L'importanza del controllo del cuore

Uz. Dal dipartimento di cardiologia del Memorial Hospital. Dott. Türker Baran ha spiegato come ea quali intervalli le persone che hanno una malattia cardiaca nota o morti improvvise di causa sconosciuta e che sospettano di avere anche una malattia cardiaca dovrebbero sottoporsi a un controllo.

Quando dovrebbero iniziare a sottoporsi a un controllo le persone con rischio di malattie cardiache e malattie cardiache familiari?

Soprattutto le persone che hanno decessi per malattie cardiache in tenera età (sotto i 50 anni) o che hanno perdite improvvise inspiegabili dovrebbero sottoporsi a uno studio di controllo relativo al cuore almeno una volta nella vita, indipendentemente dalla loro età. In questo modo, si può capire se c'è una malattia congenita nella struttura del cuore che può portare alla morte improvvisa, c'è qualche ostruzione nei vasi cardiaci che può verificarsi in tenera età? C'è una situazione come il colesterolo alto familiare o la tendenza a formare coaguli intravascolari? È anche possibile rispondere a domande importanti come,. Se i risultati dei test rientrano nel range di normalità, analoghi esami di controllo dovrebbero essere eseguiti ogni 5 anni fino all'età di 40 anni, dopo i 40 anni coloro che hanno un fattore di rischio per malattie cardiovascolari, che hanno malattie cardiache in la loro famiglia, che ha la pressione alta e il colesterolo, Si raccomanda inoltre alle persone di fare un controllo una volta all'anno. Oltretutto; Anche gli utenti del trasporto pubblico, i piloti, i chirurghi e i dirigenti dovrebbero essere inclusi nei programmi di controllo annuali. Le persone che iniziano sport attivi o praticano sport e atleti professionisti dovrebbero anche sottoporsi a un controllo cardiaco a intervalli regolari.

Quali tipi di esami vengono effettuati nei controlli cardiaci?

I pacchetti di check-up variano in base alle caratteristiche e all'età della persona. La scansione degli esami del sangue per lo sviluppo di malattie cardiovascolari e la possibilità di formazione di coaguli nella vena sono una parte indispensabile degli esami di controllo. La struttura del cuore, se c'è un ingrandimento nelle camere cardiache, il livello delle prestazioni del cuore con l'ecografia cardiaca, cioè l'ecocardiografia Vengono esaminate le valvole cardiache, lo spessore della parete, il pericardio e i grandi vasi che provengono dal cuore. A volte, con i test da sforzo eseguiti insieme all'ecocardiografia, è possibile determinare se la persona necessita di angiografia, cioè un intervento chirurgico di bypass cardiaco o un'apertura vascolare con un palloncino. Oltre a questi, i medici specialisti che effettuano la valutazione possono indagare l'ecocardiografia tridimensionale in base ai risultati dei primi esami e al punteggio di calcificazione nei vasi cardiaci con tomografia multistrato. Ancora una volta, secondo la valutazione del medico, l'alternanza di onde T in microvolt rivela in particolare il rischio di morte improvvisa nelle persone che possono avere disturbi del ritmo.

In che modo l'ecocardiografia 3D è diversa dal vecchio metodo?

L'ecocardiografia tridimensionale mostra il cuore mentre un chirurgo si apre e guarda il torace. Con l'ecocardiografia 3D è possibile ottenere immagini tridimensionali del cuore in tempo reale. Con questa immagine, il cuore può essere ruotato all'infinito ed esaminato in sezioni sottili. Pertanto, la diagnosi e la valutazione delle malattie cardiovascolari che minacciano maggiormente la salute umana possono essere effettuate in modo più dettagliato e accurato. Con ecocardiografia da stress; La presenza di malattia coronarica, il rischio di avere un attacco di cuore, se è necessaria l'angiografia coronarica, se la terapia farmacologica è sufficiente per la malattia coronarica esistente, se è necessaria la vascolarizzazione con palloncino (stent) o un intervento chirurgico di by-pass può essere determinato. È possibile rispondere alle domande sulla gravità dell'attacco cardiaco, sul danno che provoca e se provoca insufficienza cardiaca con l'ecocardiografia in persone che hanno avuto un infarto. La necessità della terapia con pacemaker nell'insufficienza cardiaca dovuta a malattie coronariche può essere dimostrata anche dall'ecocardiografia.

In quali situazioni il check-up cardiaco salva vite?

Non sempre le persone si lamentano delle malattie cardiovascolari, che è uno dei problemi più minacciosi per la salute pubblica. A volte i reclami avvertiti non possono essere interpretati come un segno di malattie cardiache né dalla persona né dai medici. In questi casi, il rischio di malattie cardiache nei pazienti sottoposti a visite di controllo può essere determinato in anticipo e la vita del paziente può essere salvata grazie alla diagnosi precoce. I cambiamenti strutturali nel cuore sono la causa più comune di morte improvvisa, soprattutto in giovane età. Disturbi che colpiscono il lato destro del cuore e uccidono causando disturbi del ritmo, ispessimento congenito sul lato sinistro possono causare la fine della vita, soprattutto nelle persone che praticano attività fisica o esercizio. Uno studio ecocardiografico ed ecografico cardiaco che richiede 30-45 minuti e non contiene dolore o rischio può rivelare una tale malattia. La valutazione cardiologica e le analisi del sangue, che rivelano il rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari della persona, possono prolungare la vita delle persone e proteggere le persone dal rischio, poiché forniscono precauzioni tempestive.