Quali sono i sintomi del morbillo? Come si cura il morbillo?

Cos'è il morbillo?

Il morbillo è un'eruzione cutanea infantile causata dal virus. Il morbillo, che di solito aumenta alla fine dell'inverno e all'inizio della primavera, è comune nei bambini piccoli, ma può anche essere visto negli adulti che non sono stati vaccinati o non hanno avuto il morbillo prima.

Come viene trasmesso il morbillo?

Il morbillo è un'infezione virale del sistema respiratorio ed è una malattia altamente contagiosa. Il morbillo è una malattia altamente contagiosa che può essere trasmessa attraverso il contatto con muco e saliva infetti. Una persona infetta dal virus del morbillo può rilasciare l'infezione nell'aria mentre tossisce o starnutisce. Il virus del morbillo, che può vivere sulle superfici per diverse ore, può colpire chiunque si trovi nelle immediate vicinanze. Il morbillo è una malattia altamente contagiosa. Il morbillo, che è una malattia altamente contagiosa, può essere trasmesso a 9 persone su 10 nella stessa stanza che non sono state vaccinate. Una persona con il morbillo può trasmettere il virus ad altri per circa una settimana.

Quali sono i sintomi del morbillo?

I sintomi del morbillo compaiono circa 8-12 giorni dopo l'infezione. I primi sintomi del morbillo sono i seguenti;

  • Sintomi comuni del raffreddore come naso che cola, starnuti e tosse.
  • Febbre alta e debolezza
  • Tosse secca
  • Mal di gola
  • Stanchezza
  • Occhi fotosensibili, gonfi, dolenti e infiammati (congiuntivite)
  • Piccole macchie bianche grigiastre in bocca (macchie da strappare)
  • Eruzione cutanea sul corpo

Circa 2-4 giorni dopo questi primi sintomi, l'eruzione da morbillo inizia nel periodo successivo. Eruzione cutanea al morbillo; Appare come piccole macchie rosso-marroni, piatte o leggermente rialzate sul corpo. L'eruzione cutanea del morbillo inizia sul viso e sulla testa e si diffonde dall'alto verso il basso. Mentre le eruzioni cutanee tendono a fondersi sul tronco, sono viste come lesioni separate sulle braccia e sulle gambe. Il paziente ha una febbre molto alta insieme all'eruzione del morbillo. La febbre può salire fino a 40-41 gradi durante il periodo in cui si verificano macchie di morbillo. L'eruzione cutanea continua per circa 4 giorni e svanisce dall'alto verso il basso quando inizia con un leggero peeling. Con lo sbiadimento delle eruzioni cutanee, la febbre del paziente diminuisce.

Quanti giorni dura il morbillo?

L'eruzione del morbillo e la febbre durano in media 4-5 giorni, mentre la tosse secca può durare da una settimana a 10 giorni. In caso di febbre che dura più di cinque giorni, devono essere prese in considerazione le complicazioni dovute al morbillo. Tra questi, l'otite media e la polmonite sono le più comuni.

Il morbillo è una malattia grave?

Il morbillo è una malattia importante per la salute dei bambini. Può essere grave e persino fatale, soprattutto nei bambini di età inferiore a 1 anno. Sebbene i tassi di mortalità per morbillo siano diminuiti in tutto il mondo con la vaccinazione, la malattia causa ancora la morte di 100mila bambini sotto i 5 anni all'anno. Anche nei paesi sviluppati dell'Unione Europea, lo scorso anno sono stati rilevati un totale di 12mila casi di morbillo e 33 di loro sono morti.

Disturbi comuni causati dal morbillo;

  • Diarrea e vomito
  • Dolore all'orecchio e infezione dell'orecchio medio (otite media)
  • Infezione agli occhi (congiuntivite) o arrossamento degli occhi
  • Laringite
  • Infezioni respiratorie e polmonari come polmonite, bronchite, groppa
  • Convulsioni febbrili

Tuttavia, il morbillo può causare problemi più gravi e persino fatali in alcuni pazienti e nelle fasi successive.

