Sintomi e trattamento del colpo di calore

Il colpo di sole è un quadro clinico che si verifica a seguito di un'esposizione prolungata al sole e ai meccanismi che regolano la temperatura corporea. Con l'improvviso aumento della temperatura, c'è un aumento dei reclami per colpi di calore. In questo quadro, che può manifestarsi con sintomi come febbre alta, nausea e crampi muscolari, è necessario prendere le misure necessarie senza perdere tempo. Specialista del dipartimento delle malattie interne del Memorial Şişli Hospital. Dott. Özlem Kaplan e Uz. Dott. Mustafa Ertuğrul ha fornito informazioni sul colpo di sole, che è comune in estate.

Che cos'è il colpo di calore, come si verifica?

Il colpo di sole si verifica soprattutto a mezzogiorno, quando i raggi del sole sono ripidi. In condizioni climatiche estremamente calde, il colpo di sole, che si sviluppa con la rottura del meccanismo che regola la temperatura corporea, è pericoloso per quasi tutte le fasce d'età, sebbene sia visto principalmente nei bambini. Va anche ricordato che il rischio di colpi di sole aumenta nelle giornate senza vento. L'esposizione a temperature elevate per lungo tempo e l'incapacità del corpo di perdere abbastanza liquidi per tornare alla sua temperatura normale provoca anche un colpo di sole. La temperatura corporea può raggiungere livelli molto elevati che possono danneggiare gli organi. Il colpo di sole, che si verifica soprattutto a temperature superiori ai 40 gradi, può essere visto nei bambini e negli anziani a temperature più basse.

Cause del colpo di calore

La principale causa di insolazione è l'esposizione a temperature molto elevate. Sia il tempo trascorso in riva al mare per motivi di vacanza sia il lavoro in ambienti con temperature superiori al normale sono una delle maggiori cause di insolazione. Inoltre, l'aria umida può ridurre il meccanismo di raffreddamento e causare colpi di sole. Consumare troppo alcol ad alte temperature, indossare abiti spessi e consumare cibo in eccesso può anche innescare un colpo di calore.

Nella stagione calda, il corpo umano aumenta il flusso sanguigno verso la superficie della pelle. Si salva dal calore eccessivo sudando ed espirando. Nei casi in cui la sudorazione e la respirazione non possono essere pienamente realizzate, l'esaurimento da calore e il colpo di sole diventano inevitabili. Con la perdita di sodio e cloro, iniziano a comparire anche i sintomi del colpo di sole.

Sintomi di colpo di calore

I sintomi più comuni del colpo di calore sono; mal di testa, nausea, vomito, febbre alta, incapacità di sudare, disturbi del sistema nervoso (vertigini, difficoltà di deambulazione, ecc.), disturbi dell'umore e perdita di coscienza. Se c'è arrossamento sulla pelle insieme a rimesse, irregolarità respiratorie e febbre sopra i 41 gradi, aumenta la possibilità di un "coma caldo". Non va dimenticato che c'è un serio rischio di morte in caso di insolazione, che può essere piuttosto pericoloso nelle fasi avanzate. D'altra parte, possono verificarsi danni permanenti al sistema nervoso anche delle persone che si riprendono dopo un colpo di sole. Per questo motivo, una diagnosi dovrebbe essere fatta al primo sintomo e il necessario intervento dovrebbe essere avviato prima che la persona perda conoscenza.

I sintomi più evidenti del colpo di calore sono i seguenti;

  • Febbre alta,
  • Pelle secca-calda-dolorosa,
  • Forte mal di testa
  • Nausea,
  • Vomito e vertigini,
  • Crampi muscolari
  • Palpitazione
  • Tendenza a dormire
  • Si possono osservare gravi manifestazioni cliniche fino a confusione e coma.

Chi è a rischio di colpo di calore?

Soprattutto i pazienti con malattie croniche (ipertensione, diabete, insufficienza renale cronica), malati di cancro, sovrappeso o cachettici, pazienti psichiatrici, persone con più di 65 anni, bambini sotto i 5 anni, donne incinte dovrebbero essere molto più attenti nei caldi mesi estivi. .

Pronto soccorso per colpo di calore

La persona esposta al colpo di sole viene immediatamente portata in un luogo fresco e allentata se vi sono indumenti stretti e adagiata su un fianco contro il rischio di vomito. Per abbassare la temperatura corporea si può appoggiare un panno imbevuto di acqua fredda su testa, petto e ascelle, oppure è necessario cercare di raffreddarlo con frigoriferi. Potrebbe anche essere necessario che la persona diriga la circolazione sanguigna verso la testa, sollevi i piedi, massaggia le braccia e le gambe e fa la doccia. Se la persona è incosciente, deve essere assicurata l'assunzione di liquidi e se la coscienza è incosciente, non devono essere somministrati liquidi da bere e devono essere consegnati all'istituto sanitario più vicino per il follow-up e il trattamento.

Non farlo in caso di colpo di calore.

  • Se il paziente è incosciente, l'acqua non deve essere bevuta.
  • L'alcol non dovrebbe essere fumato.
  • I cibi solidi possono avere conseguenze molto pericolose. Pertanto, non dovrebbe essere dato.

Come diagnosticare il colpo di calore?

