Movimenti improvvisi possono causare la rottura del legamento crociato anteriore

Un movimento sbagliato mentre si fa sport, si salgono le scale o si scende dall'auto può causare rotture del legamento crociato anteriore. Di fronte a questo problema ortopedico, molto comune nella società, fornire un trattamento entro le prime tre settimane, che è considerato il periodo d'oro, consente di suturare il legamento originale in posizione e un rapido recupero. Prof. Dott. Mahir Mahiroğulları ha fornito informazioni sul trattamento delle lesioni del legamento crociato anteriore.

Potresti avere difficoltà a svolgere le tue attività quotidiane.

Il legamento crociato anteriore, uno dei quattro legamenti principali dell'articolazione del ginocchio, può essere danneggiato dopo movimenti improvvisi, nello sport o durante i movimenti di routine come scendere dalle scale o dall'auto. Dopo lo strappo, anche in movimenti semplici come camminare, correre, sedersi, stare in piedi, si avvertono difficoltà e dolore. Il suono di rottura del ginocchio dopo il movimento, gonfiore improvviso e forte dolore, la presenza di insicurezza e la sensazione di eiaculazione nel ginocchio possono indicare una rottura del legamento crociato anteriore. In questo caso, è necessario rivolgersi al medico senza aspettare.

Applicare ghiaccio al ginocchio e non fare tardi per consultare un medico

È molto importante fare esercizi quotidiani consapevolmente e conoscere i limiti del proprio corpo nella prevenzione di lesioni come la rottura del legamento crociato anteriore. Nelle lesioni del legamento crociato anteriore, il legamento può essere danneggiato e tutto o parte di esso può essere rotto. Dopo l'infortunio, la gamba non dovrebbe essere calpestata il più possibile. Tieni la gamba dritta e metti del ghiaccio sul ginocchio. Successivamente, uno specialista ortopedico dovrebbe essere consultato il prima possibile.

L'intervento è molto importante nelle prime 3 settimane

Le prime 3 settimane sono il periodo d'oro nelle rotture del legamento crociato anteriore. Se un medico viene consultato entro questo periodo, il legame originale rotto può essere ricucito con una tecnica speciale. Nelle operazioni del legamento crociato anteriore, un legamento prelevato dal corpo viene solitamente posizionato al posto del legamento rotto. Tuttavia, con una nuova tecnica sviluppata di recente, può essere cucita al posto della cravatta originale rotta. Ricucire questo legame al suo posto consente alla persona di tornare prima alle attività lavorative e sociali e alla vita sportiva.

Se il legamento è completamente strappato e il paziente ha consultato un medico nelle prime 3 settimane, viene redatto un piano di trattamento in base ai reclami. Quando si pianifica il trattamento, vengono valutati l'età, il livello di attività e i reclami attuali. Se ci sono disturbi come scivolamento del ginocchio, eiaculazione, la chirurgia è decisamente raccomandata. Anche la chirurgia del legamento crociato anteriore è raccomandata nei pazienti giovani. Perché la mancata esecuzione del trattamento chirurgico può causare rotture del menisco in futuro e causare calcificazioni premature.

I tendini prelevati da diverse parti del corpo vengono utilizzati al posto del legamento nei pazienti il ​​cui legamento originale non è adatto per la cucitura. Si possono usare anche cravatte cadavere o sintetiche. Tuttavia, la prima scelta dovrebbe sempre essere raggi presa dal paziente stesso. Questi legami sono travi situate davanti al ginocchio o sul lato interno della coscia.

Possono essere trattati anche danni al menisco e alla cartilagine.

Il tema principale in chirurgia è aprire tunnel per le ossa della coscia e della tibia insieme all'artroscopia e posizionare il raggio prelevato altrove in questi tunnel. Il punto più importante è che le posizioni del tunnel e la tensione dei legamenti siano ben regolate. La corretta regolazione della tensione del legamento garantisce una lunga durata del legamento. Il raggiungimento di questo equilibrio richiede una notevole esperienza in chirurgia. Anche le lacerazioni del menisco e gli eventuali danni alla cartilagine possono essere trattati durante questa operazione.

Il paziente può correre e continuare la vita sportiva attiva come prima.

Dopo l'intervento, con un appropriato programma di riabilitazione fisioterapica, dopo circa 6 settimane si garantisce la completa libertà. Nelle prime 3 settimane dopo l'intervento è possibile calpestare il terreno con le bacchette in maniera controllata, e in completa libertà dopo 6 settimane. Dopo 2-3 mesi, il paziente può correre, dopo 5-6 mesi, può iniziare sport completamente attivi. Questo programma può essere modellato in base alle aspettative e alle attività della persona o se si tratta di un atleta professionista.