Suggerimenti importanti per smettere di fumare durante il Ramadan

Secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), circa 6 milioni di persone muoiono ogni anno a causa dei prodotti del tabacco e delle malattie legate al fumo. Si prevede che 10 milioni di persone potrebbero morire nel 2025 a causa del fumo, la sostanza nociva più comune che minaccia la salute umana. È importante valutare il mese di Ramadan per smettere di fumare dipendenza a causa di molte sostanze nocive. Specialista del dipartimento delle malattie toraciche del Memorial Kayseri Hospital. Dott. Murat Apaydın ha formulato importanti raccomandazioni per sbarazzarsi della dipendenza dalle sigarette prima della "Giornata mondiale senza tabacco del 31 maggio".

Il fumo non è un'abitudine ma una dipendenza da sostanze

Nelle ricerche condotte dall'Organizzazione mondiale della sanità, è stato stabilito che il 70-80% dei fumatori desidera smettere di fumare. È stato stabilito che il 20-30% di coloro che vogliono smettere di fumare cerca di smettere di fumare ogni anno e il 3-5% di loro può smettere di fumare senza aiuto. Il fumo in realtà non è un'abitudine o una dipendenza, ma una dipendenza da sostanze. Coloro che cercano di smettere di fumare senza aiuto. Deve far fronte ai suoi effetti psicologici, comportamentali e fisici.

Non lasciare che la dopamina felice renda difficile smettere di fumare

Psicologicamente, la maggior parte dei fumatori è dipendente dalla nicotina come stabilizzatore dell'umore. Quando il soggetto viene valutato da una prospettiva comportamentale, fattori scatenanti molto forti come vedere gli altri mentre si fuma, bere tè o caffè o alcol, guidare o fare una pausa sono efficaci nel fumo. L'effetto fisico del fumo è anche direttamente correlato alla dipendenza da nicotina. È stato riscontrato che il fumo di sigaretta passa rapidamente attraverso la bocca nel flusso sanguigno dai polmoni e raggiunge il cervello in un breve periodo di 8 secondi. La nicotina provoca il rilascio di varie sostanze legandosi ai recettori della nicotina nel cervello e nel sistema nervoso. Tra questi, è più difficile smettere di fumare a causa delle sostanze della felicità a breve termine come la dopamina.

La dipendenza dalla nicotina può essere curata

Ci sono vari supporti che le persone che lottano con la dipendenza da nicotina possono ricevere nel loro trattamento fisico. I tossicodipendenti da nicotina cercano di sbarazzarsi della dipendenza dal fumo con la sostituzione (sostituzione) della nicotina con vari prodotti e compresse. La terapia sostitutiva della nicotina (NRT) è importante per eliminare l'astinenza da nicotina che si verifica dopo aver smesso di fumare. La NRT deve essere somministrata a persone che sono determinate ad avere dipendenza da nicotina a seguito della raccomandazione di un medico. Questo metodo di trattamento non è utilizzato per gli utenti con lieve dipendenza.

Dopo l'iftar, goditi quello che mangi, non le sigarette

Tuttavia, non è possibile parlare di alcun prodotto o supporto per i fumatori per sbarazzarsi della dipendenza psicologica. Il libero arbitrio è particolarmente importante nella lotta contro la dipendenza psicologica. Il mese del Ramadan è un periodo in cui il libero arbitrio delle persone è forte. Il Ramadan è importante per combattere la dipendenza psicologica dal fumo. Gli studi dimostrano che la maggior parte dei fumatori si sbarazza di questa abitudine durante il Ramadan. Pertanto, il mese di Ramadan dovrebbe essere considerato come un'opportunità per smettere di fumare. Alcuni suggerimenti per questo dovrebbero essere ascoltati.

  • Prima di tutto, dovrebbero essere in ambienti non fumatori.
  • Va tenuto presente che fumare subito dopo il digiuno può persino causare un attacco di cuore.
  • Quando si smette di fumare, la persona gode di più cibo e bevande.
  • Quando viene in mente il fumo, può essere utile bere 1 bicchiere d'acqua o mangiare un pezzo di frutta secca.
  • Fare una passeggiata dopo l'iftar ridurrà il desiderio di fumare.