  • Potrebbe esserci un'infezione (meningite) nelle membrane che circondano il cervello e il midollo spinale. Sebbene rara, la panencefalite sclerosante subacuta (SSPE) è nota come infiammazione del cervello. Questa condizione, che può causare sordità e danni permanenti al cervello, può verificarsi anche pochi anni dopo il morbillo.
  • Infezione del fegato (epatite)
  • Strabismo, disturbi agli occhi o perdita della vista quando il virus colpisce i muscoli nervosi dell'occhio.
  • Problemi al cuore e al sistema nervoso

Quali sono i fattori di rischio per il morbillo?

I fattori di rischio per il morbillo includono;

  • Non essere vaccinati: non essere vaccinati per il morbillo è il più grande fattore di rischio per ammalarsi.
  • Viaggi internazionali: viaggiare in paesi in cui il morbillo è particolarmente diffuso aumenta il rischio di contrarre la malattia.
  • Carenza di vitamina A: il mancato consumo di una quantità sufficiente di alimenti contenenti vitamina A nella dieta può causare un aumento del disagio.

Si può prevenire il morbillo?

Il modo più semplice e sicuro per prevenire il morbillo è la vaccinazione. La protezione contro il morbillo aumenta al 93% dopo la prima dose di vaccinazione e al 97% dopo la seconda dose di vaccino contro il morbillo.

Per prevenire la diffusione del morbillo, chiunque sospettato di essere infetto dovrebbe essere tenuto lontano dalle persone sane.

Quando dovrebbe essere somministrato il vaccino contro il morbillo?

Ai bambini vengono regolarmente somministrate 2 dosi di vaccino contro il morbillo. La prima dose di vaccino contro il morbillo deve essere somministrata quando il bambino ha 1 anno. La seconda dose di vaccino contro il morbillo deve essere somministrata tra i 4-6 anni. Non è consigliabile somministrare prima la seconda dose di vaccino. Tuttavia, se un bambino di età inferiore ai 4 anni deve recarsi in un'area in cui è presente un'epidemia di morbillo, può essere raccomandata una seconda dose di vaccino.

Anche i bambini più grandi e i giovani che non sono immuni dovrebbero ricevere due dosi di vaccino contro il morbillo. Non c'è nulla di male nell'ottenere la vaccinazione contro il morbillo per le persone che non sono sicure di essere state vaccinate in precedenza.

Come viene diagnosticato il morbillo?

La diagnosi di morbillo di solito può essere fatta da un esame medico. Il morbillo può essere diagnosticato dalla caratteristica eruzione cutanea e macchie in bocca (punti di puntura). La diagnosi di morbillo può essere chiarita con un esame del sangue nel caso in cui i sintomi siano confusi con malattie diverse.

Qual è il trattamento per il morbillo?

La misura più importante contro la diffusione del morbillo è la vaccinazione. Tuttavia, non esiste un metodo di trattamento definitivo per il morbillo. Tuttavia, alcuni trattamenti possono essere applicati.

  • Se c'è la febbre che accompagna il morbillo, possono essere usati farmaci antipiretici. Bisogna fare attenzione a non usare l'aspirina. L'uso dell'aspirina in questi casi può portare a problemi molto più gravi come la sindrome di reye.
  • Assicurati che tuo figlio beva molta acqua
  • Gli umidificatori possono essere utilizzati per rilassare le vie aeree in caso di tosse o mal di gola.
  • Nei casi in cui la luce intensa disturba, puoi tenere il bambino lontano dalla luce solare e usare occhiali da sole.
  • Se la polmonite o l'infezione dell'orecchio si sviluppa con il morbillo, può essere utilizzato un antibiotico raccomandato dal medico.
  • Gli integratori di vitamina A possono aiutare a ridurre i reclami.
  • Le persone non vaccinate, compresi i bambini, possono essere vaccinate contro il morbillo 72 ore dopo l'infezione.
  • Un'iniezione di una proteina chiamata immunoglobulina sierica può essere utilizzata in donne in gravidanza, bambini e persone con un sistema immunitario indebolito che sono state esposte alla malattia. Se somministrati entro sei giorni dall'esposizione al virus, questi anticorpi possono prevenire lo sviluppo del morbillo o ridurre i sintomi.

Ti stai chiedendo domande sul morbillo?

I bambini vengono vaccinati contro il morbillo subito dopo la nascita?

