10 vantaggi del metodo di piccola incisione in cardiochirurgia

Insieme ai progressi tecnologici, si stanno verificando importanti sviluppi nei metodi nel campo della salute. Gli interventi al cuore in particolare si eseguono comodamente con il metodo della piccola incisione, con più cicatrici; In questo modo, il tempo per il paziente di tornare al lavoro e alla vita sociale si accorcia. Queste procedure, che vengono eseguite con piccole incisioni fatte da parti invisibili del corpo, sono chiamate chirurgia mininvasiva. Professore Associato del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare del Memorial Bahçelievler Hospital. Dott. Aşkın Ali Korkmaz e op. Dott. Hüseyin Gemalmaz ha fornito informazioni sui vantaggi del metodo minimamente invasivo nella chirurgia cardiovascolare.

Gli interventi al cuore, applicati con successo da anni, hanno subito un cambiamento molto rapido grazie alle tecniche sviluppate negli ultimi anni e ai nuovi strumenti. La tecnica utilizzata come standard negli interventi chirurgici a cuore aperto; Mentre lo sterno è completamente aperto, negli ultimi anni gli interventi chirurgici con piccole incisioni hanno sostituito l'incisione standard sia nella chirurgia di bypass che in quella valvolare.

Risultati di successo si ottengono anche in angoli difficili con la chirurgia robotica.

I vantaggi degli interventi chirurgici con piccole incisioni sono i seguenti:

  • Poiché l'osso nella parete toracica anteriore, chiamato sterno, non viene tagliato, l'integrità della parete toracica viene preservata in questi interventi chirurgici eseguiti su un'area molto piccola rispetto all'incisione standard. Ciò fa sì che i problemi del sistema respiratorio, che sono il problema più comune dopo l'intervento chirurgico, vengano visti molto meno.

  • Il paziente sente che la sua integrità corporea viene persa negli interventi chirurgici eseguiti tagliando completamente lo sterno, il che prolunga il periodo di recupero psicologico. Negli interventi chirurgici eseguiti con piccole incisioni, il periodo di recupero accelera prima che il paziente abbia questa sensazione.

  • La quantità di sanguinamento durante e dopo l'operazione è molto bassa e il paziente può essere dimesso senza la necessità di trasfusioni di sangue nella maggior parte degli interventi chirurgici.

  • A seconda del tipo di intervento, il dolore è molto minore in questi interventi eseguiti con incisioni di circa 6-7 cm praticate sotto il seno destro o sinistro, a volte sotto la clavicola, a volte con minore apertura dello sterno.

  • Di conseguenza, la durata della terapia intensiva e della degenza ospedaliera è molto più breve rispetto agli interventi chirurgici standard. Il periodo di terapia intensiva dura un giorno e il soggiorno del servizio dura 3 o 4 giorni.

  • Negli interventi chirurgici standard in cui viene tagliato lo sterno, il tempo di unione ossea è di circa 2 mesi e durante questo periodo il paziente non deve girare a sinistra ea destra mentre è sdraiato, non deve alzare le braccia al di sopra del livello della testa e deve stare lontano da attività come guidare e portare qualsiasi peso sulle mani. Nessuno di questi problemi si riscontra negli interventi chirurgici eseguiti con piccole incisioni. Dopo l'intervento, il paziente può sdraiarsi come vuole dal momento in cui vengono rimossi gli scarichi, e dal momento in cui si sente bene, può facilmente eseguire tutto ciò che fa prima dell'intervento, come guidare un'auto, nuotare, andare a cavallo una bicicletta, portando un carico in mano.

  • Gli interventi chirurgici in cui viene aperto lo sterno sono piuttosto fastidiosi in termini di cosmetici. Vivere con una grande cicatrice chirurgica davanti al torace, specialmente nei pazienti giovani, può rappresentare un problema psicologico. Sebbene la lunghezza dell'incisione vari tra 6-7 cm nelle operazioni eseguite con incisioni sotto l'ascella o sotto il seno, non si vedono cicatrici a meno che le braccia non siano sollevate. La cicatrice dell'operazione mostra un recupero molto riuscito e il paziente continua la sua vita con una notevole cicatrice da incisione circa 1 anno dopo l'operazione.

  • Operazioni eseguite con piccole incisioni; Può essere eseguita con successo soprattutto nella riparazione e sostituzione di interventi chirurgici alle valvole cardiache, nella chirurgia delle arterie coronariche, nonché nella chiusura di alcuni fori cardiaci e nella rimozione di tumori intra-cardiaci.

  • Viene anche utilizzato nella chirurgia delle arterie coronariche per rimuovere le vene prelevate dalle gambe per la procedura di bypass. Durante la rimozione delle vene dalle gambe, la gamba viene tagliata lungo la lunghezza della gamba e può essere affrontato il rischio di guarigione della ferita e infezione, specialmente nel gruppo di pazienti obesi e diabetici. I pazienti continuano la loro vita con un'incisione molto grande e lunga sulle gambe. Con la procedura di rimozione dell'innesto venoso endoscopico utilizzata durante la rimozione della vena, la vena della gamba viene rimossa dalla zona della caviglia e dell'inguine attraverso due incisioni di 0,5 cm e non c'è cicatrice sulla gamba dopo l'operazione. Allo stesso tempo, in questi pazienti non si riscontrano problemi come la guarigione delle ferite e l'infezione.

  • Mentre vengono utilizzati strumenti chirurgici manuali sviluppati appositamente per questi interventi chirurgici, con lo sviluppo della tecnologia robotica negli ultimi anni, gli interventi chirurgici cardiaci robotici vengono eseguiti attraverso piccoli fori. La chirurgia robotica è la tecnologia più avanzata che può essere operata da piccole ferite. L'immagine tridimensionale consente al chirurgo di adattarsi più facilmente e di utilizzare gli strumenti chirurgici ad angoli che le braccia e le mani umane del robot non possono. La tecnologia robotica, utilizzata nella cardiochirurgia nel nostro paese dal 2004, è sempre più preferita con l'aumentare del numero di centri con questo sistema.