Causa di polmonite influenzale non trattata correttamente

La polmonite, nota come polmonite tra le persone, è al 6 ° posto tra le malattie più comuni al mondo. I microrganismi causano questa malattia contagiosa. Le persone di età superiore ai 65 anni nel gruppo a rischio di polmonite e quelle con malattie croniche hanno un decorso più grave e possono essere pericolose per la vita. Specialista del dipartimento delle malattie toraciche dell'ospedale Memorial Şişli. Dott. Füsun Soysal ha fornito informazioni sulla polmonite e sui metodi di prevenzione.

La polmonite è un'infezione del tessuto polmonare. Virus, batteri, diversi microbi chiamati batteri atipici e microrganismi come i funghi possono causare la polmonite. I batteri pneumococcici sono la causa più comune di polmonite. Oltre a questi, alcune sostanze chimiche irritano i polmoni o la polmonite si verifica a seguito di esposizione a radiazioni o radioterapia.

  • Bambini,
  • Quelli con una malattia cronica (cuore, diabete, reni, malattie del fegato, ecc.)
  • Malati di cancro,
  • Coloro che usano farmaci immunosoppressori e cortisone,
  • Adulti di età pari o superiore a 65 anni,
  • Destinatari di trapianto di organi,
  • Dipendenti da fumo e alcol,
  • I pazienti con BPCO, i pazienti con precedente tubercolosi, i pazienti con asma sono a rischio di polmonite.

Dovrebbe essere curato il lavaggio regolare delle mani

Quando il microbo entra per la prima volta nel corpo, è contagioso nel tratto respiratorio superiore o nella fase influenzale. Ma potrebbe non causare polmonite in ogni persona infetta. Lo stesso microbo può causare influenza in una persona immunocompromessa, ma polmonite in una persona con bassa immunità. Anche in questo caso dipende dalla resistenza del corpo della persona. L'alimentazione malsana, il sonno irregolare, la mancanza di attenzione all'igiene delle mani e del corpo, l'esposizione al freddo riducono l'immunità e, di conseguenza, il corpo diventa vulnerabile a germi e virus. Se la resistenza del corpo della persona è molto bassa e il microbo assunto è molto forte, la polmonite può svilupparsi entro 2 giorni. Tuttavia, se qualcuno con influenza o infezioni del tratto respiratorio superiore non viene trattato adeguatamente, la polmonite può svilupparsi dopo 2 settimane.

Il sintomo più importante è la tosse

La tosse è uno dei sintomi più importanti della polmonite. Se la tosse è secca o catarro può variare a seconda del microbo e del corpo della persona. Ad esempio, la tosse secca è più comune nella polmonite atipica. Tuttavia, l'espettorato può essere più prominente nella polmonite batterica classica chiamata polmonite acquisita in comunità. Febbre alta, dolore toracico e mancanza di respiro sono altri importanti sintomi della polmonite. Questi risultati differiscono anche in base al tipo di microbo che causa la polmonite. Oltre a questi, possono esserci debolezza, anoressia, nausea e dolori muscolari generali. Negli stadi più avanzati si possono osservare nausea, vomito, perdita di coscienza e grave mancanza di respiro.

Il trattamento antibiotico deve essere eseguito in base al tipo di microbo.

Una persona con febbre, tosse, espettorato e mancanza di respiro dovrebbe assolutamente sottoporsi a una radiografia del torace e agli esami del sangue. Questi sintomi sono presenti anche in molte malattie polmonari. Malattie come infezioni influenzali, tubercolosi, bronchite possono essere confuse con la polmonite. Viene diagnosticato principalmente mediante radiografie del torace. In caso di polmonite con febbre alta, deve essere eseguita l'emocoltura e in caso di espettorato deve essere eseguita una coltura di espettorato. Inoltre, la tomografia computerizzata aiuta nella diagnosi. È importante scegliere l'antibiotico corretto per il trattamento in base ai risultati degli esami, alla radiografia del torace e agli esami del sangue. Il tipo di microbo dovrebbe essere determinato e la selezione dell'antibiotico dovrebbe essere fatta di conseguenza. La durata del trattamento è determinata dallo specialista. È molto importante bere molti liquidi e riposare oltre a usare i medicinali regolarmente e nelle dosi corrette. È pericoloso interrompere il trattamento in anticipo, se la polmonite non viene trattata adeguatamente, il liquido può accumularsi nei polmoni e possono verificarsi ascessi.

Mantenere forte l'immunità previene la polmonite

Esiste un vaccino contro la polmonite efficace contro le infezioni causate da batteri pneumococcici, in particolare la polmonite acquisita in comunità. È un vaccino che può essere applicato in qualsiasi momento dell'anno. C'è un vaccino contro la polmonite che è efficace per la vita. Dovrebbe essere fatto a bambini, individui di età superiore ai 65 anni, fumatori e persone nel quadro a rischio che sono sopravvissuti a una grave polmonite. Inoltre, il vaccino contro la polmonite deve essere somministrato a persone di età superiore ai 50 anni con malattia polmonare cronica, insufficienza renale, diabete e malattie cardiache, che sono sottoposte a chemioterapia, la cui immunità è in qualche modo soppressa. Persone che hanno frequenti infezioni influenzali e hanno bassa immunità può avere questo vaccino. È possibile prevenire la polmonite mantenendo forte la resistenza del corpo. Mangiare sano e naturale con frutta e verdura, dormire regolarmente, consumare molta acqua e seguire le norme igieniche forniscono protezione contro la polmonite rafforzando l'immunità.