Attenzione all'allergia al latte nei bambini sotto i 2 anni!

L'allergia al latte vaccino, che causa sintomi come arrossamento del viso, delle labbra e del corpo, secchezza della pelle, prurito e vomito nei bambini, può raggiungere livelli pericolosi per la vita causando problemi cardiaci e respiratori. È di grande importanza per i genitori essere consapevoli di questo tipo di allergia che è comparsa in molti bambini negli ultimi anni e per fare la diagnosi corretta per il disturbo. Assoc. Dott. Mustafa Taşkesen ha fornito informazioni sull'allergia al latte vaccino nei bambini.

Si possono anche vedere diarrea, eruzione cutanea ed eczema.

Sebbene non sia noto esattamente il motivo per cui si manifesta l'allergia al latte vaccino, si afferma che il mancato consumo di proteine ​​del latte vaccino da parte del bambino previene la malattia. Ci sono molte ragioni nell'alimentazione dei bambini con allergia al latte vaccino, dalla scomposizione e riduzione delle proteine ​​nel latte vaccino alla loro trasformazione in amminoacidi. L'allergia al latte vaccino è più comune nei bambini di età inferiore a 2 anni alimentati con latte. Pertanto, i sintomi che possono essere visti nei bambini in questa fascia di età dovrebbero essere esaminati con maggiore attenzione. Nei primi sei mesi si osservano sintomi come diarrea con muco sanguinante, eruzioni cutanee frequenti e ritardate, eczema, dolori gassosi simili alle coliche infantili, vomito e reflusso. Soprattutto la diarrea con muco sanguinante è un segno importante in questo periodo. Nei bambini con questi sintomi, si dovrebbe sospettare un'allergia al latte vaccino e gli esami dovrebbero essere eseguiti di conseguenza.

I risultati dell'esame dovrebbero essere esaminati in dettaglio

Nei bambini con sospetta allergia al latte vaccino, è possibile che a volte si osservino cisti di ameba o sangue occulto negli esami delle feci. Poiché l'infezione da ameba è estremamente rara, specialmente nei primi sei mesi, questi risultati dovrebbero essere valutati attentamente e questi risultati dovrebbero essere confermati con l'esame dell'antigene dell'ameba.

La dieta può essere raccomandata alla madre

Per la diagnosi di allergia al latte vaccino, non si dovrebbe agire solo sui risultati dell'esame. Perché il risultato del test a volte può essere fuorviante. Tuttavia, in questi casi, se il bambino prende solo latte materno per una media di due settimane, è necessario verificare se i sintomi migliorano dopo l'applicazione del programma dietetico appropriato alla madre e se i sintomi si ripresentano dopo la somministrazione del prodotto a base di latte.

La dieta che include latte e latticini è il trattamento più importante. Nei bambini allattati solo al seno, la madre non dovrebbe consumare latte e latticini. Se il bambino riceve latte materno e cibo aggiuntivo / latte di proseguimento, deve essere applicata una dieta sia alla madre che al bambino. La durata della dieta varia a seconda del paziente. Nei bambini che non hanno gravi problemi allergici, il miglioramento può essere visto dopo l'età di un anno. Si raccomanda l'uso di latte di capra a causa della reazione crociata.