La diagnosi del colpo di calore viene effettuata dopo aver esaminato i sintomi del paziente e misurato i valori di pressione sanguigna e temperatura. Per questo, viene misurata la temperatura rettale invece della temperatura intraorale. Se necessario, al paziente vengono richiesti campioni di sangue e di urina.

>

Trattamento per colpi di calore

Se l'immagine peggiora in seguito a un colpo di calore, vengono utilizzati esami del sangue per determinare i livelli di sale ed elettroliti. La terapia fluida può essere applicata al paziente in base al risultato dell'analisi del sangue. A causa delle complicazioni che possono verificarsi dopo il colpo di calore, il paziente viene seguito per alcune settimane per condizioni come l'insufficienza renale. Vengono monitorati l'equilibrio del liquido e del sale e le variazioni di temperatura.

Come evitare il colpo di calore?

Per proteggere il nostro corpo dagli effetti nocivi del sole e delle alte temperature;

  • A meno che non sia necessario, non dovresti uscire durante le intense ore di sole,
  • Preferire abiti leggeri, di colore chiaro e larghi che non sudino,
  • Dovrebbero essere utilizzati accessori che proteggono dalla luce solare, come occhiali da sole, cappelli e ombrelli.
  • Le creme solari dovrebbero essere applicate mezz'ora prima di esporsi al sole.
  • Almeno 2,5-3 litri di liquidi dovrebbero essere consumati al giorno (ayran, soda water, ecc.)
  • Dovrebbero essere preferiti cibi leggeri e facili da digerire.
  • Fai una doccia calda quando possibile
  • Evitare esercizi lunghi e pesanti.

Cose da considerare contro il colpo di calore nei bambini

La pelle dei bambini è sensibile al sole in quanto è molto sottile durante i primi anni di vita. Quando si portano i bambini fuori, è assolutamente necessario indossare la protezione solare. Quando si sceglie la protezione solare, è necessario fare attenzione che contenga un filtro minerale e non provochi allergie al bambino. Il rischio di allergie è maggiore nei filtri solari contenenti filtri chimici. La pelle dei bambini di età inferiore a 1 anno è più sensibile di quella dei bambini più grandi e l'assorbimento di qualsiasi crema applicata è maggiore. Per questo motivo, il medico dovrebbe essere consultato quando si sceglie la protezione solare di età inferiore a 1 anno.

Prima di portare i bambini al sole ...

Il prodotto protettivo deve essere applicato 15 minuti prima di esporre il bambino al sole. Per bambini e neonati di età inferiore a 1 anno dalla pelle molto chiara e dagli occhi colorati, dovrebbe essere preferibile una crema solare con un fattore di 50 e oltre. Per i bambini dalla pelle scura e dalla pelle scura, è sufficiente una protezione solare a 30 fattori. La crema deve essere applicata almeno 15-20 minuti prima che i bambini vengano portati fuori. Il periodo di protezione della crema solare è di 3-4 ore al massimo. Se il bambino trascorrerà più di mezz'ora fuori, va ricordato che la crema solare dovrebbe essere rinnovata frequentemente.

Prova le creme solari

Alcuni filtri solari possono causare allergie cutanee nei bambini. Deve essere testato per questo. La crema solare viene applicata su una piccola area del braccio del bambino il giorno prima di uscire al sole e coperta con un cerotto. Quando esci il giorno successivo, il cerotto viene rimosso mentre sei al sole. Se non ci sono arrossamenti, gonfiori o pruriti in quella zona entro 15 minuti, questa crema solare può continuare a essere utilizzata. Le creme solari dell'anno precedente non dovrebbero mai essere utilizzate.

Attenzione al tempo del sole dei bambini!

Non dovresti mai uscire al sole tra le 10.00 e le 16.00, quando i raggi del sole sono ripidi e quindi più efficaci. Anche se il tempo è nuvoloso, è necessario applicare la protezione solare. L'assenza del sole non significa che non farà male. Per questo motivo è importante prestare attenzione a questi orari e prendere le dovute precauzioni con qualsiasi tempo.

Fai attenzione alla scelta dei vestiti per i bambini!

Durante i mesi estivi, i bambini dovrebbero essere vestiti con abiti di cotone leggero e leggero. I loro vestiti dovrebbero essere cambiati frequentemente, poiché molto probabilmente sudano. I bambini di età inferiore a 1 anno possono sudare molto, soprattutto dalla zona della testa, i cappelli spessi dovrebbero essere evitati per paura di avere freddo e nei periodi primaverili ed estivi dovrebbero essere preferiti cappelli di cotone che bloccheranno solo il vento. Va notato che i tessuti delle carrozzine o dei seggiolini auto così come i vestiti possono sudare.

Si dovrebbe consumare molto liquido contro i colpi di sole.

I bambini che rimangono a lungo sotto il sole durante i mesi estivi possono avere colpi di sole. I bambini hanno febbre e debolezza. Come risultato della sudorazione, si verifica una perdita di liquidi e aumenta il fabbisogno di liquidi del bambino con colpo di sole. Pertanto, è necessario bere molta acqua e utilizzare farmaci antipiretici se la temperatura corporea è al di sopra del normale. Nei mesi estivi i bambini non devono essere lasciati a lungo in macchina colpiti dal sole. Soprattutto per i bambini di età inferiore a 1 anno, questo caldo può avere conseguenze pericolose.