamente di notte con te
  • Cerca di non cambiare i pannolini di notte a meno che non sia assolutamente necessario e controlla delicatamente il pannolino
  • Tieni i giocattoli lontani dal letto del bambino in modo che non si sentano durante il gioco quando si svegliano di notte.
  • Ripeti alcune parole chiave che hai usato per sdraiare il bambino per alcune settimane, come "pipì e dormi".
  • Trascorri momenti tranquilli durante il giorno, come leggere, cantare e suonare, nella stanza in cui il bambino dormirà la sera. In questa stanza, mettilo a sonnellini diurni 2 o 3 volte durante il giorno. Questo aiuterà il bambino a capire che il suo letto è un posto sicuro e molto confortevole.
  • Puoi lasciarlo nel suo letto per giocare da solo e puoi guardarlo mentre gioca
  • Puoi acquistare un giocattolo per dormire o un giocattolo per dormire, come una coperta, che ricorderà al bambino il sonno.
  • Un bambino che dorme non dovrebbe essere nutrito.
  • Se il bambino ha più di diciotto mesi e ha un fratello maggiore che vorrebbe dormire con lui, falli dormire insieme.
  • Assicurati che l'orologio interno del bambino sia regolato seguendo un programma regolare per l'ora di pranzo, l'alimentazione e l'attività.