L'ictus non è un destino, è una malattia prevenibile

L'attacco cerebrale è definito come la causa più comune di morte e disabilità negli adulti, dopo le malattie cardiache e il cancro. La predisposizione familiare, le malattie croniche e l'invecchiamento sono i principali rischi per l'ictus, ma anche uno stile di vita irregolare e una dieta incontrollata sono indicati come fattori importanti che predispongono all'ictus.

I nostri esperti del dipartimento di neurologia dell'ospedale Memorial Ataşehir hanno fornito informazioni sull'ictus e sul suo trattamento.

L'attacco cerebrale si verifica con intasamento e rottura dei vasi

L'ictus è un danno al tessuto cerebrale causato dal blocco del flusso sanguigno in una regione del cervello o dalla fuoriuscita di sangue dal vaso cerebrale. L'80% dei casi di ictus è ischemico (uno dei vasi che fornisce il flusso sanguigno al cervello è improvvisamente ostruito da coaguli), il resto è emorragico (uno dei vasi cerebrali si rompe improvvisamente e il sangue fuoriesce nel tessuto cerebrale; questo è comunemente indicato come emorragia cerebrale) si verifica una perdita di funzione che dura per più di un'ora.

Intorpidimento del viso, del braccio o della gamba in una metà del corpo, debolezza, problemi di linguaggio e / o comprensione, problemi di vista in uno o entrambi gli occhi, disturbi dell'equilibrio, incapacità di camminare, vertigini, nausea, vomito, forte la coscienza sono sintomi comuni di ictus. In alcune persone, questi sintomi durano molto brevemente (pochi minuti o ore) e poi scompaiono completamente. A questa situazione 'Attacco ischemico transitorio'chiamato. Il disagio non va trascurato perché il 40-50% di queste persone rischia di avere un ictus entro un anno.

Potresti essere a rischio

Sebbene l'ictus possa verificarsi a qualsiasi età, è molto raro al di sotto dei 40 anni. ¾ dei pazienti ha più di 65 anni. È più comune negli uomini che nelle donne. I frequenti problemi con l'invecchiamento e lo stile di vita e le abitudini della persona sono un rischio per l'ictus. Ipertensione incontrollata, diabete e malattie cardiache, fumo, livelli elevati di colesterolo, stile di vita sedentario, malattia dell'arteria carotide (carotide), precedente attacco ischemico transitorio aumentano il rischio di ictus.

Anche i vasi del collo e del cervello dovrebbero essere ripresi

Innanzitutto, un neurologo esegue un esame neurologico del paziente. Il cervello viene valutato con metodi di imaging come la tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica (MRI). La valutazione del cuore viene eseguita con l'elettrocardiografia (ECG). Anche l'ecocardiografia e gli esami Holter sono importanti nell'indagine sui coaguli derivati ​​dal cuore. L'imaging dettagliato del collo e dei vasi cerebrali è possibile con metodi come DUS (ecografia Doppler o CTA (angiografia TC), MRA (angiografia RM), DSA (angiografia a sottrazione digitale) L'analisi del sangue viene eseguita anche per indagare la causa dell'ictus.

Le prime 3 ore sono molto importanti nel trattamento

In Stroke "The Early Intervention = The Less Brain Damage". Nelle prime 3 ore successive alla comparsa dei sintomi, se le condizioni mediche del paziente sono adeguate, può essere applicato un trattamento vascolare endovenoso (terapia trombolitica). Questo trattamento dovrebbe essere effettuato in centri che possono fornire condizioni adeguate e sotto il controllo di un team specializzato in ictus. Oltre a questa applicazione; Classicamente, il trattamento dell'ictus è raggruppato sotto i titoli di "farmaco orale" e "terapia riabilitativa". La continuità e il controllo di questi trattamenti sono molto importanti.

Oltre a questi, un altro metodo di trattamento è il metodo di trattamento chirurgico / interventistico. Come risultato degli esami, se viene rilevata più del 70% di stenosi nel vaso, la stenosi viene aperta inserendo uno stent nel vaso con l'aiuto di un catetere o con un metodo chirurgico chiamato endoarteriectomia.

Proteggi anche la salute del tuo cuore per ridurre il rischio di ictus

Nelle persone che non hanno mai avuto un ictus ma hanno fattori di rischio, la pressione sanguigna, la glicemia e i grassi devono essere tenuti sotto controllo come trattamento di prevenzione primaria, prestare attenzione all'esercizio fisico, trattare il trattamento di malattie cardiache note, fumo e alcol dovrebbe essere evitato. Oltre a questi, se è presente una stenosi dell'arteria carotide, deve essere attentamente monitorata e la stenosi deve essere rimossa se necessario. Di conseguenza; La base della prevenzione dell'ictus è l'eliminazione dei fattori di rischio sopra descritti.