Prestare attenzione alla salute del fegato quando si utilizzano prodotti a base di erbe!

Le applicazioni di medicina complementare con prodotti a base di erbe stanno aumentando in tutto il mondo. I prodotti a base di erbe, che vengono utilizzati inconsciamente con il pensiero che siano naturali e innocui, possono causare molti seri problemi di salute, in particolare danni al fegato. Prof. Dott. Hakan Bozkaya ha fornito informazioni sugli effetti nocivi dei prodotti a base di erbe.

I prodotti a base di erbe devono essere utilizzati sotto la supervisione di un medico.

I prodotti a base di erbe, che vengono utilizzati per molte ragioni come disturbi del sistema digerente, infezioni del tratto respiratorio, mal di testa, stress, disturbi reumatici e sono ritenuti innocenti, hanno molti effetti negativi sulla salute. L'aumento degli effetti collaterali e delle intossicazioni provocati da questi prodotti negli ultimi anni rivela la necessità di rivedere le normative ed i controlli riguardanti la vendita dei prodotti. Il fatto che i prodotti a base di erbe disponibili sul mercato siano visti come un mero strumento commerciale e vengano utilizzati senza il controllo del medico, rende questi prodotti un serio pericolo per la salute.

Non lasciarti ingannare dal contenuto scritto sulla confezione

Non tutti gli ingredienti nella confezione di un prodotto o nel foglietto illustrativo possono essere identificati. Gli studi dimostrano che più del 20% del prodotto contiene altre sostanze diverse dagli ingredienti specificati e alcune di esse possono essere tossiche. Anche le differenze nel modo in cui vengono preparati i prodotti possono far sì che la loro efficacia e tossicità differiscano.

Può causare molti effetti collaterali

L'organo bersaglio più importante nell'effetto tossico dei prodotti a base di erbe è il fegato. Alcuni prodotti a base di erbe che possono causare danni al fegato e insufficienza; Cumino nero, cumino nero, senna, valeriana, basilico selvatico. Alcuni prodotti a base di erbe possono causare effetti collaterali diversi dal danno al fegato:

  • Aloe Vera: dolore addominale, diarrea e disturbi del ritmo cardiaco
  • Chapparal: problemi al fegato e ai reni
  • Minerali ayurvedici: avvelenamento da metalli pesanti
  • Sweetgum Tree (Cascara Sagrada): dolore addominale e diarrea
  • Flavonoidi (miscelati in molti prodotti): rottura dei globuli rossi (anemia emolitica) e danno renale
  • Efedra: agitazione, tremori, psicosi e infarto
  • Ginkgo Biloba: sanguinamento
  • St. Johns Wort: allergia, disturbi digestivi, sensibilità alla luce e secchezza delle fauci
  • Senna: dolore addominale, danni al fegato e aumento dell'effetto dei farmaci per il cuore
  • Palma nana (Saw palmetto): disturbo del ritmo cardiaco
  • Cardo mariano: allergia
  • Glycrirrhiza Glabra: edema, pressione sanguigna e disturbi elettrolitici
  • Kava: peggioramento del morbo di Parkinson ed eruzione cutanea

L'interazione con altri farmaci può portare a conseguenze pericolose.

Un altro problema importante con i prodotti a base di erbe è che interagiscono con i farmaci usati contemporaneamente, mentre alcuni riducono i loro effetti, mentre altri ne aumentano gli effetti. L'uso di questi prodotti con altri farmaci può portare alla comparsa o all'ulteriore aumento di effetti tossici a seguito di interazioni tra farmaci e prodotti a base di erbe. Questi effetti possono portare a conseguenze fatali. Per esempio; Quando si utilizzano fluidificanti del sangue, l'uso di erbe come efedra, aglio, zenzero, ginkgo, papaia, fisillium aumenta il rischio di sanguinamento. Quando si usano farmaci che influenzano il sistema nervoso centrale, kava e St. L'uso di erbe come l'erba di San Giovanni può innescare l'insorgenza di effetti collaterali sul sistema nervoso. Di conseguenza, i prodotti a base di erbe possono causare molti problemi di salute che sono difficili da riconoscere e spesso non sono attribuiti a loro. Pertanto, tali prodotti devono essere utilizzati rigorosamente sotto il controllo del medico.