Il vaccino contro il morbillo non è raccomandato per i bambini di età inferiore ai 12 mesi. I bambini sotto i 12 mesi non possono rispondere alla componente del vaccino contro il morbillo a causa della presenza di anticorpi presi dalle loro madri durante la gravidanza. Nei casi di epidemia, il vaccino contro il morbillo può essere somministrato a partire dai 6 mesi di età. I vaccini effettuati prima di un solo anno di età non sono considerati dosi di vaccinazione, questi bambini devono essere vaccinati nuovamente tra uno e 4-6 anni.

Le donne incinte possono ottenere il vaccino contro il morbillo?

Si sconsiglia la vaccinazione contro il morbillo alle donne incinte. Non solo il vaccino contro il morbillo, ma qualsiasi vaccino noto come vaccino a virus vivo non deve essere somministrato durante la gravidanza. Va bene che le madri che allattano ricevano il vaccino contro il morbillo.

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino contro il morbillo?

Sebbene rari, possono verificarsi effetti collaterali simili al morbillo dopo il vaccino contro il morbillo. Dopo la vaccinazione possono verificarsi febbre alta ed eruzione cutanea simile al morbillo. Questi sintomi sono lievi e durano per un breve periodo. La febbre alta può essere controllata con semplici antipiretici. Molto raramente, nelle donne adulte possono manifestarsi gonfiore della linfa e dolore alle articolazioni.

Quali sono i rischi di contrarre il morbillo durante la gravidanza?

È molto importante evitare il morbillo durante la gravidanza. Il morbillo è passato durante la gravidanza;

  • Aborto spontaneo o natimortalità
  • Nascita precoce
  • Basso peso alla nascita
  • Può causare la perdita della madre.

Se c'è anche il sospetto che qualcuno con il morbillo sia stato contattato durante la gravidanza, un medico dovrebbe essere consultato il prima possibile.

Il morbillo contrarrà mai di nuovo il morbillo?

Coloro che hanno avuto il morbillo non lo contrarranno mai più, poiché acquisiscono l'immunità per tutta la vita.

Chi non dovrebbe essere vaccinato contro il morbillo?

  • Quelli con la febbre alta
  • Quelli con malattie infettive come la tubercolosi e la polmonite
  • Quelli con malattie che sopprimono il sistema immunitario
  • Coloro che mancano di trombociti nel sangue della persona
  • Radioterapia e trattamento chemioterapico
  • Le donne incinte non dovrebbero essere vaccinate contro il morbillo.

Le persone allergiche possono essere vaccinate contro il morbillo?

Dopo il vaccino contro il morbillo, si possono osservare reazioni come arrossamento e prurito, ma queste non causano gravi problemi a lungo termine. Le situazioni problematiche per gli shock allergici sono molto rare.

  • La seconda dose non deve essere somministrata a persone con gravi reazioni allergiche dopo la prima dose di vaccinazione.
  • Non dovrebbe essere applicato a persone che hanno reazioni all'uovo come mancanza di respiro, edema alla gola, svenimento.
  • Le persone con allergie come la febbre da fieno e l'asma non si preoccupano di prendere il vaccino contro il morbillo.
  • Va bene vaccinare le persone che hanno già avuto il morbillo.

Il vaccino contro il morbillo viene prodotto in 3 dosi?

La vaccinazione contro il morbillo, iniziata nel 1970 in Turchia, è stata somministrata in dose singola fino al 1998. Dopo questa data, il vaccino contro il morbillo è stato aumentato a 2 dosi. Raramente, la terza dose di vaccinazione può essere applicata a persone che non sono completamente immuni dopo 2 dosi.

Il morbillo è passato da animale a uomo?

Il morbillo è una malattia umana; il virus del morbillo non è diffuso da nessun'altra specie animale

La vaccinazione contro il morbillo dovrebbe essere fatta quando si viaggia all'estero?

La vaccinazione contro il morbillo non è necessaria quando si viaggia all'estero. Tuttavia, è necessario prestare attenzione, soprattutto se si viaggia in un'area in cui è presente un'epidemia di morbillo.

Il morbillo viene trasmesso sessualmente?

Il morbillo è una malattia virale altamente contagiosa. Il morbillo non viene trasmesso sessualmente. Una persona con il morbillo può infettare gli altri tra quattro giorni prima dell'inizio dell'eruzione da morbillo e quattro giorni dopo l'inizio dell'eruzione da morbillo.