Attenzione alle patologie dermatologiche difficili da diagnosticare

Gonfiore della pelle, arrossamento, cambiamenti di colore, prurito, eruzioni cutanee o gonfiore infiammatorio ... Le malattie della pelle possono solitamente accompagnare questi sintomi. Tuttavia, malattie dermatologiche difficili da diagnosticare possono indurre i pazienti a visitare i medici, ritardare il loro trattamento a causa di una diagnosi errata o causare molti effetti negativi. È importante consultare medici esperti in malattie della pelle e iniziare il trattamento senza indugio. Prof. Dott. Özer Arıcan ha fornito informazioni su ciò che dovrebbe essere considerato sulle malattie dermatologiche difficili da diagnosticare.

Lo specialista in dermatologia dovrebbe essere consultato prima in problemi di pelle.

Il processo di diagnosi nelle malattie della pelle a volte può essere difficile a causa della complessità del quadro o della somiglianza dei sintomi. Lo specialista in dermatologia dovrebbe essere consultato prima nelle malattie della pelle che si verificano in qualsiasi parte del corpo. Se non c'è risposta dopo l'inizio del processo di trattamento, è possibile consultare diversi esperti di dermatologia. Ad esempio, nelle malattie della pelle nei pazienti pediatrici, a volte è possibile iniziare prima il trattamento farmacologico in diversi rami. L'uso di diversi farmaci può disturbare la comparsa di queste lesioni, rendendo difficile per il dermatologo fare una diagnosi. La posizione, la durata, la distribuzione, il tipo, la forma e il cambiamento della lesione costituiscono i criteri diagnostici in dermatologia. La comparsa di una lesione alla schiena e all'addome e in aree come braccia e gambe può suggerire diverse malattie.

Potrebbero essere necessarie diverse opinioni di esperti

Come dipartimento di dermatologia, nella diagnosi delle malattie, si passa dalle più comuni alle più rare in linea con i risultati. Ad esempio, in un paziente che presenta un'eruzione cutanea facciale, si possono sospettare rosacea, eczema seborroico o dermatite atopica a seconda delle condizioni dell'eruzione cutanea. Tuttavia, dovrebbero essere prese in considerazione anche malattie come il lupus o la dermatomiosite, che sono popolarmente conosciute come malattia delle farfalle. Queste malattie, che hanno una bassa incidenza, possono essere facilmente trascurate. La vera diagnosi può essere raggiunta dopo diverse visite dallo stesso specialista o dopo aver visitato diversi specialisti. In alcune malattie, la diagnosi precoce può essere effettuata con l'aiuto di esami del sangue e biopsie.

La tua malattia potrebbe essere causata da allergie

Le malattie allergiche possono essere confuse molto spesso con le malattie della pelle. Ad esempio, la dermatite atopica può essere facilmente confusa con la "pitiriasi rosea", che si chiama psoriasi e rosacea, perché oggi è molto comune. I reperti cutanei della malattia del "lupus" chiamata malattia delle farfalle possono essere confusi con l'eczema. La sifilide, o sifilide, può essere confusa con una malattia chiamata pitiriasi rosea, specialmente nei giovani pazienti maschi. Perciò; Finché i disturbi della pelle persistono, non dovrebbe essere trascurato di incontrare un dermatologo.

Segnala completamente i tuoi reclami

A volte i pazienti possono avere altri reperti che accompagnano problemi della pelle. La diagnosi può essere ritardata poiché i pazienti non possono esprimere pienamente la loro condizione. I pazienti i cui reclami non si risolvono nonostante il trattamento dovrebbero tornare al controllo. Perché a volte i pazienti non si recano ai controlli per molto tempo, quindi la diagnosi delle malattie può essere ritardata. In questo caso, è importante che i pazienti non interrompano il trattamento e non interrompano il controllo. Se possibile, visitare lo stesso medico può aiutare a rendere la diagnosi più rapida.

Presta attenzione alle lesioni nella zona delle ascelle e dell'inguine!

Una delle malattie difficili da diagnosticare è l '"idrosadenite suppurativa". Nelle prime fasi, si verifica come lesioni infiammatorie ricorrenti in aree come le ascelle e l'inguine. Di solito inizia in giovane età. È una malattia difficile da diagnosticare al primo esame. Importanti sono il decorso della malattia, la frequenza degli attacchi e le cicatrici lasciate dalle lesioni. La sua gravità può essere molto variabile. Nei casi più gravi, può influenzare la vita quotidiana e la vita sessuale del paziente. Esistono farmaci efficaci nel trattamento di questa malattia. L'importante è iniziare il trattamento della malattia il prima possibile. I pazienti con lesioni infiammatorie ricorrenti nella zona delle ascelle e dell'inguine dovrebbero assolutamente consultare un dermatologo.